Roma città aperta

78° nella classifica Bestseller di IBS Film - Drammatico

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    SliviaB

    25/04/2017 19:56:39

    Credo che per questo monumento della cinematografia italiana cinque stelle non bastino. Ho comprato il blu ray per vedere negli extra i documenti storici di questo film, fantastico. Anna Magnani e Aldo Fabrizi insuperabili, veri ogni volta che lo vedo mi commuovo perché non è solo un pezzo della storia del nostro cinema ma anche della nostra storia.

  • User Icon

    Michele Bettini

    04/01/2017 22:06:10

    inguardabile, con attori che non interpretano, ma recitano a comando, come in un teatro improvvisato.

  • User Icon

    Robertinho

    04/03/2014 16:51:22

    Sicuramente questo film è la massima espressione del "Neorealismo", movimento cinematografico volto a riprendere con estrema fedeltà la tragica realtà del momento, attraverso l'immagine e la narrazione. Destinato a occupare un posto di primo piano nella storia del cinema mondiale. Roberto Rossellini girò "Roma città aperta" tra il 1944 e il 1945 durante gli ultimi mesi della grande guerra, generando un capolavoro che è riconosciuto da tutti ormai come una sorta di pietra miliare dell'intera cinematografia italiana. In un angoscioso clima di continui rastrellamenti durante l'ultimo conflitto mondiale, in una Roma ridotta alla fame dalla guerra e distrutta nella dignità dall'occupazione nazista, un sacerdote (un memorabile Aldo Fabrizi), in nome della libertà, aiuta un capo partigiano. Ma per colpa di una infame traditrice, che fà uso di droga e che frequenta da lungo tempo gli ambienti delle "SS", tutto precipita ... e la tragedia nella tragedia prende il sopravvento. Il film è caratterizzato da una fortissima carica emotiva, allineata perfettamente a quella dura realtà storica che non lasciava purtroppo spazio neanche a quel sottile filo di speranza per una eventuale rinascita e alimentava solo un'amara illusione per un domani migliore. Speranza, tanto anelata (e meravigliosamente rappresentata dalla grande Anna Magnani), ma spietatamente stroncata da quell'atroce realtà dei fatti.

  • User Icon

    Gabriele Giachi

    14/10/2013 13:56:56

    "Invia la prima recensione", volgo lo sguardo e non vedo recensioni lasciate per questo marmoreo prodotto italiano. Un film testimonianza dove ogni attore prima del regista recita con ossequioso rispotto della realtà, consapevole che, come Rossellini citava, la relatà talvolta non ha bisogno di manipolazioni. Da approfondire anche la biografia di Don Giuseppe Morosini alla quale il film si ispira nella figura di Don Pietro. Magistrale la Magnani.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Rossellini con pochi mezzi firma un capolavoro perfezionando il neorealismo

Trama
Nella Roma occupata dai tedeschi si incrociano alcune storie. Pina, vedova con un bambino, sta per sposarsi con Francesco. La Gestapo è sulle tracce di certo ingegner Manfredi, capo partigiano. Tutto questo avviene nella giurisdizione di don Pietro, riferimento di tutti, adulti e bambini. Il comandante tedesco si vale della collaborazione di Marina, che fa la spia in cambio di cocaina. La Gestapo fa irruzione nel palazzo, cattura Francesco, ma si fa sfuggire Manfredi. Pina muore falciata da una raffica di mitra, mentre rincorre il camion che porta via il suo uomo. Manfredi viene alla fine catturato e muore sotto tortura.

Nastri d'Argento 1946 – Miglior Film
Nastri d'Argento 1946 – Miglior Attrice Non Protagonista ad Anna Magnani
Festival di Cannes 1946 – Gran Premio Collettivo

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Flamingo Video, 2011
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Tedesco (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste; documentario; dietro le quinte (making of); presentazione; note di produzione