I re di Roma. Destra e sinistra agli ordini di mafia capitale

Lirio Abbate, Marco Lillo

Editore: Chiarelettere
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 3,81 MB
  • Pagine della versione a stampa: 272 p.
    • EAN: 9788861907232
    Disponibile anche in altri formati:

    € 8,99

    Venduto e spedito da IBS

    9 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Giuliana

      09/12/2016 19:36:24

      Il testo consente di chiarire alcuni fatti che dai servizi dei mass media appaiono fumosi e incompleti. Quanto alla modalità espositiva di fatti e personaggi, non l'ho trovato particolarmente coinvolgente.

    • User Icon

      Lorenzo

      09/04/2015 10:47:12

      Ottimo,un indagine accurata e tagliente. Tantissimo fango gettato su un'organizzazione criminale degna del miglior film. Forse un po' pesante sul finale (ma è giusto così)

    Scrivi una recensione


    Dicembre 2014: esplode il caso. Cade il velo dell’ipocrisia, crollano tutti gli alibi. Nessuno può più fra finta di nulla, voltarsi dall’altra parte, dire che non sapeva. Dopo due anni dalla mia inchiesta, Roma scopre “mafia Capitale”: un gruppo di criminali capace di infiltrarsi, fare business e manipolare la pubblica amministrazione. Lirio Abbate

    A cosa può somigliare il racconto della città eterna, se non ad un eterno girotondo di maschere? Alcune gioiose. Altre truci, più livide, con una benda piratesca sull'occhio a rendere ancor più evidente - casomai ce ne fosse bisogno - il ruolo giocato nella comédie humaine da chi, della Capitale, frequenta soprattutto le ombre.
    A dicembre 2014 un'inchiesta scatenata da rivelazioni diffuse a mezzo stampa fa tremare dalle fondamenta i palazzi capitolini: è un vero e proprio terremoto, che investe politici e rappresentanti delle istituzioni, disegnando nel suo dipanarsi una mappa sconcertante.
    È una terra di mezzo, come sarà lo stesso protagonista dell'inchiesta a definirla, un limbo dove si mettono in comunicazione "i morti e i vivi", spostando l'asse fra i due regni grazie a un sistema rodatissimo di connivenze capaci di muovere enormi quantità di denaro, orientare la concessione di appalti, infiltrarsi in qualsiasi settore pubblico e mantenere saldo il controllo su questo territorio sconfinato grazie all'intimidazione e al ricatto, ove non sia sufficiente ungere ruote.
    A sollevare il polverone è - come a volte accade - un'inchiesta giornalistica, condotta in prima persona (e con tutti i rischi che si possono immaginare) da Lirio Abbate, bravissimo cronista già noto per la qualità del suo lavoro.
    Chiarelettere porta nelle librerie I re di Roma. Destra e sinistra agli ordini di Mafia Capitale libro (scritto a quattro mani assieme a Marco Lillo) che ripercorre le origini dell'inchiesta e ne valuta gli sviluppi attuali, mettendo nero su bianco i ritratti di tutti i protagonisti finora noti di una saga per nulla fantasy, e anzi molto, troppo reale.

    A cura di Wuz.it