Categorie

Christian Frascella

Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 2011
Pagine: 206 p. , Brossura
  • EAN: 9788806206154

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dona

    27/07/2015 10.18.17

    Un mondo senza fascisti....nel 2015 !! Gianluca resto basita che ancora ci sia il credo dei Balilla e dei Berlusca sfruttatori e manganellari...invece alzare il pugno chiuso con la maglia del Che e la rivoluzione a infuocare tutto l'infuocabile è bene!! Andrebbe bene la via di mezzo è un esame di coscienza approfondito nn andrebbe male, se ci mettiamo a discutere delle droghe rave party e quant'altro che dire....povera gioventu', a 30 anni già cirrotici, tumefatti e con l'alito fracido!! Un libretto si legge e poi fine, dimenticato!

  • User Icon

    Isa

    18/01/2013 08.39.46

    Libro leggero letto tutto d'un fiato ma non superficiale! Bello!

  • User Icon

    Emanuela

    10/05/2012 18.41.09

    Bel romanzo..l'ho divorato in due giorni. Molto realistica la periferia torinese e il mondo della scuola in cui vive Bet. Assolutamente consigliato!

  • User Icon

    Fabio De Rosa

    15/02/2012 01.09.42

    Bel libro, originale e divertente, anche se preferisco ancora "Mia sorella e' una foca monaca"

  • User Icon

    elda

    20/10/2011 23.19.09

    Divertente, leggero ma non banale, effervescente come la protagonista, è un breve romanzo di facile e piacevole lettura che rispecchia la precaria situazione socio-politica italiana di oggi.

  • User Icon

    gianluca guidomei

    01/09/2011 10.10.41

    Quante sfuriate servirebbero... Stiamo affondando nelle sabbie mobili di una pazienza troppo prolungata. Bet non ce la fa proprio più a tacere, a voltare la testa. Le sue rabbie montano a dismisura, ma non perché sia una sovversiva terrorista, no. Non accetta più questo squallore, la volgarità dei nostri tempi, questa soffocante mediocrità. Vorrebbe un mondo normale, senza fascisti, senza Bruno Vespa, senza super-manager illusionisti. Un lavoro sicuro per la madre, uno straccio di giustizia sociale e nient'altro. Frascella dimostra di conoscere i giovani di oggi, che purtroppo ( o per fortuna, chissà... ) non hanno spazio e voce nell'informazione canonica. E noi adulti li giudichiamo apatici, senza valori, egoisti o vanesi. Le solite stupidate di una generazione che non vuole ammettere di aver creato disastri. E invece di Bet ce ne sono tante. Io ne conosco. E ci spero. Spero nella loro impazienza, nella loro capacità di indignarsi e rovesciare il tavolo. Di pensionare un branco di vecchie cariatidi che non sanno minimamente immaginare il futuro. Spero non ascoltino i nostri consigli democristiani di prudenza e moderazione. C'è bisogno di aria. Di bagliori beneauguranti come i Fuochi di Sant'Elmo. L'unica cosa che possiamo fare è accompagnarli con lo sguardo, senza intervenire. Magari qualche volta, se proprio ne hanno bisogno, abbracciarli questi splendidi giovani!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione