Sara al tramonto - Maurizio De Giovanni - ebook

Sara al tramonto

Maurizio De Giovanni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Rizzoli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 428,02 KB
Pagine della versione a stampa: 360 p.
  • EAN: 9788858692950
Salvato in 42 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sara non vuole esistere. Il suo dono è l'invisibilità, il talento di rubare i segreti delle persone. Capelli grigi, di una bellezza trattenuta solo dall'anonimato in cui si è chiusa, per amore ha lasciato tutto seguendo l'unico uomo capace di farla sentire viva. Ma non si è mai pentita di nulla e rivendica ogni scelta. Poliziotta in pensione, ha lavorato in un'unità legata ai Servizi, impegnata in intercettazioni non autorizzate. Il tempo le è scivolato tra le dita mentre ascoltava le storie degli altri. E adesso che Viola, la compagna del figlio morto, la sta per rendere nonna, il destino le presenta un nuovo caso. Anche se è fuori dal giro, una vecchia collega che ben conosce la sua abilità nel leggere le labbra - fin quasi i pensieri - della gente, la spinge a indagare su un omicidio già risolto. Così Sara, che non si fida mai delle verità più ovvie, torna in azione, in compagnia di Davide Pardo, uno sbirro stropicciato che si ritrova accanto per caso, e con il contributo inatteso di Viola, e del suo occhio da fotografa a cui non sfugge nulla.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,77
di 5
Totale 72
5
26
4
20
3
15
2
8
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    giulia

    29/12/2020 13:00:11

    avvincente. non ti lascia respiro. l'ho adorato. secondo me il migliore in assoluto. da leggere.

  • User Icon

    cocchi

    30/11/2020 21:54:06

    Libro stupendo!

  • User Icon

    urbano

    10/06/2020 15:00:01

    Probabilmente il migliore dei tre. Veramente scritto bene avvincente e con una ottima caratterizzazione dei personaggi.

  • User Icon

    Nucciomo

    09/06/2020 16:16:51

    Il ritmo e la penna sono sempre quelli dell’autore del Commissario Ricciardi e dei Bastardi di Pizzofalcone, ma siamo di fronte ad un nuovo personaggio destinato suo malgrado a raccogliere sfide sempre più inusuali e complesse. Il nuovo personaggio è “Sara”, una donna dal pesante passato, con doti non comuni, ma no da Supereroina. In questo racconto è affiancata da altri due personaggi la cui futura collaborazione non è, per niente, scontata. Il racconto richiama attenzione e stimola curiosità, a poco a poco si infittisce stimolando una lettura attenta e continua per arrivare alla verità finale, che forze può essere prevista solo da un attento lettore. 350 pagine che si è tentati di leggere tutte in un fiato, ma se si ha pazienza e si fanno le dovute pause, si gusta di più.

  • User Icon

    alex

    14/05/2020 17:58:34

    Sara è una donna particolare. Con un forte carattere ed una buona dose di egocentrismo. Abbandona marito e figlio per sempre per inseguire un amore e si rifà viva solo dopo che figlio e amore sono morti. E' interessante il duello verbale con la ex collega Teresa, ma è evidente il tratteggio delle due dal punto di vista dello scrittore di sesso maschile. A Sara dona la dote quasi paranormale di leggere le labbra e... i pensieri. La trama ed il finale un pò artificiosi. Giudizio così e così.

  • User Icon

    sonia

    12/05/2020 07:47:27

    è il primo libro che leggo dell'autore ma di certo il personaggio di Sara mi ha conquistato, per non parlare dell'allegra brigata che si porta dietro, Di certo leggerò il seguito e quello dopo e quello dopo ancora e.....

  • User Icon

    Patsy

    11/05/2020 19:47:30

    Un nuovo personaggio di un autore famoso e amato è sempre una scommessa. Questa è ben riuscita. Sara è insolita e misteriosa, difficile da comprendere; neppure stare dalla sua parte è facile, ma la lettura ti prende e ti lega. Vuoi camminare con lei per la città e scoprire almeno qualcosa di tutto ciò che ti hanno nascosto. Per il tuo bene, naturalmente!

  • User Icon

    Francesco

    11/05/2020 12:33:10

    Un nuovo personaggio, questa volta femminile, ricco di sfumature ma non calato nella Napoli raccontata dall'autore in altre opere. Consigliato.

  • User Icon

    Mari

    05/02/2020 08:34:16

    Un romanzo piacevole, scorrevole, leggero (forse un po' troppo). Per i miei gusti manca la descrizione di Napoli e l'approfondimento storico dei primi romanzi con il commissario Ricciardi

  • User Icon

    blutango72

    23/09/2019 06:23:52

    L'ho comprato martedì, il giorno in cui è uscito. Mi sono imposto di leggerlo nel fine settimana, per gustarmelo senza il senso di colpa per il lavoro trascurato. Poi mi sono detto: ma che male c'è se leggo qualche pagina? E niente, ho iniziato a leggere e non ho più smesso. C'è Sara, un personaggio dolente, l'equivalente femminile di Gene Hackman ne "la conversazione" o di Ulrich Muhe ne "le vite degli altri", ma che cova nell'intimo passioni devastanti, come un vulcano creduto a torto ormai spento per sempre; Sarà ha un dono, come Ricciardi, quello di vedere di vedere ciò che gli altri non vedono, solo che lei non vive la sua capacità come una condanna, almeno non tanto. C'è una squadra investigativa, scalcinata, improvvisata, raccogliticcia, peggio dei Bastardi, ma che funziona, proprio con la somma improbabile delle loro imperfezioni. C'è un giallo, con i controfiocchi, classico, ben congegnato. Non c'è Napoli: o meglio, c'è, sullo sfondo, lontana, sfocata, tanto che la storia potrebbe benissimo essere ambientata in un'altra città. Ma c'è Maurizio de Giovanni, al meglio, che promette di raccontarci altre storie di Sara & co.

  • User Icon

    Maria Rita

    22/09/2019 16:22:12

    Ho cominciato a leggere questo libro con un pò di scetticismo perché la presentazione del personaggio non mi convinceva troppo. E invece sono rimasta piacevolmente sorpresa. Il personaggio di Sara é coinvolgente forse proprio perché si mostra in tutta la sua forza e in tutta la sua debolezza facendo emergere le varie sfaccettature di una personalità complessa: forte e debole allo stesso tempo. In questo romanzo Napoli rimane un pò sullo sfondo e la sua "presenza" si avverte molto meno che nei "Bastardi". La trama é ben costruita e si legge volentieri. Lettura consigliata

  • User Icon

    Nicoletta

    20/09/2019 09:54:15

    All'inizio ho fatto un po' fatica,poi entrando nelle dinamiche tutto è stato più agevole, bel romanzo. Aspetto il prossimo per affezionarmi anche a questa serie.

  • User Icon

    Clo

    19/09/2019 11:28:52

    il personaggio di Sara è talmente appassionato che non si può far a meno di volerle bene. la storia è ben strutturata e non è facile capire in anticipo cosa è successo. come in tutti i libri di De Giovanni, però, l'importante è il contorno non solo la vicenda.

  • User Icon

    Sara91

    30/07/2019 08:28:41

    Un bel giallo mi è piaciuto molto. De Giovanni è veramente bravo. La storia è anche commovente a tratti. Bel libro.

  • User Icon

    Luisa

    20/07/2019 14:29:34

    Grande De Giovanni!!!! Davvero non mi capacito di come si possa non apprezzare questo nuovo personaggio assolutamente unico ed estremamente sfaccettato, presentato talmente bene che alla fine del libro ti sembra far parte delle persone che hai realmente incontrato...Secondo me il talento e la vera creatività di un autore si vede proprio dalla capacità di non fossilizzarsi su un personaggio che cattura il pubblico e portarlo avanti in eterno, ma dipingere invece scenari nuovi, percorrere nuove strade, insomma incantare ancora e ancora portandoti dove non sei mai stato...Con Sara, devo dire che questo talentuoso autore ci è riuscito alla grande!!!

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    06/05/2019 08:26:22

    I libri di De Giovanni non sono gialli ma bellissimi romanzi. Questo, dopo le prime cinquanta pagine pasticciate dovute soprattutto ai continui cambi temporali, si dipana in modo meraviglioso tra le tre figure femminili ed il nuovo commissario Pardo, pasticcione ma tutt'altro che inconcludente. Manca la visione di Napoli, solo accennata, ma sostituita dall'introspezione psicologica di Sara, una fra le più riuscite creature di De Giovanni. Consigliato.

  • User Icon

    Valentina

    01/05/2019 16:14:36

    Un bellissimo libro. Sara, con le sue emozioni, fa da perno in questo racconto che strappa sorrisi e qualche lacrima.

  • User Icon

    Charlie57

    28/03/2019 18:55:05

    Con questo nuovo libro l'autore ci presenta un nuovo personaggio, Sara, una ex poliziotta, ora in pensione, che faceva parte di un team di specialisti in intercettazioni e analisi delle stesse. Credo che il libro sia da catalogare nel genere noir. Ho dato solo tre stelle perchè la trama non mi ha convinto ma, sono sicuro, dato lo spessore dello scrittore, che nelle prossime indagini. quindi nei prossimi libri, questo nuovo personaggio saprà farsi amare dai lettori.

  • User Icon

    Mauro

    21/03/2019 16:24:36

    Questo nuovo genere di Romanzo mi ha deluso. Personaggio triste e solitario un pò fuori dal mondo e con poteri particolari. La trama del romanzo è molto semplice, lo scrittore ha curato maggiormente i caratteri dei singoli personaggi. Ho facilmente individuato il colpevole già a tre quarti del libro.

  • User Icon

    Marco

    11/03/2019 19:37:24

    , uno dei punti forti di questo romanzo sono la formidabile capacità di Maurizio de Giovanni di costruire un personaggio di rara originalità ed empatia, sfumato e intenso allo stesso tempo, deciso e provvisorio: una sintesi di opposti che lungi dal creare paradossi o incongruenze, dà vita a una personalità visceralmente autentico, attorno alla quale si muovono personaggi altrettanto umani, sempre in bilico tra oscurità e fermezza. Come il tramonto, un momento di passaggio dalla luce alle tenebre che racchiude in sé tutti i colori del giorno che muore e della notte che sta per nascere. Sotto il profilo stilistico, a un registro sempre preciso e mai affettato, fa da sfondo un piglio narrativo rarefatto, che scivola con eleganza nella storia fino a trascinare gradualmente, ma con passione e coinvolgimento sempre crescenti, il lettore nella trama, dandogli gli strumenti per scavare nella psicologia dei personaggi, ricostruendo i pezzi sparsi e ricomporre il puzzle che porta alla soluzione finale. Indubbiamente Sara al tramonto di Maurizio De Giovanni non è un romanzo che si dimentica facilmente, e nemmeno un bel thriller che si ripone sullo scaffale a fine lettura per passare al libro successivo. Sara al tramonto inaugura un nuovo capitolo del genere, quello in cui la sensibilità conta più dell’intuizione, la volontà più della coscienza, lo spirito più della materia.

Vedi tutte le 72 recensioni cliente
  • Maurizio De Giovanni Cover

    Nato nel 1958 a Napoli, è autore della fortunata serie di romanzi con protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta, su cui è incentrato un ciclo di romanzi, tutti pubblicati da Einaudi, che comprende finora: Il senso del dolore (2007), La condanna del sangue (2008), Il posto di ognuno (2009), Il giorno dei morti (2010), Per mano mia (Einaudi, 2011), Vipera (2012, Premio Viareggio, Premio Camaiore), Anime di vetro (2015) Serenata senza nome (2016), Rondini d'inverno (2017) e Il purgatorio dell'angelo (2018). Insieme a Sergio Brancato ha pubblicato due graphic novel sulle inagini del commissario Ricciardi: Il senso del dolore. Le stagioni del commissario Ricciardi (Sergio Bonelli 2017) e La condanna del sangue. Le stagioni del commissario... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali