La ricetta dell'assassino

Anne Holt

Traduttore: M. Podestà Heir
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 4 giugno 2013
Pagine: 440 p., Brossura
  • EAN: 9788806210113
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,53
Descrizione
Uno dei ristoranti piú in di Oslo, una casa da rivista di arredamento, una moglie giovane e bellissima, una fama internazionale: Brede Ziegler aveva tutto. Cosí tanto da meritarsi di morire due volte.

Torna l’amata Hanne Wilhelmsen, alle prese con un caso pieno di intrighi e un suo dilemma esistenziale: fuggire dalla vita che ha sempre fatto o accettare di essere una poliziotta fino al midollo? Quando Brede Ziegler, cuoco celeberrimo, viene assassinato, l’ispettore Billy T. e la squadra Omicidi si trovano a svolgere un’indagine che si rivela ogni giorno piú complessa. Ricco, ambizioso e spietato, Ziegler aveva troppi nemici per individuare con sicurezza un sospetto. Anzi, forse due sospetti, visto che l’uomo è stato per cosí dire ucciso due volte: con un pregiato coltello da cucina la prima, con un farmaco in dose letale la seconda. Ci vorrebbe Hanne Wilhelmsen per orientarsi fra testimoni reticenti, contrabbando di vini, eredità milionarie, malavita organizzata e un passato oscuro… Ma Hanne è ancora in lutto per la morte della sua compagna e non è sicura di volere – o potere – riprendere l’esistenza di prima. Cosí fra interrogatori, perquisizioni e colpi di scena, prende corpo l’indagine piú difficile: quella per distinguere apparenza e realtà, per comprendere chi siamo dietro la facciata che offriamo al mondo.

€ 14,62

€ 19,50

Risparmi € 4,88 (25%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Geronimo il perfido

    06/07/2013 17:02:07

    Sei mesi di clausura in un convento della Valpolicella per metabolizzare il dolore per la perdita della compagna di venti anni di vita; ma poi, si sa, "morto un Papa, se ne fa un altro"... Hanne è norvegese, Nefis turca, si devono parlare in inglese, ma sotto le lenzuola non esiste differenza di linguaggio... e l'Ispettrice Capo, tornata in patria, offre ancora alla Polizia il suo acume e la sua prontezza indagatoria, pur con qualche distrazione di beneficenza; insieme alla giovane agente Silje, che le ricorda l'amore fresco, alla fine scopre la ricetta dello chef... sarei curioso di provare un coltello Masahiro...

Scrivi una recensione