Il segno dei quattro

Arthur Conan Doyle

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Maria Gallone
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 260,14 KB
  • EAN: 9788852050602

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sherlock Holmes si occupa di un fatto accaduto molti anni prima e a migliaia di chilometri di distanza. Sullo sfondo, questa volta, ci sono la colonia penale delle Andamane, il grande ammutinamento delle truppe indiane, i gioielli del rajah.
3,82
di 5
Totale 11
5
6
4
1
3
1
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    nanni

    07/12/2013 19:36:03

    Si tratta di un libro giallo che si può leggere con leggerezza; ma gli intrecci e l'impostazione sono figli del tempo e del modo di scrivere dell'epoca. Fa parte quindi di un linguaggio un pò superato. Merita la lettura solo nell'ottica del desiderio di riassaporare proprio il gusto di uno stile di scrittura ormai anacronistico

  • User Icon

    Simone

    25/02/2013 10:06:05

    Ma quanto mi piace Sherlock Holmes, non l'avrei detto. "Il segno dei quattro" unisce in un mix perfetto l'esotismo indiano alle plumbee atmosfere londinesi, ha un intreccio ingarbugliato ma ben comprensibile, scene d'azione magistrali, un accenno romantico (relegato a Watson, ovviamente), e il solito inimitabile sense of humor inglese. Diverte ma in modo intelligente e si legge d'un fiato.

  • User Icon

    alessandro alfano

    19/10/2010 15:44:55

    non è orrendo ma neppure un capolavoro Se si paragona ad un altro "must" di Conan Doyle, Uno studio in rosso, il primo della serie, si trova molta meno genialità, meno intuito da parte di Holmes. La storia risulta poco intricata da richiedere la perspicacia dell'investigatore;la scoperta del colpevole segue una trama avvincente e dinamica (l'inseguimento con le lance è divertente e brillante) piuttosto che riflessiva e di indagine. la parte finale è l'esposizione dei fatti precedenti il delitto ma non dà spunti che possano ricondurre all'arguzia di Sherlock. vi è poi la rivisitazione storica dei conflitti anglo indiani dell'epoca. interessante ma non trovo che vi sia un intreccio in ambiente "giallo" come ci si aspetterebbe. spero nei prossimi della serie per tornare ad un po' di suspence e ai lampi investigativi della coppia holmes/watson

  • User Icon

    lorenzo

    10/10/2010 10:24:28

    questo è il capolavoro di sir. arthur conan doyle. questo libro l'ho letto tutto di un fiato e sono rimasto stupito del finale. nel volume è presente la tranquillità, lo sudio, la deduzione, e poi l'azione per catturare il colpevole in una straordinaria rincorsa.

  • User Icon

    jason bourne

    10/09/2010 23:11:06

    Eccellente! un ottimo libro Holmes riesce dai piccoli particolari a rimettere tutto in linea tutto alla perfezione quadra. Veramente un ottimo libro. Lo consiglio per gli amanti dei gialli

  • User Icon

    PEDERX

    16/01/2010 17:03:55

    Non riesco a capire come si possa dire orrendo a questo libro, anche perché se così si facesse altre opere sprofonderebbero nel baratro e dovremmo dare loro un voto di almeno -50!Invece questo libro è assolutamente PERFETTO, INTRIGANTE, SUBLIME!!!!!!!!!Sto sempre più convincendomi che Doyle fosse di un altro pianeta perché i suoi gialli sono migliaia di anni luce davanti agli altri!!!!!!Consiglio a tutti di leggerlo anche perché l'atmosfera che si respira nelle pagine de "Il segno dei Quattro" è quella dell'affascinante e brumosa Londra di fine Ottocento.

  • User Icon

    filo

    15/04/2009 14:43:43

    Bello non solo dal punto di vista poliziesco ma anche per la critica storica che offre sulla dominazione dell'Inghilterra in terra indiana...anche se a me è piaciuto piu il primo! cmq da leggere,ti trasporta in una londra antica e nebbiosa...

  • User Icon

    Gino

    21/05/2008 19:36:47

    Lettura appassionante.lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    Luca Ballati

    28/06/2007 23:20:09

    Un capolavoro

  • User Icon

    jacopo93

    29/04/2007 14:39:19

    Che libro! Ora capisco come mai Sherlock Holmes è considerato il detective per eccellenza...basta leggere le prime 6 pagine e ti rendi conto di essere capitato in un capolavoro assuluto della letteratura!!! Poi Doyle soprattutto in questo romanzo non si limita al puro giallo, ma l'ultimo e forse il più bello capitolo del libro racchiude in sè un altro piccolo capolavoro d'avventura e spiega alla perfezione tutto ciò che nella storia rimane un punto interrogativo...LEGGETELO!!!

  • User Icon

    Ics

    22/09/2006 13:18:07

    Orribile. Meglio l'investigatore belga Hercule Poirot della Christie...

Vedi tutte le 11 recensioni cliente
  • Arthur Conan Doyle Cover

    È il padre della letteratura poliziesca. Discendente di una nobile famiglia irlandese, abbandona il cattolicesimo a favore di un agnosticismo scientifico. Nel 1876 intraprende gli studi di medicina nella Edinburgh Medical School, laureandosi nel 1885. Dopo alcuni anni trascorsi come medico di bordo su una baleniera, nel 1887 pubblica il primo romanzo di Sherlock Holmes, Uno studio in rosso, cui ne seguono oltre sessanta. Tra i suoi titoli più famosi e che rientrano nel ciclo di Sherlock Holmes, ricodiamo Il mastino dei Baskerville, Le avventure di Sherlock Holmes, La valle della paura. Tra le altre sue opere La mummia, La compagnia bianca, Il guardiano del Louvre. Oltre ad essere stato corrispondente di guerra, giornalista ed esperto di spiritismo, ha dato vita ad una serie di... Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali