Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La selva dei dannati (DVD)

La mort en ce jardin

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: La mort en ce jardin
Regia: Luis Buñuel
Paese: Francia
Anno: 1956
Supporto: DVD
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 10,39

€ 12,99
(-20%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 9,90 €)

Ambientata in Sud America, in una piccola cittadina mineraria ai confini del Brasile controllata dall’esercito, un avventuriero, una prostituta, un missionario e un vecchio minatore con la figlia muta si ritrovano insieme dopo essere scappati dalla repressione dei militari, a causa di un tentativo di rivolta compiuto dai cercatori di diamanti del luogo. Fuggono su un battello e poi si perdono nella giungla, ma nel momento in cui vengono scoperti il resto di un aereo con ancora dei viveri a bordo e soprattutto un sacchetto pieno di diamanti Inizia quindi un gioco al massacro da cui si salveranno solamente in due.
  • Produzione: Cinema e Cultura, 2020
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Note: nuova edizione rimasterizzata
  • Durata: 104 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Francese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • Area2
  • Simone Signoret Cover

    "Nome d'arte di S. Kaminker, attrice francese di origine tedesca. Entra nel cinema giovanissima, partecipando a numerosi film in ruoli secondari. Si impone nel 1947 con Dédée d'Anvers di Y. Allégret che inaugura una cospicua serie di caratterizzazioni di personaggi femminili dal fascino forte e torbido, incarnazioni perfette di certi modelli di donna canonizzati dalla letteratura naturalista francese (La ronde, 1950, di M. Ophüls; Casco d'oro, 1952, di J. Becker; Teresa Raquin, 1953, di M. Carné; I diabolici, 1954, di H.-G. Clouzot; La selva dei dannati, 1956, di L. Buñuel). La strada dei quartieri alti (1958) di J. Clayton, realizzato in Inghilterra, le procura un Oscar e una vasta fama internazionale, confermata dai film successivi (Adua e le compagne, 1960, di A. Pietrangeli; Vagone letto... Approfondisci
  • Georges Marchal Cover

    Nome d'arte di G. Louis Lucot, attore francese. Nel 1941 entra nella Comédie-Française dove rimane fino al 1948. Il suo fisico giovane e atletico gli apre ben presto le porte del cinema e diviene uno dei principali attori francesi degli anni '50. Inizia a lavorare a Cinecittà in film di cappa e spada vestendo ruoli da eroe. Nel 1956 viene diretto per la prima volta da L. Buñuel in Gli amanti di domani, dando vita a una solida amicizia e collaborazione che proseguirà fino al 1969 con La via lattea. Abbandona il cinema nel 1982 con L'honneur d'un capitaine (L'onore di un capitano) di P. Schoendoerffer, ma continua a lavorare in televisione. Approfondisci
  • Charles Vanel Cover

    Attore francese. Sullo schermo dal 1920, specialista in personaggi burberi o amari, disegnati con finezza di tratto e impareggiabile acume, pur partecipando a numerosi film negli anni '30 (La bella brigata di J. Duvivier e Jenny, la regina della notte di M. Carné, 1936), trova una definizione del proprio ruolo nel dopoguerra. Da Vite vendute (1953) a I diabolici (1954), entrambi di H.-G. Clouzot, La selva dei dannati (1957) di L. Buñuel, La verità (1960) sempre di Clouzot, Lo sciacallo (1963) di J.-P. Melville sino a La più bella serata della mia vita (1972) di E. Scola dà al cinema un apporto di lucida umanità e di alto professionismo, specializzandosi nel ruolo dell'uomo qualunque che reagisce con virile determinazione alle avversità della vita, dimostrandosi capace tanto di slanci generosamente... Approfondisci
Note legali