Categorie

La sfida della conoscenza. Il progetto Genoma e le sue implicazioni

Tom Wilkie

Traduttore: F. Palombi
Collana: Scienza e idee
Anno edizione: 1995
Pagine: XV-256 p.
  • EAN: 9788870783216
Usato su Libraccio.it - € 9,99

€ 15,72

€ 18,50

Risparmi € 2,78 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello


scheda di Bobbio, M., L'Indice 1995, n. 7

Per molti di noi il primo contatto con la biologia molecolare è avvenuto tramite il libro o il film di "Jurassic Park". Una tecnica di laboratorio per la replicazione del Dna nella penna di Crichton si è trasformata in fantascienza. Nella realtà invece alcuni laboratori sparsi in tutto il mondo stanno lavorando a un progetto di dimensioni grandiose: mappare tutto il Dna dell'uomo. In altre parole si lavora per analizzare il patrimonio genetico di ogni individuo. È un'impresa come quella di decifrare lettera per lettera e dare un senso al contenuto di 7.000 volumi. Il libro di Wilkie non è solo la descrizione del Progetto Genoma, ma è un'entusiasmante analisi dei problemi etici, economici e sanitari che verranno sollevati in un prossimo futuro e che costringeranno scienziati, medici, filosofi e governanti a modificare il proprio modo di confrontarsi con le malattie. Come potrà essere sfruttato economicamente il brevetto legato alla scoperta di un pezzo importante di Dna? Sarà obbligatorio comunicare a un individuo che è affetto da un'anomalia genetica mortale, di cui non esiste alcun trattamento? Chi vorrà ancora assumere, assicurare, sposare un individuo con un patrimonio genetico "insoddisfacente"? Chi avrà il diritto di conoscere il mio patrimonio genetico e quali diritti/doveri deriveranno da questa informazione? Cosa potranno richiedere i genitori per ottenere il miglior figlio possibile? Non esistono modelli di riferimento per predire come dovranno comportarsi le istituzioni con una mole di conoscenze completamente nuove. L'impressione è che la vera sfida non risieda nell'impresa immane di codificare il genoma, ma nella necessità di definire cosa si dovrà fare delle informazioni delicatissime per ogni individuo e per ogni società.