Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
Salvato in 5 liste dei desideri
Attualmente non disponibile Attualmente non disponibile
Info
Rinnegati. Per una storia dell'identità occidentale
12,35 € 13,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+120 punti Effe
-5% 13,00 € 12,35 €
Attualmente non disp. Attualmente non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Rinnegati. Per una storia dell'identità occidentale - Lucetta Scaraffia - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Gli itinerari biografici dei rinnegati, di coloro cioè che varcarono volontariamente la frontiera che a partire dal Medioevo ha diviso la cristianità dall'Islam, sulla base degli atti dei processi istituiti presso i tribunali dell'Inquisizione al loro rientro nell'area cattolica (ma c'era anche chi non rientrava affatto...). Il libro ci racconta vite spesso da romanzo, ricostruisce le modalità delle conversioni, cogliendo le implicazioni e le valenze culturali del fenomeno. Tra le altre la nascita dell'individualismo moderno, con la sua indifferenza al credo religioso e alla comunità di appartenenza originaria.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2
2002
28 giugno 1993
218 p.
9788842042556

Voce della critica


recensione di Piasenza, P., L'Indice 1994, n. 2

Il lavoro di Scaraffia affronta due temi discussi tradizionalmente con scarsa fortuna in Italia: il rapporto tra fedi e pratiche rituali diverse, da un lato, e i percorsi di conversione o di "tradimento" religioso, dall'altro. Le ragioni di questa relativa indifferenza (forse meno netta a proposito dei problemi di relazione tra ebrei e cristiani) risiedono in gran parte nella difficoltà della storiografia a riflettere sulle categorie utilizzabili per definire le identità sociali: un argomento che la moda di questi anni non è riuscita a salvare da approssimazioni e genericità. Nel lavoro dell'autrice la questione è affrontata attraverso il ricorso a storie di vita di cristiani passati all'Islam, particolarmente nel Cinque e Seicento e tratte da diversi materiali inquisitoriali. Ciò che interessa a Scaraffia, più che ripercorrere analisi quantitative o sociali già tentate altrove (L.B. Benassar, "I cristiani di Allah", Milano 1991 e particolarmente A. Gonzalez-Raymond, "La Croix et le Croissant", Paris 1992), è soprattutto l'analisi delle categorie culturali che rendono possibile la decisione dell'abiura o la sopravvivenza dell'identità "culturale" dei singoli a una conversione meno libera o imposta dai fatti. La tesi è molto decisa: la frequenza delle conversioni cristiane all'Islam (alle quali, tra l'altro, non corrisponde un analogo movimento nella direzione opposta) suggerisce all'autrice che il cristianesimo sia per eccellenza la religione che rende possibile agli individui l'integrazione di altre ritualità religiose e che consente, così, l'assimilazione di diverse culture. Questa impostazione è illustrata dal capitolo sulla "contaminazione", forse il più rilevante del libro: qui si sottolinea come l'orizzonte in cui si muove il cristianesimo, da san Paolo in poi, preveda la dissoluzione degli interdetti che collegano inestricabilmente l'appartenenza legittima alla comunità dei credenti con l'osservanza di alcuni gesti rituali e sociali non modificabili (alimentazione speciale, circoncisione, e, in generale, riconoscimento delle categorie fisiche ed esterne di "puro" e "impuro"). Per l'autrice un simile contesto religioso permette di rendere conto della straordinaria plasticità dei comportamenti dei rinnegati, della loro facilità ad adattarsi ai riti altrui e dell'indifferenza nell'abbandonarli, oltre che di una certa benevolenza dell'Inquisizione nel riaccoglierli in terra cristiana. In questo modo potrebbe apparire meno paradossale di quanto non sembri riconoscere proprio in quei dimenticati transfughi verso l'Islam uno dei modelli del vero occidentale "moderno". Come si vede, il maggiore merito del libro, oltre a quello di contenere molte osservazioni di grande interesse, consiste nel rendere esplicito e argomentato un modello di interpretazione culturale dell'identità individuale e sociale e nel proporre con chiarezza un paragone tra cristianesimo e Islam sul tema della "modernità", paragone che percorre più o meno sotterraneamente non pochi dibattiti attuali. Proprio questa impostazione forte e storiograficamente orientata può lasciare prevedere che le polemiche sui "Rinnegati" non mancheranno, sia a proposito del taglio metodologico generale sia riguardo alle conclusioni di merito. Un risultato che il lavoro di Scaraffia non soltanto ampiamente giustifica ma sembra esplicitamente sollecitare.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Lucetta Scaraffia

1948, Torino

Lucetta Scaraffia (Torino, 1948), storica e giornalista, insegna Storia contemporanea all'Università di Roma La Sapienza. È editorialista del «Messaggero» e dell'«Osservatore Romano», di cui ha fondato e dirige il mensile «donne chiesa mondo». Collabora al «Sole 24 Ore» e a diverse riviste. Ha scritto numerosi libri e con Marsilio ha pubblicato, nel 2016, Dall'ultimo banco. La Chiesa, le donne, il sinodo, tradotto in francese, nederlandese e spagnolo e, nel 2017, Tra terra e cielo. Vita di Francesca Cabrini. Con Vita e Pensiero Editore ha pubblicato nel 2014 La santa degli impossibili. Rita da Cascia tra devozione e arte contemporaneae nel 2017 Francesco, il papa americano (con Silvina Pérez); inoltre ha curato nel 2015 i...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore