Categorie
Traduttore: M. Ortelio
Editore: BEAT
Collana: BEAT
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 504 p., Brossura
  • EAN: 9788865591284
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    betty

    20/04/2015 09.59.40

    Un libro carino nel suo genere storico-romanzato, l'ho trovato però un pò lungo. Mi è piaciuta la descrizione dei personaggi e dei loro stati d'animo e soprattutto si percepisce lo spirito di emancipazione femminile che agli inizi del '900 apre la strada alle lotte che verranno in futuro. Consigliato.

  • User Icon

    enrica

    09/02/2015 10.35.45

    Bellissimo! Bello il contenuto, le descrizioni degli ambienti, ma soprattutto la "descrizione" degli stati d'animo e dei sentimenti. Brava! da leggere assolutamente

  • User Icon

    Olga

    25/06/2013 15.05.57

    Che meraviglia, questo libro mi è rimasto nel cuore, avevo rimandato molte vote la lettura perché pensavo che si trattasse di un "romazetto", ma in realtà la storia delle protagonista Clara è vera, e questo rende la storia ancora più affascinante. Lo consiglio davvero a tutti!!

  • User Icon

    France

    29/05/2013 10.09.49

    Straordinario romanzo storico ispirato alla vita di Clara Driscoll, donna intraprendente vissuta a Manhattan tra la fine dell'800 e la prima metà del '900. La scrittric ricrea con incredibile maestria e realismo il periodo Liberty e della rivoluzione industriale in America, tratteggiando meravigliosi personaggi sullo sfondo di un'affascinante New York. Ho trovato lo stile veramente apprezzabile, come non mi capitava da tempo: la Vreeland scrive con accuratezza e dovizia di dettaglio, ma senza esagerare nelle descrizioni, rendendo perfettamente l'idea delle straordinarie lampade create dalla protagonista, ma senza annoiare e lasciando il giusto spazio all'immaginazione del lettore. Consiglio vivamente questo bellissimo libro...e sì che l'ho acquistato un po' per caso e un po' per fortuna in un mercatino dell'usato! Mi ha talmente catturata la bravuta dell'autrice di ricreare l'atmosfera storica che penso acquisterò anche gli altri suoi romanzi.

  • User Icon

    Roberta

    24/05/2013 09.55.17

    La storia ha come protagonista il mondo di Louis Comfort Tiffany, direttore artistico di quella che è oggi un'azienda di gioielli, e Clara, giovane donna emancipata che ha (realmente) creato i suoi oggetti più belli. Il suo personaggio ci mette di fronte a due importanti argomenti: il primo è la condizione della donna agli inizi del secolo, quando non era concepibile che potesse lavorare, soprattutto se sposata. Secondo, è la bellissima descrizione dell'amore per il lavoro artigianale. Bravissima l'autrice nella ricostruzioni di storie vere. L'avevo gia' apprezzata con "La vita moderna".

  • User Icon

    Bruna Cocciolo

    04/05/2013 10.54.05

    Ho letto questo libro più di un anno fa e l'ho cercato su IBS per nostalgia. Un solo commento? E' un libro stupendo che mi ha fatto letteralmente innamorare delle lampade e vetrate Tiffany. L'ho adorato e "mi manca" tanto.

  • User Icon

    lalla

    25/03/2013 11.20.32

    Una storia appassionanate quella di Clara Driscoll che si intreccia con quella di Louis C. Tiffany. L'autrice ci fa apprendere la realizzazione del vetro: una ricerca continua di soluzioni innovative per rispondere alle esigenze di design. Del nuovo procedimento ed un nuovo materiale; il vetro "Favrile" "battuto a mano" e quindi artigianale che fu brevettato da Tiffany. Il nuovo vetro doveva la caratteristica iridescenza mischiando colori di vetro diversi, quando quello era ancora caldo. La fine del 1800 sono gli anni della nascita dell'illuminazione elettrica coicisero con quelli dell'Art Nouveau. Dopo aver fatto della luce naturale un elemento di espressione artistica, veicolato per mezzo delle vetrate colorate, Tiffany si dedico, dunque anche a quella artificiale. Differentemente da quanto si pensa (e grazie a questo libro)Tiffany non fu l'unico designer delle sue opere,ma si avvalse di collaboratori, come Clara Discoll la designer di lampade come la "Libellula" prodotta in numerose variazioni, per la quale le fu riconosciuto un premio speciale dalla giuria durante la storica Esposizione Universale di Parigi nel 1900. Sono rimasta affascinata dalla progettazione ed alla realizzazione delle lampade per la descrizione della loro brillantezza dei colori, meravigliose forme naturali, originali, un'abile combinazione di valore artistico con l'utilità funzionale. Una maestria come descritto nel libro delle arti decorartive. Una poesia di colori, forme, materiali che saltano l'animo di chi le ha create, come Clara Discoll una donna forte che lotta xquello che crea in un ambiente ancora ostile alle donne;ci fa vivere la nascita di opere fondamentali per L'art Nouveau. Bisogna riconoscere che Tiffany era un artista poliedrico, visionario ed originale Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    cristina uguccioni

    24/01/2013 22.16.33

    Dopo "L'amante del bosco", ho avuto "La fortuna" di leggere un'altro libro della Vreeland. Per un certo periodo ho lavorato da un artigiano del vetro. Avendo studiato arte, ho sempre cercato la bellezza in ogni cosa che mi accingevo a fare. Mi sono ritrovata e commossa, insieme alla protagonista, nello scegliere i pezzi di vetro, per comporre una vetrata. Un libro che ti fà ricordare e apprezzare il tuo vissuto, è un libro "D'oro"!Dedicato a tutti quelli che dei ricordi ne fanno tesoro, per poter meglio vivere "Il presente"!!!!

  • User Icon

    Rita

    25/09/2012 16.41.23

    Adoro i libri in cui si ripercorrono storie di personaggi realmente esistiti. Questo libro mi ha catturata sin da subito. Una piacevolissima lettura!

  • User Icon

    Tiziana

    03/09/2012 10.39.36

    soggetto molto interessante e originale, trattato accuratamente e con un entusiasmo coinvolgente, anche se a tratti la minuziosità risulta un po' pesante. belle immagini, dialoghi scorrevoli, atmosfere evocate realisticamente. unica pecca la lunghezza. il romanzo ci avrebbe guadagnato in piacevolezza con un centinaio di pagine in meno

  • User Icon

    Flavia

    09/05/2011 21.29.56

    Humor!?! Vania non credi di aver sbagliato romanzo, cosa c'entra l'humor? La trama si capisce perfettamente e come ogni romanzo della Vreeland è una perfetta opera d'arte. Può piacere o meno la storia, ma non si può criticare il tipo di scrittura. Letto in due giorni lo consiglio se amate il genere, certo che se cercate l'humor...leggete altro.

  • User Icon

    Giusy

    11/04/2011 14.31.18

    Ho comprato questo libro perchè sono sempre stata attirata dalla storia della nascita di questo marchio....adesso che ho letto il libro, e ci ho messo davvero tanto, posso dire che solo chi veramente ama alla follia l arte e New York riesce a trarre il meglio da esso, i particolari sono immensi e possono risultare pesanti a volte, ma la signorina Driscoll nel bene o nel male vi lascerà qualcosa, io l ho amato.

  • User Icon

    paola augusta estella

    06/04/2011 07.39.00

    noiosissimo,con la pretesa di descrivera una vita artistica.Sembra un reportage...ottima invece la descrizione nitida del periodo fine ottocento-inizio novecento

  • User Icon

    Vania

    29/03/2011 15.17.35

    Sono a pag. 279...non riesco più ad andare avanti...una noia bestiale, senza base, senza humor, senza capo ne coda. Ripetitivo, pagine scoordinate. Chissà se riuscirò a finirlo.

  • User Icon

    Eleonora

    02/03/2011 18.56.19

    Nonostante un inizio un po' noioso la trama del libro riesce a riprendersi e a solleticare l'interesse del lettore. Molto bella l'analisi della figura femminile a cavallo tra XIX e XX secolo. Unica pecca: elementi ripetuti all'inverosimile riguardo la lavorazione del vetro e le abitudini della protagonista. Sicuramente una buona lettura.

  • User Icon

    silvia

    02/02/2011 11.11.27

    Un bel romanzo che si legge veloce, nonostante la mole! E' scritto bene, con una prosa rapida e scorrevole. La trama affascina per essere basata su una storia vera e per essere calata in modo pefetto nell'epoca. certe parti sono un po' noiose per i dettagli sulla lavorazione del vetro. Ma ci sono passaggi decisamente degni nota che emozionano e restano.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione