-15%
La ragazza con la Leica - Helena Janeczek - copertina

La ragazza con la Leica

Helena Janeczek

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Guanda
Anno edizione: 2019
Formato: Tascabile
In commercio dal: 19 settembre 2019
Pagine: 333 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788823524019

nella classifica Bestseller di IBS Libri Arte, architettura e fotografia - Fotografia e fotografi - Singoli fotografi

Salvato in 7 liste dei desideri

€ 10,20

€ 12,00
(-15%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

La ragazza con la Leica

Helena Janeczek

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La ragazza con la Leica

Helena Janeczek

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La ragazza con la Leica

Helena Janeczek

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vincitore del Premio Strega 2018. Vincitore del Premio Bagutta 2018. Finalista al Premio Campiello 2018.

Questo libro racconta la vita di questa ragazza ribelle, l'amore con Robert Capa, l'avventura di fotografare e la gioia di vivere nella Parigi degli anni Trenta.

«Helena è scrittrice vera, attenta alla fabula ma ossessionata dalla realtà storica... Un libro bellissimo»Roberto Saviano

Il 1° agosto 1937 una sfilata piena di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia. Proprio quel giorno avrebbe compiuto ventisette anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la Guerra di Spagna. Nella folla seguono altri che sono legati a Gerda da molto prima che diventasse la ragazza di Capa: Ruth Cerf, l'amica di Lipsia, con cui ha vissuto i tempi più duri a Parigi dopo la fuga dalla Germania; Willy Chardack, che si è accontentato del ruolo di cavalier servente da quando l'irresistibile ragazza gli ha preferito Georg Kuritzkes, impegnato a combattere nelle Brigate Internazionali. Per tutti Gerda rimarrà una presenza più forte e viva della celebrata eroina antifascista: Gerda li ha spesso delusi e feriti, ma la sua gioia di vivere, la sua sete di libertà sono scintille capaci di riaccendersi anche a distanza di decenni. Basta una telefonata intercontinentale tra Willy e Georg, che si sentono per tutt'altro motivo, a dare l'avvio a un romanzo caleidoscopico, costruito sulle fonti originali, del quale Gerda è il cuore pulsante. È il suo battito a tenere insieme un flusso che allaccia epoche e luoghi lontani, restituendo vita alle istantanee di questi ragazzi degli anni Trenta alle prese con la crisi economica, l'ascesa del nazismo, l'ostilità verso i rifugiati che in Francia colpiva soprattutto chi era ebreo e di sinistra, come loro. Ma per chi l'ha amata, quella giovinezza resta il tempo in cui, finché Gerda è vissuta, tutto sembrava ancora possibile.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2,93
di 5
Totale 160
5
29
4
46
3
18
2
19
1
48
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sara

    08/10/2019 09:30:07

    Il romanzo racconta gli anni vissuti da Gerda da Lipsia fino alla morte in Spagna attraverso i ricordi di tre amici. La narrazione non è fluida: segue i pensieri dei tre amici da un ricordo all'altro, ma non per questo difficoltosa. Descrive in modo umano e sincero questa ragazza coraggiosa che merita di essere ricordata per se stessa e non solo come la compagna di Robert Capa.

  • User Icon

    Gaetano Sannino

    02/10/2019 12:19:49

    Sarà anche che è stata utilizzata una scrittura "alternativa" ma il libro è illeggibile. L'idea è decisamente interessante ma sviluppata in modo confuso, il nesso tra alcuni personaggi risulta incomprensibile o quantomeno faticoso, la trama è sconnessa con passaggi che non vengono più ripresi. Ho rischiato seriamente di abbandonare la lettura del libro senza finirlo e... a sessant'anni sarebbe stata la prima volta.

  • User Icon

    luca

    24/09/2019 10:42:15

    Ottimo libro, saggio tra il tecnico, lo storico e il narrativo. Una storia vera, e si sente.

  • User Icon

    Massimiliano

    21/09/2019 18:31:42

    Bella storia che ti mette voglia di dire “ce la posso fare anche io.” Interessante.

  • User Icon

    Tiz

    19/09/2019 20:26:18

    Uno dei libri più deludenti che abbia mai letto, non sono nemmeno riuscita a finirlo. La storia sarebbe strepitosa, se raccontata in un modo diverso: troppa confusione tra passato e presente, persone chiamate in modi diversi a distanza di poche righe. Assolutamente non consigliato.

  • User Icon

    Chiara

    19/09/2019 14:59:17

    Attratta dalla vittoria del Premio Strega, ho iniziato a leggere questo libro senza riuscire però a concluderlo. Scritto molto bene, è però un racconto molto articolato, con differenti punti di vista e molti personaggi che, se non viene seguito attentamente, crea molta confusione nel lettore.

  • User Icon

    Frency

    10/07/2019 20:04:38

    Acquistato perchè ha vinto il premio Strega: non farò mai più un tale errore. Questo libro è noioso all'inverosimile

  • User Icon

    mo

    03/05/2019 08:44:49

    ottimo, lo conosco come scrittore per cui quasi tutti i suoi libri sono una sicurezza

  • User Icon

    Vincenza

    23/04/2019 09:30:35

    Non è un libro facile, non è un libro banale né tantomeno un romanzo classico. E' questo il motivo per cui non viene capito? Perché un premio non può essere attribuito a un autore che percorre una strada alternativa nella narrativa? Sinceramente l'ho trovato una lettura affascinante, completa, che lascia qualcosa alla fine.

  • User Icon

    Mariano

    20/04/2019 16:33:00

    Mi chiedo come si possano pubblicare libri come questo. Di una noia terribile. Non sono riuscito a finirlo, nonostante la buona volontà. Ma come danno i premi quelli dello Strega? Temo che siano promossi soltanto per favorire gli editori.

  • User Icon

    Alice

    14/04/2019 16:57:27

    Irriverente, sfrontata, senza paura, il romanzo racconta la "biondina di Brunete" attraverso i ricordi di tre amici intimi Willy, Ruth e Georg. I ricordi risalgono a Lipsia, prima di dover fuggire dal nazismo crescente e rifugiarsi a Parigi, le difficoltà economiche nella capitale francese degli anni Trenta, i rapporti con André, da lei ribattezzato Robert Capa, il lavoro di fotoreporter nella guerra civile spagnola. Essendo, appunto, un romanzo che si basa su ricordi, non ci si deve aspettare che il racconto scorra fluido seguendo la cronologia; resta comunque ben comprensibile, caratterizza la ragazza coraggiosa, che conquista anche il lettore, e fa venir voglia di saperne di più, di informarsi, di conoscerla meglio.

  • User Icon

    Giada

    03/04/2019 11:47:36

    Mi domando come sia possibile che un libro scritto con una dose eccessiva di pressappochismo, attraverso uno stile sciatto e piatto, senza fonti storiche autorevoli e consultabili, manipolando la figura di due fotografi a meri scopi di rivalsa, abbia potuto ricevere così tanto credito e considerazione fino a vincere il Premio Strega. Vergognoso!

  • User Icon

    Barbara

    28/03/2019 11:13:50

    Noioso. Sconclusionato. Senza un filo logico. La ragazza con la Leica è uno dei libri più brutti che abbia mai letto. Un successo ingiustificato. Eppure gli spunti non mancavano. Ho faticato tanto per arrivare alla fine, ho avuto la tentazione di mollarlo più volte ma ho insistito nella speranza di trovare una svolta interessante. Niente. E ho pure speso 15,30 euro.

  • User Icon

    dama

    10/03/2019 16:08:28

    Non sono riuscita a leggere con piacere questo testo....Ho cercato anche di ritornare indietro nella lettura, per cercare di cogliere un filo narrativo che magari non avevo immediatamente trovato. Inutile. L'ho letto con immane fatica e l'ho riposto perplessa in libreria perchè so che è stato anche premiato.

  • User Icon

    Maria

    09/03/2019 19:19:05

    Amo la fotografia e quando ho visto nel corso di una trasmissione televisiva la presentazione di questo libro ,l'ho immediatamente acquistato .Il libro narra le vicende intrecciate di due grandi fotografi Gerda Taro e Capa,quest'ultimo uno tra i più grandi fotografi del mondo lei meno conosciuta meno conosciuta ma con un suo stile .il libro ha vinto anche il premio Strega non l'ho acquistato ma certamente è un bel riconoscimento

  • User Icon

    domeiededu

    09/03/2019 13:40:16

    Per raccontarne la vita Helena Janeczek usa alcune fotografie e tre punti di vista: quella di due uomini che l’hanno amata (e che lei ha amato) - Willy e George - e di una donna, Ruth, che le è stata amica. Punti di vista collocati in epoche diverse: 1960 a Buffalo per Willy, 1938 a Parigi per Ruth, ancora 1960 ma a Roma per Georg. Tra biografia e romanzo, l’immagine di una giovane donna, libera, coraggiosa, con una grande gioia di vivere ma anche una rappresentazione degli anni 30, di una gioventù in esilio, di passioni politiche, di angosce e speranze. Il libro vuol essere la biografia di Gerda Taro, ma vuol essere anche un romanzo e vuole fornire anche il punto di vista di chi la conobbe da vicino. Per la verità non riesce bene in nessuna delle tre cose e la figura di Gerda Taro ne esce deformata dalla descrizione di mille particolari e dalla visione personale di ciascuno dei suoi amici. Forse è un effetto voluto ma secondo me controproducente.  Possiamo solo immaginare che la protagonista fosse una persona eccezionale persino i suoi tempi in cui tutti furono chiamati comunque a compiere scelte eccezionali.

  • User Icon

    Giuseppe

    07/03/2019 16:25:06

    Buono

  • User Icon

    Chiara

    07/03/2019 15:19:37

    Ho acquistato questo libro spinta dalla curiosità e dalla vincita del premio strega. Mi sono trovata di fronte ad un libro molto lento, ostico e molto faticoso da leggere ed infatti, mi succede raramente, ma non sono riuscita a finirlo. Mi sono persa (e non in senso positivo) tra i diversi punti di vista e i narratori senza capire veramente fino in fondo la protagonista. Avevo tante aspettative ma purtroppo sono state deluse.

  • User Icon

    Freedom

    28/02/2019 10:39:32

    Quando sento parlare di Parigi anteguerra non resisto, ma stavolta ho sbagliato mira. Tenendo conto che ha vinto lo Strega e che il personaggio affascina pensavo ad un bel libro, forse per alcuni, non per me. Farraginoso. Pesante. A tratti sembra che si faccia a posta a voler respingere il lettore. Diciamo che non l'ho capito. Per me irritante. Ma quando danno i premi non tengono conto dei lettori?????

  • User Icon

    Gloria

    27/02/2019 14:47:36

    Ho trovato la lettura ostica e noiosa, e ho avuto difficoltà a terminare il libro: l'ho fatto più per impegno che per piacere o reale interesse. Un personaggio così affascinante viene abbozzato come in un puzzle a cui manca la metà dei pezzi. Forse per chi ha una più vasta conoscenza della biografia di Gerda Taro, potrebbe risultare interessante quest'accozzaglia di aneddoti e personaggi, ma come primo approccio risulta davvero complicato riuscire ad avere un quadro chiaro della storia. I salti temporali sono fuorvianti, i personaggi poco approfonditi, si muovono come figurine su uno sfondo di cartone. Non è un romanzo ma nemmeno una biografia, insomma, una lettura alquanto inutile.

Vedi tutte le 160 recensioni cliente
  • Helena Janeczek Cover

    Helena Janeczek, nata a Monaco di Baviera da una famiglia ebreo-polacca, vive in Italia da oltre trent’anni. Poetessa e scrittrice, ha esordito con la raccolta di poesie in lingua tedesca Ins Freie (Suhrkamp, 1989), mentre ha scritto in italiano il suo primo romanzo, Lezioni di tenebra (Guanda 2011, Premio Bagutta Opera Prima), che racconta del viaggio compiuto ad Auschwitz insieme alla madre, che lì era stata prigioniera con il marito. È inoltre autrice dei romanzi Cibo (Mondadori, 2002), Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010), finalista al Premio Comisso e vincitore del Premio Napoli, del Premio Sandro Onofri e del Premio Pisa. Nel 2017 esce per Guanda La ragazza con la Leica, romanzo incentrato sulla fotografa Gerda Taro.È redattrice di «Nuovi Argomenti»... Approfondisci
Note legali