Solo. A Star Wars Story (Blu-ray)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Ron Howard
Paese: Stati Uniti
Anno: 2018
Supporto: Blu-ray
Salvato in 51 liste dei desideri

€ 19,99

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 16,03 €)

Sei anni di vita di Han Solo, dai 18 ai 24 anni, il suo primo incontro con Chewbecca e l'origine del suo nome

Tempi duri per la Galassia, forze oscure tramano nell'ombra e minacciano la Repubblica. Ma Ian è ancora troppo giovane per occuparsi delle cause dei grandi. L'unica cosa che desidera davvero è pilotare una nave spaziale per sfuggire l'oppressione con Qi'ra, la ragazza che ama. Intrepido e sfrontato, ha carattere da vendere e il coraggio di provarci ma nella fuga qualcosa va storto e il destino lo separa da Qi'ra. Ian si arruola come pilota, guadagna il cognome e promette di tornare a prenderla. Perché ha carattere da vendere e un amico wookiee che lo aiuta nell'impresa. Disertore per amore e poi ladro, imbroglione e contrabbandiere, vince a carte il Millennium Falcon e impara sul campo le regole del gioco.
3,67
di 5
Totale 12
5
2
4
5
3
4
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lov

    12/05/2020 16:08:54

    Della nuova saga è quello che ho più apprezzato

  • User Icon

    giulio

    12/05/2020 10:51:14

    La riesumazione dell'universo di Star Wars degli anni 2010 passa dal tentativo di modernizzare lo stile, decisamente vintage, della saga originale senza creare stravolgimenti negli aspetti più riconoscibili dal pubblico affezionato. Un tentativo difficile e rischioso, ma centrato in pieno da Ron Howard con questa pellicola.

  • User Icon

    Franco

    22/09/2019 14:58:44

    Di questa nuovi capitoli dedicati a questa saga, gli spin off sono quelli che più sto apprezzando. Condivido il fans service criticato da altri ma secondo me rimane quello più riuscito al momento

  • User Icon

    nicoletta

    20/09/2019 14:30:56

    Anche se uno non ha visto il resto della saga si può vedere perchè è proprio la partenza, quindi carino se uno poi vuole vedere anche tutti gli altri.

  • User Icon

    Strak

    19/09/2019 09:53:13

    Spin-off della saga di Star Wars dedicato a Han solo, il film è molto sottovalutato io l'ho apprezzato, non ai livelli di Rogue One (altro spin-off) ma non merita per niente il poco successo avuto. Consigliato.

  • User Icon

    Pietro

    11/03/2019 20:31:10

    Purtroppo mi trovo costretto a fare una recensione un po' negativa. Partiamo dal presupposto che a me ogni film di star wars (e relativi spin-off) mi piacciono, però devo dire che questo è veramente scarsino. Se non si è fan non lo consiglio purtroppo. Se si è dei fan allora vale la pena vederlo.

  • User Icon

    jap003

    11/03/2019 17:35:51

    Purtroppo questo prequel l'ho trovato facilone e con poco appeal, la scelta dell'attore che interpreta Harrison Ford da giovane poco azzeccata. Peccato perchè sono un'appassionata della saga e lasciare una recensione mediocre mi pesa un sacco. Resta un capitolo da vedere comunque per completare il puzzle se anche tu sei appassionato, se star wars non è tra i tuoi filoni preferiti puoi tranquillamente evitarlo.

  • User Icon

    mikz

    06/03/2019 16:57:34

    Il nuovo spin-off di Star Wars è un fanservice con poco mordente ed eccessiva ricorsività; c’è troppa voglia di mostrare tutto e subito (l’incontro con Chewbecca, Lando, il Millennium Falcon, la rotta di Kessel, quei dannatissimi dadi che devono omaggiare il pessimo Gli Ultimi Jedi ora che sono stati messi sotto i riflettori), per quanto sia palese che questa pellicola rappresenti il capitolo introduttivo - almeno nelle intenzioni della Disney - di una possibile nuova sottosaga. Al povero Ron Howard sarà venuta l’ansia da prestazione nel dover far quagliare tutta quella roba in modo tanto implausibile (visto che la sceneggiatura sembra scritta da una scalcinata orda di nerd e non da persone capaci di dare organicità al racconto), almeno sul piano della narrazione e dell’affollamento della timeline. Il risultato è uno “spiegone” a tratti fastidioso che - per vizio congenito - non puó sopravvivere se non attaccato al polmone artificiale di ogni altra singola pellicola dell’universo lucasiano, pena la morte improvvisa (almeno stavolta non “nera”) per encefalogramma piatto. Il fanservice è così invadente che fagocita tutti i nuovi personaggi, anche quelli potenzialmente riusciti come il drone L3 e la sua crociata da femminista del’68, e non permette al protagonista un’evoluzione caratteriale coerente con le azioni intraprese nel corso della pellicola: quasi a dire “visto che all’inizio di Episodio IV sei una canaglia, qui fai pure l’eroe e dona consapevolmente il tuo seme all’embrione di ció che sarà la Resistenza tanto poi questo gesto non avrà ripercussione sulla tua vita per i prossimi 15 anni, altrimenti come lo giustifichiamo a Luke”. Il solito difetto che affligge la maggior parte dei prequel, Padrino escluso. Vi diranno che questo Solo racchiude lo spirito originale della saga-per-eccellenza, ma non credetegli. Ormai siamo di fronte all’autoreferenzialità e all’autocitazionismo spacciati per prodotti di primissimo piano. Inutile davvero.

  • User Icon

    Sofia

    02/02/2019 10:15:34

    Il film non è bello ma i contenuti del Blu ray valgono il prezzo

  • User Icon

    Ange

    26/10/2018 13:20:20

    È sempre stata wars, se si è fan lo si apprezza

  • User Icon

    Pietro

    21/09/2018 11:55:30

    Nuovo spin-off (dopo quello di "Rogue one") incentrato sulla storia del contrabbandiere Han Solo, di cui viene raccontata la "gioventù" e l'incontro con quello che sarebbe diventato suo fratello di sangue, Chewbacca. Nonostante le critiche, l'ho trovato comunque piacevole, seppur molto meno epico rispetto a "rogue one"; le battute presenti non stancano e non sono forzate. Ho apprezzato la recitazione del protagonista che ha dovuto ereditare l'onere di interpretare un personaggio che ha aperto a Harrison Ford la strada del successo

  • User Icon

    andrea

    21/09/2018 09:22:32

    uno spin off di ian solo: molto interessante la storia ed un altro incastro nella saga di star wars. bel film, consigliato!

Vedi tutte le 12 recensioni cliente
  • Produzione: LucasFilm, 2018
  • Distribuzione: The Walt Disney Company Italia
  • Durata: 135 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 7.1);Inglese (DTS HD 7.1);Spagnolo (DTS 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese per non udenti
  • Formato Schermo: 2,40:1 Anamorfico 1080p
  • AreaB
  • Contenuti: Solo: tavola rotonda con regista e cast - Kasdan sui Kasdan - Ricreare il Millennium Falcon - Fuga da Corellia - La rapina al treno - Squadra Ciube - Diventare un droide: l3-37 - Canaglie, droidi, creature e carte: benvenuti a Fort Upso - Nel Maelstrom: la rotta di Kessel - Scene eliminate -
  • Ron Howard Cover

    Propr. Ronald William H., attore e regista statunitense. Figlio di due attori, comincia prestissimo a frequentare i palcoscenici e a cinque anni debutta al cinema in Il viaggio (1959) di A. Litvak. Ben protetto dalla famiglia che vuole assicurargli un'adolescenza normale, H. riesce comunque a recitare regolarmente e la prima occasione importante arriva quando G. Lucas lo scrittura per il nostalgico American Graffiti (1973). Nel periodo 1974-80 ripropone il ruolo del teenager inesperto con il personaggio di Richie Cunningham nel fortunato telefilm Happy Days. La sua passione è però la regia e, con l'aiuto di R. Corman, nel 1977 esordisce dietro la macchina da presa con Attenti a quella pazza Rolls-Royce. Abile narratore di storie fantastiche, ottiene i primi riconoscimenti con Splash - Una... Approfondisci
  • Woody Harrelson Cover

    Propr. Woodrow Tracy H., attore statunitense. Interprete di formazione teatrale, esordisce al cinema in Wildcats (Linci, 1986) di M. Ritchie, mentre il suo primo ruolo da protagonista è in Chi non salta bianco è (1992) di R. Shelton. Nel 1994 è nel discusso Assassini nati di O. Stone, che esalta la sua recitazione nervosa e fisica, abile nell'alternare pause minacciose e scatti incontrollati. Il 1996 è l'anno della definitiva affermazione: in Verso il sole di M. Cimino e Larry Flynt - Oltre lo scandalo di M. Forman mostra il suo notevole talento e si consacra come uno dei migliori attori degli anni '90, come conferma anche in EdTv (1999) di R. Howard. Tra le sue interpretazioni successive: After the Sunset (2004) di B.?Ratner, She hate me - Lei mi odia di S. Lee, North Country - Storia di... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali