Il Ritorno Del Marinaio

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Franz Von Suppé
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: CPO
Data di pubblicazione: 1 settembre 2017
  • EAN: 0761203512027

€ 38,50

Punti Premium: 39

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Franz von Suppé (1819-1895): Il ritorno del marinaio, opera romantica in due atti su libretto di Anton Langer.
L’opera di Rijeka – un progetto pionieristico.
Ebbene sì, questo cofanetto doppio della CPO presenta un’opera – non un’operetta! – del celebre Franz von Suppé, un lavoro teatrale dai tratti drammatici inconfondibilmente italiani, caratteristiche che in fondo ci si sarebbe anche potuti aspettare da un compositore che era lontano nipote di Gaetano Donizetti. Per la verità, il Teatro dell’Opera di Amburgo commissionò a Suppé Des Matrosen Heimkehr, ma l’opera romantica proposta in questa registrazione non ha nulla a che vedere con quella messa in scena per la prima volta nella città anseatica, che si basava su un libretto scritto da Anton Langer. La versione italiana – l’autore del cui testo continua a rimanere sconosciuto, nonostante le sistematiche ricerche compiute dagli studiosi – è giunta fino ai giorni nostri grazie alla riduzione pianista pubblicata dall’editore amburghese August Cranz e in parte alla partitura manoscritta dello stesso Suppé, oggi custodita nella Staatliche Bibliothek di Vienna. Questa edizione ha anche il pregio di esprimere in maniera molto più esplicita il carattere italiano della musica di Suppé. Il biografo di Suppé Roser non si trattenne dal definire Il ritorno del marinaio «un’opera veramente magnifica», mentre la rivista musicale viennese Die Lyra lodò in termini estremamente lusinghieri «il fascino irresistibile e le melodie belle e travolgenti», che rifuggivano «lo stile ridondante tipico del grand-opéra» e mise nel giusto risalto «l’assoluta mancanza di spunti banali e superficiali». In ogni caso, questa registrazione rappresenta un lavoro pionieristico perfettamente riuscito che ancora una volta ha saputo riportare sotto la luce dei riflettori un lavoro dimenticato di un genere ormai trascurato, vale a dire le opere di Franz von Suppé.
  • Franz Von Suppé Cover

    Propr. Francesco Ezechiele Ermenegildo Suppe-Demelli. Compositore austriaco. Nato in Croazia, ma di origine belga, si perfezionò a Vienna (dal 1835) con I. Seyfried e S. Sechter. Fu poi direttore d'orchestra in teatri viennesi; suggestionato da Offenbach, si dedicò alla composizione di operette, facendone rappresentare 30 che, pur rivaleggiando per i caratteri brillanti e la vena melodica con quelle di J. Strauss jr., non durarono altrettanto nel tempo (assai note, allora, La dama di picche, 1864; La bella Galatea, 1865; Cavalleria leggera, 1866; Boccaccio, 1879). Scrisse anche 9 opere, circa 200 musiche di scena (fra cui quelle per Poeta e contadino, 1846), musica sacra, quartetti, Lieder. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali