Il segreto dei Vanderloo

Allegra Nasi

Editore: Sovera Edizioni
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 1 febbraio 2008
Pagine: 144 p., Brossura
  • EAN: 9788881247189
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 6,48

€ 6,48

€ 12,00

6 punti Premium

€ 11,40

€ 12,00

Risparmi € 0,60 (5%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    La Recherche

    13/01/2009 23:54:16

    La difficoltà principale nello scrivere un racconto fantasy è il dover creare un mondo alternativo coerente, con i suoi abitanti e le sue regole, le quali, però devono essere credibili e non tali da permettere ai personaggi del racconto qualsiasi cosa, in modo da tenere in attesa il lettore e creare il necessario climax, al contrario creando un mondo dove tutto è possibile il lettore si scoraggia facilmente e perde interesse in un luogo ove tutto è permesso e non vi è rischio alcuno per i protagonisti. Detto questo il mondo creato dall’autrice, alla sua prima esperienza letteraria, appare assai convincente, e, sebbene descritto in poche pagine, è costruito in modo plausibile Il racconto rivela una fantasia abbastanza originale e ha il merito di non eccedere nel rifarsi a topos per certi versi un po’ triti, come spesso accade in questo genere. Tuttavia nella brevità del romanzo (in genere i libri fantasy veleggiano ben oltre le 6/700 pagine contro le 144 del segreto dei Vanderloo) alcune parti, sebbene ben create e ben inserite nella narrazione, appaiono solo superficialmente descritte, per esempio il potere che innesca tutta la vicenda, “la voce” rimane per tutta la durata del romanzo ben poco approfondito e lascia al lettore una certa curiosità; il personaggio negativo forse si sarebbe potuto approfondire un po’ di più ed il finale è affidato ad un escamotage un po’ troppo fortuito per non apparire forzato. La vicenda è assai godibile, e ha il pregio di avere come protagonista una debole bimba, anziché il solito aitante giovanotto sempre pronto a brandire la spada, e, sebbene il linguaggio talvolta incespichi un po’, ci pare scritta con mano salda e sicura. Il romanzo è un ottimo esordio dell’autrice che sicuramente ci svelerà, col tempo, qualcosa di più sui Vanderloo.

  • User Icon

    Manni

    11/11/2008 17:22:37

    Un avvincente romanzo di fantasia nel quale è presente un elemento assolutamente nuovo. Consiste nel totale sconvolgimento dei ruoli tradizionali che vedevano gli adulti costretti a intraprendere lunghi viaggi ed imprese difficili nell'intento di salvare i propri figli dalle grinfie di personaggi malvagi. Questa storia invece, costruita esattamente all'incontrario, vede Alina - la protagonista - nei panni di colei che, ancora bambina, parte alla ricerca dei genitori fino a raggiungere il covo del Male nelle vesti di una ragazza ormai matura e cosciente del suo ruolo futuro. L'universo femminile, da sempre visto come minaccia alla realizzazione eroica maschile, viene qui totalmente ribaltato e consacrato alla vittoria sul Buio; ed alla rinascita di coloro che, pur possedendo straordinari poteri, erano rimasti imprigionati in forme e ruoli troppo estranei al loro essere.

Scrivi una recensione