Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il selvaggio

Guillermo Arriaga

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Bruno Arpaia
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 21 marzo 2018
Pagine: 752 p., Brossura
  • EAN: 9788845296314
Salvato in 140 liste dei desideri

€ 20,90

€ 22,00
(-5%)

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Il selvaggio

Guillermo Arriaga

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il selvaggio

Guillermo Arriaga

€ 22,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il selvaggio

Guillermo Arriaga

€ 22,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 20,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Pagine potenti in cui risuonano echi di Herman Melville e Jack London, ma anche di Shakespeare, Faulkner, Rulfo, Nietzsche e Jimi Hendrix. Arriaga si conferma uno degli scrittori più intensi e originali della letteratura contemporanea.

«Una storia memorabile, di quelle che restano tanto a lungo da finire per confondersi con la vita stessa. "Il Selvaggio" è la vita ed è anche una metafora, un'opera in cui l'amore e il perdono generano una più che meritata libertà»La razón

«Un'odea alla speranza e alla fraternità, un viaggio omerico attraversato da una quantità incommensurabile d'amore. Arriaga è il massimo scrittore messicano di oggi e una figura indiscutibile della letteratura universale»Gabri Rodenas, Zenda

“Alcuni bambini crescono con amici invisibili, io sono cresciuto con un fratello invisibile.”

Messico profondo, fine degli anni Sessanta. Fin dalla primissima infanzia, Juan Guillermo sa cosa è accaduto prima che nascesse: il suo fratellino gemello è morto durante la gravidanza, e solo un cesareo d’urgenza e molte trasfusioni hanno permesso a lui di sopravvivere. Con l’ombra della morte sulle spalle e litri di sangue altrui nelle vene, Juan Guillermo cresce giocando con il fratello maggiore Carlos tra i tetti della città. Fino a che Carlos viene ucciso e anche i genitori muoiono: e a lui non resta che cercare una vendetta per tutto questo dolore. Ma i giovani estremisti religiosi responsabili della morte di Carlos sono feroci, armati fino ai denti e godono di protezioni illustri... Solo un amore immenso e struggente potrà salvare Juan Guillermo dalla spirale di morte in cui la vita sembra trascinarlo. In parallelo corre la vicenda di Amaruq, un ragazzo il cui destino si lega in modo indissolubile a quello di un lupo nei boschi ghiacciati dello Yukon. Le due linee narrative di questo romanzo sfolgorante di storie, di pathos, di violenza e tenerezza, di avventure e del febbrile entusiasmo di raccontarle, si uniscono nel nome di Colmillo, l’animale fiero e indomito, lo spirito che vibra dentro di noi quando non ci lasciamo assoggettare: il Selvaggio.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 18
5
12
4
4
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francisco Castro

    14/04/2021 09:49:26

    È uno di quei libri che all'inizio non sopporti, ma che poi ad un certo punto ti accorgi che ti hanno catturato e non puoi farne a meno. Ci sono due storie parallele che apparentemente sembrano completamente svincolate, ma basta continuare la lettura per capire come diavolo sia possibile che siano legate. Anche il titolo non è privo di significato ovviamente e la storia, molto originale, diventa avvincente. All'inizio a tratti non lo sopportavo proprio, ma ormai so che è meglio avere pazienza e continuare a leggere che a certi libri serve tempo per farsi amare. Questo è uno di quei libri che richiedono tempo, che non puoi frenare. Molto bello sicuramente consigliato.

  • User Icon

    Debs

    07/05/2020 13:23:41

    Un libro che è un colpo al cuore ad ogni pagina. Consigliatissimo a chiunque. Una narrazione incalzante, un libro che non ti lascia scampo.

  • User Icon

    Stefano

    28/04/2020 08:16:57

    Libro molto bello che scorre velocemente.

  • User Icon

    Rastell10

    20/04/2020 15:20:20

    Gran bel romanzo di Arriaga, due storie parallele, la prima un affresco di Citta' del Messico fine anni 60,la seconda ambientata nello Yukon, che si incrociano nel finale. Da leggere assolutamente

  • User Icon

    Alba la Marra

    29/03/2020 21:58:52

    E’ un’ode alla vita intrisa di sangue e morte: potente, a tratti feroce, cattura il lettore in una spirale così stretta da togliere il fiato. Fine anni ’60, Messico profondo: prima ancora che Juan Guillermo nascesse con un cesareo d’urgenza, prematuro, suo fratello gemello muore nell’utero della madre. Da allora l’ombra della morte non lo abbandona, trascinandolo in una morsa di lutti, violenza e vendetta la cui crudeltà a volte lo travolge, altre lo coinvolge ma che, nonostante tutto, non riesce a piegare il suo spirito indomito e fiero. Conoscerà l’odio, quello cieco alimentato da un manipolo di delinquenti che agiscono in nome di un dio (sì, sempre scritto con la lettera minuscola) a cui, in una delle pagine più toccanti del romanzo, Juan Guillermo chiederà conto di tutto. Ma c’è posto anche per l’amicizia fraterna degli amici di sempre, per l’aiuto disinteressato e sincero di chi condivide la sua stessa condizione di orfano, per un amore tenerissimo quanto doloroso a cui il protagonista si aggrappa con forza per tornare a vivere dimenticando il passato. Perché, dice, “mi è chiaro che sarà la vita – non la morte- a guidare le mie decisioni. Darò la vita per la vita, sempre per la vita.” In parallelo corre la vicenda di Amaruq, un cacciatore il cui destino si lega indissolubilmente a quello di Colmillo, un lupo a cui egli dà la caccia nei boschi dello Yukon. Colmillo, il lupo selvaggio, e Juan Guillermo, colui che, nato prima del tempo, è rimasto in una condizione intermedia tra l'uomo e l'animale, colui che non si fa soggiogare, colui che vuole essere "il Selvaggio": le due storie si intrecciano, tra destini inevitabili e forze primordiali, in una narrazione resa avvincente da una scrittura asciutta, mai enfatica ma ricca di pathos, e da scelte stilistiche efficaci e sorprendenti che fanno di Guillermo Arriaga un narratore di rara intensità e originalità. Imperdibile.

  • User Icon

    policlo

    22/09/2019 15:35:21

    Dopo parecchi anni, un grande ritorno di Arriaga, qui diventa più epico, in questo libro lungo ma che scorre via liscissimo. Aria di grande letteratura.

  • User Icon

    Rigus68

    12/06/2019 16:45:20

    Strutturato come una tragedia greca in cui, nei mini-intermezzi, pure i coreuti sussurrano nenie funebri (e.g. le morti di Puskin, Socrate, Atteone, il concetto di morte per Freud). Guillermo (il selvaggio) narra gli eventi della sua famiglia, dalla morte dell’amato fratello maggiore Carlos (assassinato dalle falangi di Cristo, peggio delle falangi nazi-fasciste) a quella dei genitori e della nonna, stroncati dal dolore per Carlos. Gli eventi cruciali si svolgono tra il 1966 e il 1969, anno dell’allunaggio. L’orizzonte degli eventi è spaventoso, dominato dalla corruzione a tutti i livelli, politici e amministrativi, in una società calpestata da una polizia brutale e ancor più corrotta. Va ricordato che proprio nel 1968 ci fu la durissima repressione degli studenti che sfociò nel massacro di Tlatelolco nel campus dell’UNAM. Quivi anche Oriana Fallaci fu gravemente ferita e data per morta. Guillermo matura tra i 14 e i 17 anni covando progetti di dura vendetta contro la falange di Cristo e i suoi capi responsabili dell’assassinio di Carlos. Gli sono di conforto l’amica e amante Chelo e, come paradosso, perfino il selvaggio lupo Colmillo, che lo aiuta a maturare nella dura lotta da lui ingaggiata per domarlo (Colmillo blanco è la traduzione in spagnolo di Zanna Bianca, il famoso lupo di Jack London!). Il romanzo è un torrente che rovina a valle travolgendo tutto quanto incontra sul cammino. Una furia devastatrice di cui non si riesce a percepire l’esito, inaspettato, che giungerà nelle pagine finali. Coinvolge ed emoziona al massimo, anche per le improvvise svolte nelle direzioni più inaspettate da una pagina alla successiva. Un mosaico le cui tessere sembrano essere piazzate a caso; solo a metà del romanzo si comincia a intravederne l’architettura e a sistemare le tessere del puzzle. Un racconto che il lettore difficilmente potrà dimenticare.

  • User Icon

    Floriano

    07/04/2019 12:58:15

    Difficile da commentare: sono più romanzi in uno, più argomentazioni, anche più diversi stili. Se l inizio è travolgente, degno del miglior Winslow, poi il tutto si estende in misto tra london e kundera, con devianze ulteriori in aspetti e descrizioni che a volte lasciano interdetti ma che non consentono l abbandono del testo. Comunque tra i migliori letti ultimamente.

  • User Icon

    massimo

    05/04/2019 08:19:09

    Un libro veramente molto bello!

  • User Icon

    sandro

    26/02/2019 13:08:42

    300 pagine fulminanti il testo si dilata e perde un po di incisivita comunque un bel leggere.

  • User Icon

    Marco M.

    11/02/2019 12:22:15

    In questo libro mi è sembrato di ritrovare la Trilogia della frontiera di McCarthy e Il richiamo della foresta di London. Molto avvincente; la prima parte si divora in poco tempo poi verso la fine il ritmo e la trama a mio parere calano un po' ma tutto sommato una gran bella storia!

  • User Icon

    Giuseppe

    22/07/2018 18:22:45

    Appena aperto non l'ho più chiuso. Da leggere assolutamente

  • User Icon

    Gio

    27/06/2018 18:16:23

    Libro da dividere in due parti. I primi 3/4 fantastici, una bomba. Duro. Scritto benissimo in modo originale crudo e realista. Ti fa esser li coi personaggi nel luogo e nell’epoca. Un po’ faticoso seguire le due storie parallele ma la principale di Juan Guillermo è stupenda. Ad un certo punto però crolla. Sembra di leggere un altro libro. Un commercialissimo legal thriller romanzone americano. Inspiegabile e un gran peccato. Delle 5 stelle iniziali ne rimangono non più di 3e mezza facendo media

  • User Icon

    carlocst

    26/06/2018 10:54:42

    a me non è piaciuto, non mi è piaciuta né l'articolazione del racconto, di cui salvo solo la trama principale, né il linguaggio sia nei contenuti che nella forma. lo trovo un esercizio di stile, in cui l'obiettivo non è raccontare qualcosa per coinvolgere il lettore, ma autoincensarsi, per far vedere al mondo quanto si è bravi. lo interrompo a tre quarti

  • User Icon

    Riccardo

    06/06/2018 06:31:07

    Nelle vicende di Juan Guillermo almeno due lampanti incongruenze. Per il resto, un torrente di parole, fatti ed esperienze su due piani temporali che si susseguono selvaggiamente. Le pagine scorrono veloci, ma la narrazione è complessa. Ci si perde, a volte si prova un pò di fastidio: ho saltato alcune pagine. Forte ed ambivalente senso di attrazione ed avversione; ma l'ho amato.

  • User Icon

    MPP

    17/05/2018 15:49:49

    Un opera troppo breve nella sua immensità. E' da tempo, forse da Trilogia della città di K, che non avvertivo un senso di vuoto e di solitudine alla fine della lettura. E il problema è sempre lo stesso: che leggere adesso?

  • User Icon

    Alessandro1982yo

    08/05/2018 12:35:22

    Comprate comprate comprate!!! Ad occhi chiusi!! Stupendo!!! Scorre via come fossero 15 pagine!!

  • User Icon

    giulia

    26/03/2018 09:36:35

    L'evoluzione contemporanea del realismo magico è Arriaga. Quel tanto di imponderabile, di misterioso e paranormale che si collega alla violenza di strada così ampiamente diffusa in alcuni paesi dell'America latina. Strade che si incontrano, vicende famigliari che si sviluppano, la natura implacabile, dolore, morte, disperazione e desiderio di vendetta. La fatica di vivere. Dove si sono fermati Garcia Marquez e la Allende prosegue Arriaga, andando a pescare spunti da Cormac McCarthy e Lansdale. Il risultato? Un romanzo potente che lascia il segno.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente
  • Guillermo Arriaga Cover

    Scrittore e sceneggiatore cinematografico messicano.Cresciuto in un quartiere molto violento della capitale messicana, a 13 anni perde l’olfatto per un pestaggio. Inizia a scrivere fin dagli anni universitari, affermandosi in breve come uno dei più importanti scrittori latino-americani. Guillermo da piccolo non legge romanzi, ma enciclopedie e libri di storia. Alla scuola secondaria studia teatro e più tardi si avvicina alla letteratura, folgorato da Il vecchio e il mare di Hemingway. Affianca alla scrittura il lavoro di insegnante alla Universidad Iberoamericana de México, attività che porta avanti per vent’anni. Nel 1991 pubblica Pancho Villa e lo Squadrone Ghigliottina. Tre anni più tardi esce Un dolce odore di morte e nel 2000 esce Il bufalo... Approfondisci
Note legali
Chiudi