La sacerdotessa di Avalon

Marion Zimmer Bradley

Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 giugno 2003
Pagine: 436 p., Brossura
  • EAN: 9788850204304
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,56

€ 8,90

Risparmi € 1,34 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Raffaella

    23/08/2018 16:00:46

    Piacevole lettura, consigliato agli appassionati del ciclo bretone, di certo non un capolavoro come il più celebre Le Nebbie di Avalon. Personaggi poco caratterizzati, narrazione in prima persona a mio parere a tratti troppo ellittica, trama che parte in sordina per poi farsi avvincente e di nuovo discendente verso un (sensato) lirismo. Storicamente interessante. Insomma, opera “di completamento” di uno dei cicli più belli della narrativa storico( o ucronico?) -fantastica.

  • User Icon

    Noemi

    26/09/2017 06:11:22

    Grazie alla Sacerdotessa di Avalan possiamo tornare all'ombra del tor e immergerci nella vita delle sacerdotesse, per poi allontanarci e scoprire come la Dea e il Cristianesimo si sono intrecciati tra loro. Meno bello degli altri romanzi della saga, ma comunque consigliato.

  • User Icon

    Katia

    31/01/2011 15:08:45

    Ank se è diverso dagli altri penso ke sia cmq un buon libro!

  • User Icon

    March ed Mirbé

    14/11/2009 10:59:19

    Questo liro rappresenta una profonda delusione per chi come me si aspettava una coninuazione dei precedene, ricchi di magia, riti britannici, ed ambientato in gran bretagna. Rappresenta un libro che si distacca dai prcendeti, pieno di storia del cristianesimo, sembra un altro ripasso sulla storia di gesù e della chiesa, sul bene fatto dalla chiesa, di cui siamo continuamente martellati da TV e giornali, e spesso sappiamo che non è, e non è mai stato sempre così. Altra nota dolente il ringraziamento finale della Paxson, autrice ancora vivente, che sembra proporsi come continuatrice del ciclo di Avalon, e con questo anche come collaboratrice della Badley nei sui successi, ma la Paxson ha dimostrato nei libri da lei scritti, minori qualità di attirare lo scrittore al libro, arte in cui la Bradley era maestra. Se il suo impegno in questo libro è reale, forse è a lei che si deve la rottura con il filone precedente, ed un giudizio più basso. Il libro è salvato dalla storia d'amore tra Eilan e Costanzo, un pò meno romantica e triste, ma sempre appassionante.

  • User Icon

    felicia\fliss

    12/09/2009 22:17:49

    è scritto da dio.sn rimasta scioccata qnd ho saputo che la bradley era morta. ho letto qst libro e sn rimasta scioccata dalla bravura della bradley. è tolkien in gonnella.la storia è ben strutturata...eccezzionale e coinvolgentissima. l'ho finito in 2-3-4 giorni. comprerò gli altri suoi libri. p.s:marion sarai sempre nel mio cuore e complimenti.spero che in paradiso ti stia codendo la tua gloria e successo. qst ciclo di avalon è eccezzionale.

  • User Icon

    Emanuele

    03/12/2006 21:10:19

    La Sacerdotessa di Avalon è un romanzo coinvolgente e profondo, pieno di magia, storia e mistero. Un libro da leggere e che consiglio! very good! Bello!

  • User Icon

    Simone

    03/12/2006 21:08:11

    La sacerdotessa di Avalon è uno dei romanzi fantasy più belli che io abbia mai letto. Coinvolgente, accurato, profondo, pieno di magia, storia e colpi di scena. Davvero un libro da leggere e che consiglio a tutti!

  • User Icon

    Andrea

    09/10/2006 11:46:42

    Intenso, non c'è che dire. Il libro inzia molto bene, sfreccia via fluido e sicuro, e il pezzo ambientato ad Avalon è il migliore di tutto il libro. Poi si fa un po' più lento (ma solo per riprendersi nel finale). La storia, quella vera, quella di Elena e dell'Impero Romano, è trattata con sapienza e lucidità, davvero un'ottima ricerca! (Il libro meriterebbe rispetto solo per questo risvolto). Ma c'è di più. Ci son pesonaggi indagati a fondo nella loro intimità, ben delineati, e questo è un punto di valore enorme... Bello. Consigliato.

  • User Icon

    Maria Laura

    01/08/2006 11:29:41

    Mi è piaciuto moltissimo. L'unico appunto cvhe posso fare è questo: non mi ha aggradato tanto il fatto che fosse la protegonista femminile a narrare la storia. Tutta la vicenda di Costantino mi ha aiutata a capire meglio la nascita e lo sviluppo di quel concilio blasfemo ad uso e consumo dell'imperatore stesso (il Dio in terra). Mi ha aiutata a vedere e a capire come il cristinesimo già a quell'epoca era lontano da quello predicato dal Cristo (lo fa notare anche Elena verso la fine).

  • User Icon

    Zuraika

    18/02/2006 16:35:55

    Semplicemente poco interessante. C’è ben poco qui dell’atmosfera di Avalon che presumibilmente cerca ogni lettore che si accosta a questo ciclo. Come se non bastasse, venato da tacche di un femminismo da due soldi,anacronistico, nonchè privo di spessore, che non so ancora se giudicare comiche oppure irritanti.

  • User Icon

    Domy

    08/01/2006 15:13:00

    Ho letto con "sete" gli altri tre libri. Stupendi, irraggiungibili. Questo quarto libro non è all'altezza degli altri, appesantito dal modo di scrivere della Paxson, dai suoi documenti, dalla storia che rende poco scorrevole la storia. Attendiamo il 5°? Ah non saprei... Speriamo bene.

  • User Icon

    rina

    30/09/2005 23:43:31

    mah, x me è stato deludente appena ho visto il nome dell'altra...ed ho capito ke non mi sarei dovuta aspettare da questo libro le stesse emozioni ke mi fanno provare i libri dell MZB. lo trovo scritto malissimo, e di così eccessiva fantasia ke alla fine non trova niente di originale. Ci sono rimasta troppo male, nn ricordo neanke se l'ho finito...

  • User Icon

    David

    22/09/2005 19:32:21

    Bello e intrigante, almeno per me, anche se con un po' poca magia... tutto sommato, però, una trama davvero gustosa!

  • User Icon

    Lya

    11/09/2005 21:57:19

    Libro brutto e deludente, ricostruzione storia molto fantasy, la coautrice poteva risparmiarsi di raccontare in prima persona...ha preteso troppo dal suo scarso talento. leggo zimmer bradley da + di 15 anni, e questo libro nn doveva portare il suo nome in copertina, svia il lettore/compratore. voto molto meno meno di "Basso"!

  • User Icon

    Nynah

    03/09/2005 22:45:36

    Demenziale, presuntuoso, noioso, globalizzato. Ci tenevo a dirlo soprattutto x avvertire tutti quelli che hanno già letto Le Nebbie e pensano che questo libro segua le sue orme. La Paxson levi mano, non è affar suo.

  • User Icon

    Daniele Berto

    04/08/2005 10:12:06

    L'inizio del libro mi sembra pienamente in linea con gli altri volumi della stupenda saga di Avalon. Vorrei tuttavia sollevare la questione della seconda autrice del libro, per nulla menzionata in copertina e nel suo risvolto. Nell'edizione originale compare in piccolo al di sotto della Bradley. Capisco che la scomparsa di una autrice di tale rilevanza per il fantasy a metà di una pubblicazione è un evento complesso dal punto di vista editoriale ma non condivido la scelta di eliminare totalmente dall'edizione italiana la seconda autrice, che per altro ha svolto un compito molto arduo quale quello di finire un'opera.

  • User Icon

    Lara

    03/08/2005 19:25:41

    La Sacerdotessa di Avalon (4° libro del Ciclo di Avalon), è a parer mio un volume intrigante e pieno di storia. E’ vero però che rispetto ai precedenti 3 volumi c’è una lieve differenza, ma non per questo è meno intrigante. La mano di MZB, fino a circa pagina 200, si nota con evidenza (difficile sbagliarsi), e poi – come è già stato detto e notato – nelle restanti 200 pagine lo stile si avvicina di più a quello della collaboratrice/amica DIANA L. PAXSON (che è anche cognata di MZB, visto che sposò uno dei suoi fratelli). Trovo, dunque, davvero interessante questo volume in bilico tra magia celtica e religione, e attendo il 5° romanzo con impazienza.

  • User Icon

    Morgaine le faye

    10/07/2005 14:19:27

    libro terriblimente noioso e irreale, io non sono riuscita finirlo (e se lo dico io è grave perchè le nebbie di Avalon sono una bibbia per me) a volte la Bradley fa di certi passi falsi, ma credo che sia la collaborazione con l'altra autrice a gustarlo perchè in effetti il libro parte bene (e guarda un po' a caso la parte iniziale è quella che ha scritto la Bradley) confido che "The ancestors of Avalon" non sia un degno sequel! La protagonista sembra più un'americana dei nostri tempi che un'antica romana...e lasciatemelo dire è davvero grave farla passare per Sant'Elena!

  • User Icon

    Mauro

    27/05/2005 19:51:20

    Marion Zimmer Bradley, per me, è davvero brava: la trama è avvincente, i personaggi reali, la storia accurata... e ora, come tutti, attendo l'uscita del 5° volume, dal titolo "L'Alba di Avalon".

  • User Icon

    Mauro

    06/05/2005 19:37:05

    Il libro è godibilissimo, con una trama accattivante e personaggi davvero unici, costruiti con estrema maestria e capacità. Marion Zimmer Bradley è davvero brava e ora, come tutti, attendo l'uscita del 5° volume, dal titolo "L'Alba di Avalon".

Vedi tutte le 62 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione