Soltanto silenzio. Un'inchiesta del commissario Micuzzi

Massimo Cassani

Editore: TEA
Collana: Narrativa TEA
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 30 ottobre 2014
Pagine: 367 p., Rilegato
  • EAN: 9788850230167
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10
Descrizione
Milano, ottobre 1978. In una domenica pomeriggio qualsiasi, durante una partitella all'oratorio del quartiere di Casoretto, scoppia il finimondo. Il giovanissimo Aristide Mastronardi - passione per il calcio e un futuro da carabiniere - viene abbattuto in area. A fischiare il rigore è un ragazzetto del Ticinese: Sandro Micuzzi, capelli rossicci e un futuro da commissario di Polizia. E mentre giocatori, padri e cugini se le danno di santa ragione, non lontano dal Campetto accade un episodio all'apparenza insignificante, ma legato a uno dei fatti più controversi dell'Italia del dopoguerra. L'unico a notarlo è il fratello maggiore di Aristide, Gaetano, coinvolto pure lui nella rissa. A più di trentacinque anni di distanza, in una Milano autunnale e malinconica, il reticolo di misteri legati a quell'episodio riemerge inaspettato a opera di un avvocato americano. E mentre il commissario Micuzzi, trasferito per punizione nel commissariato di via Padova, oltre ad assistere attonito all'ennesima "sorpresa" della sua ex moglie Margherita, si trova coinvolto in una vicenda dai contorni confusi, complicata dalle ambiguità della Questura e dalla presenza invisibile dei Servizi segreti italiani. E quando tutto sembra essere destinato a risolversi...

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paoletta

    29/05/2015 13:31:07

    Bello bello bello!! E' vero che amo i gialli, ma questo è proprio molto bello! Libro scorrevole, creativa, intelligente e ironica la scrittura. Voto 5 pieno!

  • User Icon

    Fabio

    22/11/2014 20:25:55

    Il solito buon Cassoni, con il suo classico stlile colloquiale e confidenziale, che rende partecipi della narrazione. Torna il buon Micuzzi, con i suoi limiti e le sue debolezze, vivendo quella sua vita tranquilla che, nella normalità, lascia trasparire un sorriso dolce-amaro; ed è nella sua sottile ironia che Cassoni dà il meglio di sè. Forse non si tratta del miglior romanzo di Cassoni della serie Micuzzi (con SOTTOTRACCIA e PIOGGIA BATTENTE ci si trovava di fronte a trame, seppur intricate, azzeccatissime); in SOLTANTO SILENZIO aleggia un senso di incompiuto, con un caso che, in fondo, è un non-caso. Epppure non ci si annoia mai e, questo, con i libri proposti al giorno d'oggi è un bene, un punto di lode. Quindi, ottimo voto, sfiorato il massimo solo perchè ci si poteva aspettare una trama più ricca. Bravo Cassoni, libro consigliato!

Scrivi una recensione