Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Ricordati di dimenticare la paura. Cosa fa di un atleta un uomo felice - Niccolò Campriani,Marco Mensurati - ebook

Ricordati di dimenticare la paura. Cosa fa di un atleta un uomo felice

Niccolò Campriani, Marco Mensurati

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 949,78 KB
Pagine della versione a stampa: 201 p.
  • EAN: 9788852037757

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Biografie - Biografie e autobiografie - Sportivi

Salvato in 11 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Una carabina sgangherata, un manuale di tiro scritto in cirillico ("ma con molte illustrazioni"), un bersaglio perennemente occupato da una coppia di colombi che ha fatto il nido "nel posto più sbagliato della terra". Ma soprattutto tanta, tanta voglia di vincere. Il giovane Niccolò Campriani è uno studente d'ingegneria ma è anche il miglior tiratore "in piedi" mai nato nella storia del suo sport. Un predestinato. Nel giorno più importante della sua vita, alle Olimpiadi di Pechino del 2008, proprio nell'istante in cui sta per stringere tra le mani quello che ha sempre sognato, la medaglia d'oro, scopre di avere un avversario imprevisto e imbattibile. L'ultimo colpo. Quello decisivo. Il "blocco dell'ultimo colpo" si rivela un problema più grande del previsto. E per superarlo, Niccolò finisce per lasciare l'Italia e rifugiarsi in America. Lì, intraprende un viaggio dentro se stesso, alle origini dell'ambizione, alle radici stesse della propria essenza di uomo, tra i sogni di gloria e gli equivoci imposti da un ambiente e un paese, l'Italia, che non sa più vincere, ma neppure più perdere. Quattro anni di studio, allenamenti e riflessioni da "cervello in fuga", per scoprire infine che "tra il mirino e il bersaglio non c'è solamente aria e distanza", ma anche paura. Paura di fallire e di deludere gli altri e soprattutto se stessi. Paura, insomma, di dover fare i conti con la propria identità.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 8
5
8
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    dota

    25/09/2019 20:12:48

    La storia di un vero campione che non può mancare nella libreria di un appassionato di sport. Libro molto scorrevole

  • User Icon

    EDO

    20/06/2019 20:33:06

    Una biografia da leggere e rileggere per entrare nella vita di un campione vero, di un ragazzo di gran spessore, di un uomo che ha raggiunto le medaglie olimpiche con un impegno, una determinazione e una testa davvero uniche mantenendo una semplicità e un'umiltà degne di pochissimi eletti.

  • User Icon

    elisa c

    22/07/2018 08:47:50

    libro meraviglioso, per certi tratti commovente. non solo per i tiratori (è solo un pretesto!) ma per tutti gli atleti, i preparatori, i familiari. limpido, sincero, toccante. grande nicco!

  • User Icon

    Matteo Brento

    09/09/2017 16:04:51

    Un libro certamente bello. Mettersi a nudo nel modo in cui ha fatto Niccolò è da veri campioni. Il libro di legge molto bene

  • User Icon

    Roberto

    15/11/2013 17:44:18

    Gran bel libro. Si legge con piacere e come è successo a me in poche ore. Finalmente qualcuno ci racconta, con dovizia di particolari, ciò che sta dietro una medaglia olimpica ovvero di qualcuno che riesce a trasformare un'apparente sconfitta in una piena vittoria. Il tiro a sgno non è uno sport ma una disciplina, spero che la prossima pubblicazione sia ancora di più "mentalmente" tecnica.

  • User Icon

    Andrea

    24/05/2013 22:40:32

    Questo libro narra in maniera sublime la storia di un ragazzo che ha raggiunto incredibili traguardi nella sua vita di sportivo. La narrazione scorre sempre bene, in ogni pagina del libro. Non è mai autocelebrativo, bensì parla francamente di una strada fatta di precise scelte. E' anche un inno all'amicizia e un sincero spaccato sulla realtà dello sport agonistico in Italia.

  • User Icon

    sara

    30/04/2013 14:34:51

    Bello, bello bellissimo... è l'auto smitizzazione di un campione olimpico.. che in queste pagine si fa scoprire semplicemente ragazzo... quello che ogni ragazzino che sogna una medaglia olimpica di ogni sport dovrebbe leggere!!!

  • User Icon

    Letizia

    21/04/2013 14:20:29

    Do voto massimo...nonostante in alcuni pezzi abbia trovato parecchia (e forse troppa) autostima da parte dell'autore. Nonostante questo, libro ben scritto, sottolinea ed evidenzia aspetti del Tiro a Segno davvero importanti e fondamentali...aspetti che OGNI tiratore agonista ha affrontato una volta in vita sua (non si deve per forza arrivare alle Olimpiadi per provare determinati stati d'animo..) . Bravo Nicco, hai visto la parte più buia di te, l'hai affrontata e l'hai raccontata. Consigliatissimo a tutti gli sportivi, ma anche ai ragazzi ed ai giovani...perchè non si lascino sopraffarre dalla routine, ma lottino sempre contro i propri "mostri".

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
  • Niccolò Campriani Cover

    Niccolò Campriani è nato a Firenze nel 1987. Laureatosi in ingegneria manageriale all'università di Morgantown (West Virginia), attualmente frequenta un master in ingegneria dello sport a Sheffield. Alle Olimpiadi di Londra 2012 ha vinto la medaglia d'oro per la carabina 3 posizioni e quella d'argento per la carabina ad aria compressa.Insieme a Marco Mensurati ha scritto Ricordati di dimenticare la paura (Mondadori, 2013) Approfondisci
Note legali
Chiudi