La regina del catrame. Le indagini del commissario Bertè - Emilio Martini - ebook

La regina del catrame. Le indagini del commissario Bertè

Emilio Martini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Corbaccio
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,27 MB
Pagine della versione a stampa: 127 p.
  • EAN: 9788863804652
Salvato in 24 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

NOME: Gigi
COGNOME: Berté
CAPIGLIATURA: già brizzolata
TAGLIA: (troppo) large
PENSIERO: sottile
INTELLIGENZA: spessa
PIANTA PREFERITA: paulonia
PUNTUALITÀ: lombarda
GELOSIA: calabra
VIZIO CHE NON HA PIÙ: fumo
VIZIO CHE HA SEMPRE: mangiare molto
INSOFFERENZA 1: locali affollati
INSOFFERENZA 2: andare per negozi
STILE (secondo la Patty): antiquato
STILE (secondo la Marzia): classico

Il suo nome è Gigi Berté. Commissario Berté. C'è una macchia nel suo passato, un buco nero che gli è costato il trasferimento da Milano a Lungariva, uno di quei paesini liguri che sono troppo pieni d'estate e troppo vuoti d'inverno. In attesa di trovare casa, vive nella pensione della Marzia, una donna bella ma decisamente sovrappeso, l'esatto contrario del suo immaginario erotico. Il commissario ha un segreto che non ha mai rivelato a nessuno: scrive racconti gialli e surreali. Ma poi il morto ammazzato arriva per davvero.
In un angolo della spiaggia di Lungariva, in mezzo ai bagnanti. Per il commissario Berté è arrivata l'ora di mettersi al lavoro e chissà se per risolvere il caso gli servirà di più la sua esperienza di poliziotto o il suo intuito di scrittore? Dietro lo pseudonimo di Gigi Berté si nasconde un vicequestore in carne e coda, che opera in un commissariato italiano.
Per ovvie ragioni di riservatezza, Gigi non ha potuto esporsi con il suo vero nome. Anche dietro il nome Emilio Martini si cela qualcuno in carne e penna, che conosce bene il commissario e che però preferisce restare nell'ombra.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,65
di 5
Totale 19
5
6
4
4
3
7
2
0
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gaetano

    12/05/2020 16:55:02

    I romanzi con protagonista Bertè mi piacciono....questo è il primo della serie e l'ho trovato un pò meno interessante di altri già letti. Penso che l'autore stia costruendo il personaggio, l'ambientazione e gli elementi di contorno che diventeranno familiari "puntata dopo puntata"....il giallo non è molto articolato e il racconto nel racconto è un pò banale....ma complimenti, come sempre.

  • User Icon

    Rosanna

    17/10/2019 11:21:41

    Niente di eccezionale come romanzo breve. La storia gialla è molto sullo sfondo. Tuttavia la narrazione è scorrevole e non noiosa. Il Bertè è un poco stravagante, ma è la sua caratteristica.

  • User Icon

    Leonardo

    17/08/2017 01:54:02

    Tra quelli che ho letto di questo autore forse questo è forse il meno brillante ma comunque scorre bene . Il finale non é dei migliori comunque a chi piace il personaggio Bertè consiglio di leggerlo.

  • User Icon

    Claudio

    15/07/2016 15:01:04

    Pensavo meglio da quanto avevo letto. Adesso ho in programma il secondo libro con il commissario (o vice questore aggiunto) Bertè.

  • User Icon

    alessia

    03/08/2015 23:12:24

    Molto carino, non mi ha preso come altri gialli ma è scorrevole e promettente come inizio, sicuramente leggerò altro di questo scrittore

  • User Icon

    archipic

    28/07/2015 13:56:10

    Buon esordio per Martini; ci sono, in fieri, tutti gli ingredienti per una buona serie. Buon stile narrativo, ritmo ben cadenzato, personaggi ancora abbozzati ma interessanti; forse il finale risulta un po' deboluccio, la conclusione dell'indagine appare un po casuale. Ma come primo episodio lascia ben sperare per il prosieguo; la lettura è risultata piacevole.

  • User Icon

    pier

    31/05/2014 09:19:11

    Come prima prova direi niente male. Non ci troviamo di fronte ad un capolavoro pero è sicuramente una lettura piacevole senza pretese. Non vorrei entrare in polemica con i precedenti giudizi, gusti sono gusti, ma non si può dare 1 come giudizio a questo libro, perché si fa un uso sbagliato di queste recensioni, almeno secondo me. Comunque ho iniziato la lettura del secondo della serie e fra qualche giorno riporterò il mio giudizio. buona lettura a tutti.

  • User Icon

    Ferdinando

    26/04/2014 14:42:03

    Questa prima prova di Martini mi ha lasciato un po' perplesso. Ci sono alcuni elementi (solo accennati, a dire il vero) che lasciano intravedere buone potenzialità: per esempio, l'intenzione di presentarci la figura di un protagonista poco esuberante, ma con un mondo interiore denso. Però, al contempo, ci sono diversi aspetti che non mi convincono: si aprono tante piste nella descrizione del personaggio, del suo contesto, della sua storia, che restano schizzati e mai davvero portati fino in fondo. Tuttavia, nel complesso, la lettura non mi è dispiaciuta. Voglio dare un'altra possibilità a Martini: ho acquistato il secondo delle serie. Scioglierò la riserva allora.

  • User Icon

    valerioboing

    12/04/2014 10:03:43

    Ottimo giallo italiano. Raffinato e scritto molto bene. Da consigliare.

  • User Icon

    spaggio

    22/10/2013 18:25:19

    Per fortuna che l'ho letto in versione eBook, così che non occuperanno inutilmente spazio nella mia libreria nè il sedicente romanzo giallo nè l'insulso racconto autonomo in esso incastonato.

  • User Icon

    Federica

    31/03/2013 22:08:18

    Un nuovo grande commissario: simpatico, interessante, in gamba. Il libro è piacevole e scorrevole. Una lettura davvero gradevole, un giallo appassionante.

  • User Icon

    Tottines

    30/03/2013 22:24:33

    Il commissario e' decisamente originale, non ama , perlomeno non subito, la nostra Liguria, e' scontroso e poco propenso alle nuove conoscenze ( e in questo posso dire in realtà e' molto ligure ed è una ligure a sostenerlo!!!). Il libro e' veloce, rapido, scorrevole, molto coinvolgente...mi è' piaciuto moltissimo...in realtà ho letto prima il secondo libro dell'autore e subito dopo ho cercato tutti gli altri....buona lettura!!!!

  • User Icon

    Maria Vittoria

    02/01/2013 19:08:07

    Bello!!! Molto scorrevole, ben scritto e divertente. Il personaggio principale è interessate. Peccato sia un po' corto!

  • User Icon

    Giovanna

    21/11/2012 15:45:55

    Divertente, gradevolissimo. Si legge d'un fiato e ti resta la voglia di seguire le vicende di questa simpatica canaglia del commissario Bertè. Simpatico perché ha tanti lati che lo rendono umano e vicino al lettore. Il ritmo del racconto è serrato, i protagonisti ben caratterizzati e l'ambientazione sarà certamente apprezzata da chi conosce bene la Liguria, ma anche da chi invece la deve ancora scoprire nei suoi aspetti un po' più nascosti. Facci sognare Bertè, mi piaci perché sei pieno di contraddizioni, impulsivo, capace di grandi slanci e anche di memorabili sfuriate. Un bel tipo davvero. Continuerò a seguire le tue indagini!

  • User Icon

    Anna

    21/09/2012 16:24:43

    Non che mi aspettassi il nuovo Simenon, ma qui siamo proprio sottoterra! Il protagonista è studiatamente antipatico (forse è la nuova chiave di successo in questo mondo "moderno"?), l'ambientazione provincialotta nella più deteriore delle accezioni, lo stile sciatto e basso. Davvero deludente.

  • User Icon

    Sabrina

    27/08/2012 13:22:12

    Esordio molto molto carino e interessante! Attendo con ansia il prossimo per dare voto massimo.

  • User Icon

    Monica

    25/07/2012 14:44:07

    concordo appieno con le precedenti recensioni: molto carino, godibile, be scritto, divertente...

  • User Icon

    Maurilia Pellegrin

    24/07/2012 12:05:20

    Che bello questo libro giallo con venature rosa! Del resto anche la mitica Agatha si concedeva il lusso di intingere il suo pennello nel sangue caldo e pulsante dei vivi e non solo in quello raggrumato dei cadaveri. Ma torniamo alla Regina: è un libro fresco, divertente, rigenerante come una mentina dopo la cassoeula, anzi, data la cornice, dopo una pasta al pesto troppo agliato. Per non abbandonare la metafora gastronomica vi dirò inoltre che quando ho girato l'ultima pagina di questo romanzo mi è rimasta ancora una punta di appetito: ho voglia di assaggiare un altro piatto di Bertè. Che dire? Spero che il misterioso Martini sia ai fornelli...

  • User Icon

    Maria Puppi

    18/07/2012 08:45:04

    Questo libro mi è piaciuto molto per il suo equilibrio. Ci sono diversi piani narrativi miscelati con molto garbo. Una lingua molto curata ed essenziale e poi, che simpatico questo commissario cappellone con la passione per i libri e la scrittura!Mi sembra un po' il nuovo montalbano, almeno sul fronte dei capelli, visto che salvo è pelato, e questo ha una chioma da leone. Un po' complessato, ma si vede che i complessi derivano da una spiccata intelligenza e dai consigli di quella 'coscienza bastarda' che ogni tanto lo dilania. Trovo che sia un poliziesco moderno, anzi mi sembra che superi i confini dei generei perchè è innegabile che sia un poliziesco, ma gli elementi narrativi sono molti così come la cura per i particolari e la descrizione della liguria. Mi è piaciuta tantissimo la novella inserita nel testo e scritta dal bertè, estrema e avventurosa. Chissà in futuro il commissario diventerà davvero uno scrittore e gli pubblicheranno i racconti? Infine, come donna, ho apprezzato la figura della Marzia. Anche le ciccione hanno diritto a un posto nella narrativa amorosa e una donna come quella, che riesce a essere affascinante con il suo cervello e la sua dolcezza, secondo me vince alla grande anche come sensualità, altro che sadomaso... ora aspetto con ansia il secondo episodio.

Vedi tutte le 19 recensioni cliente
  • Emilio Martini Cover

    Emilio Martini è lo pseudonimo per due sorelle milanesi, Elena e Michela Martignoni. Insieme hanno scritto i romanzi storici Requiem per il giovane Borgia, Vortice d’inganni, Autunno rosso porpora, Il duca che non poteva amare. Sono anche autrici di  una serie di gialli che hanno per protagonista il commissario Berté (dietro cui si cela un reale vicequestore), tra cui ricordiamo Il ritorno del Marinero, La regina del catrame, Farfalla nera, Chiodo fisso, Doppio delitto al Grand Hotel Miramare, Il mistero della gazza ladra,  Invito a Capri con delitto, e le raccolte I racconti neri del commissario Berté, Talent Show e Ciak: si uccide. Le indagini del commissario Berté. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali