Categorie

Scott Smith

Traduttore: R. Valle
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 442 p. , Brossura
  • EAN: 9788817020329

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Kath Pierce

    13/07/2013 21.10.34

    Questo romanzo viene spacciato per un thriller quando in realtà sarebbe un horror di fantasia.Pur non amando il genere-ecco il perchè del mio 3/5-ho trovato la narrazione particolarmente piacevole e scorrevole al punto giusto.Nonostante i miei momenti di perplessità,il ritmo incalzante non mi ha permesso di accantonare il libro,anzi l'ho letto con avidità,troppo curiosa-anche se scettica-di scoprire come andava avanti la storia. Fin dall'inizio è abbastanza intuibile dove l'autore vuole arrivare:piante assassine e subdole che pensano,ridono,parlano e ingannano,tessendo le loro trame per nutrirsi di carne umana. Pochi libri sono in grado di impressionarmi e devo dire che l'autore sa bene come fare.La crudezza di certe scene fa venir voglia di chiudere il libro,in alcuni momenti;i rumori,le tensioni e gli odori sembrano voler uscire dalle pagine con insistenza. Mi ha colpita molto la staticità di questo romanzo,ambientato totalmente su una collina dove i protagonisti vengono confinati.Nonostante ciò la lettura non stufa.Quindi un bel romanzo,scritto benissimo,ma che non rileggerei perchè non è il mio genere.Ma complessivamente molto buono!

  • User Icon

    Ely

    06/03/2012 20.52.46

    Uno dei libri più belli mai letti. Avvincente dalla prima all'ultima riga. Il film decisamente non gli rende giustizia.

  • User Icon

    davide

    11/01/2011 12.28.54

    la lettura è una interferenza tra la nostra mente e quello che leggiamo. Premesso questo se siete lettori che si "calano" nelle parti, che riesco a ricostruire ambienti, suoni, odori ... emozioni questo libro fa per voi. In questo senso è un capolavoro, Scott riesce capacemente a comunicare sensazioni senza mai cadere nel banale.

  • User Icon

    lucyblum

    06/06/2010 20.51.44

    Non amo essere distruttiva ma credo che sia veramente uno dei libri piu' brutti io che abbia mai letto. Ho capito "chi era l'assassino" dopo venti pagine. Idee copiate qua e la e male. Ho voluto commentarlo perche' mi ha intristito senza darmi niente. Come una giornata grigia di novembre dove non succede niente e che hai gia' vissuto centinaia di volte. Mah! E tanti bei libri passano inosservati.

  • User Icon

    A.M.

    04/01/2010 12.19.32

    Smith vuole farvi morire di paura, ma non ci riesce! Anche Stephen King, ahimé, si è prestato allo squallido inganno della fuorviante recensione in bella mostra sulla copertina. Non che Rovine sia un brutto romanzo; si lascia leggere, ma non mantiene le attese e si finisce per non condividere i pochi elogi ricevuti. Certo, la storia è di quelle che piacciono al Re; da un lato la natura del mostro di turno non ha alcuna spiegazione logica, dall’altro la vicenda di un gruppo di ragazzi in lotta per la sopravvivenza, ma il punto dolente sta proprio qui: Stephen King è maestro nella caratterizzazione dei personaggi, Scott Smith no o per lo meno in questo romanzo non lo dimostra. Rovine è privo della componente emozionale, i personaggi hanno poco spessore e non si piange la morte di nessuno. La vicenda, priva di veri e propri colpi di scena, è assai inflazionata e non accade nulla per gran parte del romanzo a causa di scene poco funzionali alla trama. L’incipit è troppo breve e ciò mitiga il contrasto tra la spensieratezza della vacanza e l’incubo dell’avventura. La conclusione è frettolosa; sembra quasi ci si voglia sbarazzare dei superstiti per metterci una pietra sopra e scrivere la parola fine. Come thriller vale davvero poco, valutato come horror guadagna in credibilità per via di alcune scene non prive di raccapriccio e per l’interpretazione della paura di Kingiana memoria. Tutto sommato leggibile.

  • User Icon

    carlo

    17/06/2009 23.54.08

    Inizia un po' blando, ma poi si viene coinvolti nella vicenda dei 6 protagonisti in un crescendo di horror-psicologico degno del miglior King, e poi alla fine...il finale che non ti aspetti!!!Bellissimo!!!(peccato finora non ci sia un seguito...)

  • User Icon

    Pier

    30/05/2009 23.11.35

    sincermente un po' scettico prima dell'acquisto mi sono poi abbastana ricreduto durante e dopo la lettura,"Rovine" è una storia che parte piano per poi darci molta suspence.....libro eclettico in grado di regalarci ilarità non cercata dall'autore e forti brividi!!!abbastanza gradevole anche il film tratto dal romanzo!!!

  • User Icon

    ma

    21/04/2009 00.38.55

    Bellissima trama...........notevole suspance

  • User Icon

    barbazoo

    26/03/2009 14.59.43

    Ho fatto fatica a finirlo. Parte bene e promette bene, poi scade man mano che si procede con la lettura. Le cose che succedono rasentano l'incredibile....insomma, c'è troppa fantasia, cose troppo irreali. Tirando le somme, purtroppo non lo consiglio.

  • User Icon

    Mr.Drugantibus

    09/03/2009 11.13.09

    3 perchè 442 p. monotematiche poi ti appallano e rischiano di stancare anche i lettori più accaniti. Però la storia è ben costruita, certo ricorda i film thrash anni '80 però tutto sommato sotto l'ombrellone si può leggere benissimo. Ho visto il film del '07 e ammetto che per la prima volta nella storia del cinema il film batte il libro 4 a 0.

  • User Icon

    alfredo

    02/11/2008 20.59.30

    Naturalmente la storia è pura fantasia però il ritmo è alto e coinvolgente anche perchè i personaggi sono caratterizzati da componenti emotivi ben delineati.Certo il finale lascia un po' con l'amaro in bocca ci si aspetta qual'cosa di diverso.Chi ama il genere horror e fantastico può sicuramente pensare di leggerlo visto anche il costo.

  • User Icon

    Matti

    01/11/2008 21.02.41

    Dai ragazzi come si fa a dire che questo libro non sia stato fantastico?! Scott devo farti i miei migliori complimenti, perchè il contenuto era davvero avvincente. L'unica pecca è stata la caduta di Pablo nel pozzo, quando Eric (oppure Jeff, non ricordo) gli narrava le storie per farlo calmare... ps. Alla fine sei stato molto ingiusto. Quando ho letto le ultime pagine, il mio morale è calato a picco e sono rimasto col broncio per tutto il giorno. Ancora complimenti...

  • User Icon

    Dario

    31/10/2008 21.41.45

    Smith manda al macello un gruppo di ragazzotti nemmeno troppo simpatici mischiando suggestioni à la "Blair Witch Project", gli infami cannibal movies italiani dei primi anni '80 e piante carnivore stile "Piccola bottega degli orrori". Il risultato è indiscutibilmente trash, ma l'intrattenimento, gustoso, è assicurato.

  • User Icon

    bruno

    10/10/2008 14.14.22

    Ho letto certamente libri migliori di questo ma tutto sommato il romanzo non mi è spiaciuto. Mette a nudo, in una situazione praticamente disperata, le debolezze e le presunte certezze che ognuno di noi potrebbe avere. Poi, certo, la storia è inverosimile ma questo succede spesso.

  • User Icon

    ric

    27/09/2008 16.17.28

    Privo di qualsiasi valore horror letterario. Inferiore anche al peggior King (rose madder, insomnia, ecc.). Scott prende un gruppetto di ventenni medi, li catapulta in una situazione difficile . Fine, tutto qui, il resto espedienti splatter per attirare il lettore. Vale 1€, per la carta.

  • User Icon

    dario

    30/08/2008 13.42.25

    chi ama il genere thriller-horror,apprezzerà sicuramente questa lettura,Smith riesce a tenere sempre alta la tensione e l'attenzione,un libro da leggere sicuramente,magari però,vista la trama e il contesto dove si svolgono i fatti,evitate di farlo all'aperto..nel verde..leggetelo e capirete.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione