Ready Player One (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2018
Supporto: DVD

29° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Fantasy e fantascienza - Fantascienza

Salvato in 57 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 9,99 €)

Nel 2045, il mondo reale è un luogo impervio e ostile. Gli unici momenti in cui Wade Watts (Tye Sheridan) si sente veramente vivo è quando si immerge in OASIS, un intero universo virtuale dove evade la maggior parte dell'umanità per trascorre le proprie giornate. In OASIS, si può andare ovunque, fare qualsiasi cosa, essere chiunque - gli unici limiti sono la propria immaginazione. OASIS è stato creato dal brillante ed eccentrico James Halliday (Mark Rylance), che alla sua morte lascia la sua immensa fortuna e il controllo totale di Oasis al vincitore di una competizione in tre round che aveva progettato per trovare un degno erede. Quando Wade vince la prima sfida di una caccia al tesoro che va oltre la realtà, insieme ai suoi amici - chiamati gli Altissimi Cinque - verranno catapultati in un universo fantastico fatto di scoperte e pericoli per salvare OASIS e il loro mondo.
4,47
di 5
Totale 49
5
31
4
11
3
6
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    J.B.

    17/05/2020 11:52:39

    Mi ha deluso un po’. Tratto da un libro è una specie di kolossal dei videogiochi. In un futuro tutti potranno vivere in un mondo virtuale, mentre quello reale va a pezzi. Qualcuno però vuole rovinarlo e tocca all’insospettabile protagonista impedirlo. Tanti effetti speciali, con scene davvero spettacolari. Una su tutte la gara automobilistica che apre la competizione che è il fulcro del film. Per il resto tante citazioni della cultura pop anni ’80, inspiegabili dato che ambientato del futuro, che non credo di averle colte tutte.

  • User Icon

    Luigi

    17/05/2020 09:35:32

    Film che non mi aspettavo potesse intrattenermi così piacevolmente. Lo consiglio per una serata leggera anche tra amici, le due ore di visione sono volate.

  • User Icon

    toten

    25/02/2020 19:52:19

    Ready Player One è un film che mi ha stupito superando le mie aspettative di partenza. Storia interessante per chi ama la cultura videoludica e le future opportunità che ci offre l'innovazione tecnologica. Il film è anche pieno di citazioni di giochi,personaggi e film che hanno segnato gli anni 80/90. Consigliatissimo

  • User Icon

    Ray

    15/12/2019 17:56:42

    Un film fantastico per chi ama il fantasy o i videogiochi. Consigliatissimo

  • User Icon

    Brida27

    22/11/2019 15:25:29

    Coinvolgente, ben fatto. Tantissimi riferimenti agli anni '80

  • User Icon

    giovanni

    24/09/2019 22:33:27

    Ready Player One è un film abbastanza carino sulla realtà virtuale. Non amo molto il fatto che non vi sia molta critica all'interno, ma mi sono piaciuti piuttosto gli easter egg riguardanti film famosissimi all'interno del film. Recitazione nella norma e scenari carini.

  • User Icon

    Elisa

    24/09/2019 20:57:00

    Spielberg che richiama se stesso e ci si ispira per un film visionario,a metà strada tra un videogame e ritorno al futuro.da vedere!

  • User Icon

    Tito

    23/09/2019 19:41:29

    Mi è piaciuto molto, le musiche sopratutto! La storia è carina semplice e forse in alcuni punti prevedibile ma comunque piacevole da vedere. L’idea o il messaggio che lancia è alquanto attuale.

  • User Icon

    Claudio

    22/09/2019 15:28:31

    Inizialmente pensavo fosse il solito film per adolescenti, invece si è rivelato molto godibile. Ho apprezzato molto gli omaggi a giochi ed anime anni 80.

  • User Icon

    Laura

    21/09/2019 17:31:29

    Ready Player One non è stato affatto come me lo aspettavo. Posso ammettere che avevo grosse aspettative sia dal trailer che dalla posizione che si è costruito il regista. Inoltre devo dire che anche l'argomento è davvero interessante. Nonostante ciò si è dimostrato un film carino che a tratti ho trovato un po' noioso. I colpi di scena che avrebbero potuto dare un po' di brio alla storia sono stati schivati e questo mi ha fortemente contrariato. Per il resto la cosa carina del film sono i riferimenti ad altre opere cinematografiche.

  • User Icon

    Laura

    21/09/2019 17:28:58

    Ready Player One non è stato affatto come me lo aspettavo. Posso ammettere che avevo grosse aspettative sia dal trailer che dalla posizione che si è costruito il regista. Inoltre devo dire che anche l'argomento è davvero interessante. Nonostante ciò si è dimostrato un film carino che a tratti ho trovato un po' noioso. I colpi di scena che avrebbero potuto dare un po' di brio alla storia sono stati schivati e questo mi ha fortemente contrariato. Per il resto la cosa carina del film sono i riferimenti ad altre opere cinematografiche.

  • User Icon

    Mara

    21/09/2019 09:42:59

    Intrigante e spettacolare, READY PLAYER ONE è il classico film che può diventare un must tra coloro che amano i videogames, le pellicole fanta-action e quelle che hanno come asse portante un plot distopico. Passatempo ludico di quelli fatti bene.

  • User Icon

    VALENTINA

    20/09/2019 14:42:59

    Nell'anno 2045 l'inquinamento e la sovrappopolazione hanno rovinato la vita sulla Terra e molte delle sue città sono diventate baraccopoli. Come via di fuga dalle loro vite nelle città decadenti, le persone si immergono nel mondo virtuale di OASIS, dove possono prendere parte a numerose attività per lavoro, istruzione e intrattenimento. Quando il suo co-fondatore e creatore, James Halliday, muore, annuncia tramite il suo avatar "Anorak l'Onnisciente" un concorso in cui i giocatori devono trovare un easter egg all'interno del mondo di gioco, ma per sbloccarlo servono tre chiavi nascoste nei mondi; il vincitore riceverà un quarto di trilioni di dollari e il controllo totale di OASIS. Questo attira un certo numero di Gunters "cacciatori di uova" e la multinazionale Innovative Online Industries (IOI), guidata dal loro nuovo CEO Nolan Sorrento, che impiega i migliori giocatori, i ricercatori di Halliday e i dipendenti a contratto chiamati "Sixers" allo scopo di vincere la gara e privatizzare OASIS. A Columbus Wade Watts è un giovane orfano di 17 anni che vive con sua zia nella baraccopoli e su OASIS è un Gunter conosciuto con il nome di Parzival. Il ragazzo partecipa con il suo amico Aech alla prima sfida di Anorak: una gara automobilistica sulle strade di Manhattan. Durante la gara, Parzival salva una nota Gunter di nome Art3mis dall'essere "azzerata" da King Kong, cosa che avrebbe cancellato la progressione del suo personaggio. Negli archivi virtuali di Anorak, che contengono video-clip che ricostruiscono la vita di Halliday, Parzival ha un'illuminazione derivata da un commento che Halliday ha fatto al suo ex socio in affari, Ogden Morrow, e nella gara successiva ingrana la marcia indietro e scopre una scorciatoia sotterranea fino al traguardo, acquisendo la prima chiave. Art3mis, Aech, così come i giocatori Daito e Sho (amici di Aech), lo seguono subito dopo, apparendo insieme in cima al tabellone segnapunti globale e facendosi conoscere.

  • User Icon

    Wendy

    19/09/2019 23:27:46

    Mi aspettavo che Ready Player One fosse un film più avvincente. Devo dire che ero davvero impaziente di visionare questo film, ma nel mentre l'ho trovato almeno in parte a volte un po' insensato altre volte un po' banale. Onestamente avrei preferito che alcune situazioni si evolvessero in modo diverso, ma oltre a ciò non è da me considerato di certo il miglior film di Spielberg. Di contro, le cose che invece ho davvero apprezzato sono gli effetti speciali e la quantità di easter egg ripresa nel film. Tre stelle perché rimane un film carino ma non quanto mi aspettassi.

  • User Icon

    Gloria

    31/08/2019 17:30:49

    Ottimo film! Steven Spielberg stupisce sempre! Consigliato.

  • User Icon

    n.d.

    03/08/2019 16:24:37

    Lo avevo già visto in anteprima al cinema con mio figlio adolescente: come molti film di Spielberg è un film profondo, denso di contenuti e significati, e con diversi livelli di lettura che lo rendono apprezzabile a diverse fasce di utenti. Ogni visione successiva fa (ri)scoprire nuovi elementi.

  • User Icon

    Andrea

    12/03/2019 00:10:22

    Il film è ambientato in un futuro in cui le persone possono immergersi in una realtà virtuale per dare sfogo alle proprie passioni ed ai propri desideri. Un concetto che non si discosta troppo da certe situazione attuali reali, anche se non di quel livello. Ottimi effetti speciali, trama forse a volta un po' scontata, ma ricca di easter eggs per gli appassionati di film e videogiochi.

  • User Icon

    Marcella

    11/03/2019 21:13:34

    Finalmente un film di successo che vede il giovane e promettente attore Tye Sheridan nel ruolo del protagonista. Convincente ed emotivo, è perfetto nel ruolo di Wade Watts/Parzival. La regia di Stephen Spielberg da un tocco importante all'opera. La storia è avvicente e, in alcuni punti, al limite del surreale.

  • User Icon

    Andrea

    11/03/2019 14:42:09

    Film inaspettatamente molto piacevole, ricco di citazioni e momenti di azione. Forse in certi momenti la trama è un po' banale, ma rimane ottimo per chi non ha pretese troppo elevate e vuole tuffarsi nei ricordi del passato! Consigliato!

  • User Icon

    federico

    10/03/2019 22:23:01

    Pienissimo di effetti speciali ed è ambientato nel 2045, per gran parte all’interno di un gioco in realtà virtuale nel quale sono citate tantissime cose della cultura popolare, soprattutto degli anni Ottanta. Ready Player One è tratto dal libro Player One, scritto da Ernest Cline (che è anche sceneggiatore del film). I riferimenti a film, videogiochi e canzoni sono ovunque: nei discorsi, nei vestiti e nei mezzi di trasporto dei protagonisti, ma anche negli angoli di veloci inquadrature. Il film è spettacolare e dotato di un ritmo frenetico. Gli effetti speciali si susseguono/inseguono. Un film che appassiona e che si rivolge a tutti quei nostalgici dei contenuti anni 80 e 90 e per appassionati di blockbusters che contengono effetti speciali incredibili

Vedi tutte le 49 recensioni cliente

‘Ready Player One’, la lettera d’amore agli anni ’80 di Spielberg

Il regista-icona gira una pietra miliare della cultura nerd, un trionfo d'immaginazione, sequenze spettacolari e citazioni gustose.

Il ragazzino-gamer dentro Steven Spielberg si scatena in Ready Player One, un viaggio spaccacervello che ti teletrasporta in un parco giochi pieno di meraviglie in CGI, chicche nascoste e un’infinità di citazioni alla cultura pop anni ’80. Il regista-leggenda ha adattato un romanzo di Ernest Cline, una pietra miliare dei nerd, in un blockbuster che vuole essere interattivo. Ma dimenticatevi gli headset e i controller: Spielberg è ai posti di comando. E perché lamentarsi? È il maestro di questo tipo di cinema.

Prima un po’ di realtà: siamo nel 2045 e il mondo è andato al diavolo. Wade Watts è bloccato nel pantano che è diventata Columbus, Ohio, una città dove la gente vive in case ammassate una sull’altra. Il popolo insegue i suoi sogni in OASIS, una piattaforma in realtà virtuale creata dal genio folle di James Halliday e del suo partner Ogden Morrow. L’eredità di Halliday, un Willy Wonka sotto acidi, è un gioco uccidi-o-vieni-ucciso a cui parteciperanno i suoi follower. Il vincitore troverà tre chiavi nascoste, così da conquistare la fortuna dell’imprenditore – e il controllo totale sulla piattaforma OASIS.

Quando Wade indossa il suo visore si trasforma in Parzival, l’avatar perfetto. Il suo migliore amico Aech, invece, è un mago della tecnologia e il suo avatar è pronto per la competizione. Tutti e due hanno messo gli occhi su Art3mis, una diva dai capelli rosa ma determinata a dire la sua nella prima sfida – l’inseguimento automobilistico definitivo. Gli ostacoli, per Wade, sono King Kong, un T-Rex affamato e una serie di nemici troppo belli per spoilerarli in una recensione.

Superato il primo test – insieme ad Aech, Art3mis e al duo giapponese Daito & Shoto – bisogna affrontare il villain Nolan Sorrento, il classico uomo-corporate che vuole l’eredità a discapito dei giovani protagonisti. Sorrento ha dalla sua un mostro chiamato i-Rok che, come nella migliore tradizione dei film di Spielberg, è troppo forte per Wade. Il suo Parzival, però, si giocherà le sue carte in una sequenza di battaglie sufficienti a riempire una dozzina di film, alternate con maestria nella sceneggiatura scritta da Cline e Zak Penn.

La fantasia visiva di Spielberg è sconvolgente. Inciampa solo quando cerca di personalizzare le varie tecnologie della storia. Ma chi vuole fare di Ready Player One un simbolo anti-digitale è meglio che si rivolga altrove. La sceneggiatura è troppo leggera, per non parlare del regista, un ragazzino che si è costruito una carriera perdendosi in film, televisione e videogame. Da Spielberg non si può pretendere una predica. Insomma, se ha la possibilità di far combattere Iron Giant e Mechagodzilla, non se la lascerà certo sfuggire.

A 71 anni il regista non si preoccupa di giustificare la storia di un ragazzino alienato che si costruisce un’oasi di pura immaginazione. Come sempre, Spielberg è pronto a giocare. E voi?

 

Il perfetto meccanismo di intrattenimento. La fuga nel virtuale di Spielberg è un affresco vasto e onnicomprensivo quanto il Paradiso di Tintoretto

Trama

Columbus, Ohio, 2045. La maggior parte dell'umanità, afflitta dalla miseria e dalla mancanza di prospettive, si rifugia in Oasis, una realtà virtuale creata dal geniale James Halliday. Quest'ultimo, prima di morire, rivela la presenza in Oasis di un easter egg, un livello segreto che consente, a chi lo trova e vince ogni sfida, di ottenere il controllo di Oasis.

  • Produzione: Warner Bros, 2018
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 140 min
  • Lingua audio: Italiano; Inglese
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Steven Spielberg Cover

    Propr. S. Allan S., regista e produttore statunitense. È indubbiamente il più popolare e affermato regista contemporaneo (suoi i più grandi incassi della storia del cinema), ma è anche un grande maestro del racconto, capace di influenzare pesantemente l'immaginario di tutto il secondo Novecento. Al culmine di una fortunata esperienza televisiva, gira il film tv Duel (1971), geniale evoluzione del road-movie che si contamina con l'incubo grazie a un controllo della narrazione che già indica la grandezza del regista. Debutta al cinema con Sugarland Express (1974), originale rivisitazione del tema dell'inseguimento fra poliziotti autoritari e marginali post-hippies, cui segue il celebre Lo squalo (1975), intelligente unione di tensione emotiva e senso dello spettacolo. Il successo economico del... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali