Spartacus. Con Steelbook

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium

nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Drammatico - Epico

Salvato in 8 liste dei desideri

Capolavoro kubrickiano superiore ai soliti kolossal

Nel 73 a.C, il gladiatore Spartacus, liberatosi dalla schiavitù, guida una rivolta di schiavi, che sarà stroncata dalle legioni romane, guidate da Crasso.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Universal Pictures, 2018
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 197 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS HD 5.1);Inglese (DTS HD 5.1);Francese (DTS HD 5.1);Tedesco (DTS HD 5.1);Spagnolo (DTS HD 5.1);Giapponese (DTS HD 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese per non udenti; Francese; Tedesco; Spagnolo; Giapponese; Danese; Olandese; Finlandese; Greco; Coreano; Norvegese; Portoghese; Svedese; Cinese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Kirk Douglas Cover

    Nome d'arte di Isur Gerselevic Danielovic «Demskij», attore statunitense. Di origini russe, laureato in lettere e diplomato all'American Academy of Dramatic Arts, inizia la carriera nei teatri di New York, recitando anche a Broadway. Sbarca a Hollywood nel dopoguerra, chiamato a interpretare il ruolo di un procuratore distrettuale in Lo strano amore di Marta Ivers (1946) di L. Milestone. L'anno successivo ha una parte di rilievo in Le catene della colpa di J. Tourneur e Le vie della città di B. Haskin. La sua capacità di caratterizzazione dei personaggi, unita al suo viso scolpito e volitivo, ne fanno subito una figura forte, spesso contrassegnata dal cinismo e dalla spietatezza. Non disdegna comunque anche ruoli brillanti, come in La cara segretaria (1949) di C.... Approfondisci
  • Laurence Olivier Cover

    Attore e regista inglese. Esordisce in teatro a diciannove anni segnalandosi presto come uno dei più promettenti attori inglesi allevati nel culto di W. Shakespeare. Sono infatti i trionfi sul palcoscenico con i vari Otello e Romeo e Giulietta a dare il via ai suoi successi cinematografici dopo l'esordio nel 1930 con la commedia nera Temporary Widow (Vedova temporanea) di G. Ucicky. Profilo nobile, asciutto, i gesti misurati ma energici, vanta uno sguardo profondo e il piglio dell'eroe tragico, malvagio o puro che sia. Trova a Hollywood la prima parte alla sua altezza nei panni del mefistofelico Heathcliff, il «cattivo» di La voce nella tempesta (1939) di W. Wyler, tratto dal romanzo Cime tempestose di E. Brontë. L'anno dopo si cala perfettamente nell'atmosfera lugubre e minacciosa allestita... Approfondisci
  • Jean Simmons Cover

    Attrice inglese. Dopo aver calcato il palcoscenico giovanissima, debutta sul grande schermo a soli quindici anni: bruna, intensa, bellezza delicata e quasi fragile, lavora con i maggiori registi inglesi, fino alla conquista di Hollywood. Dopo aver interpretato eroine quali l’Estella adolescente del dickensiano Grandi speranze (1946) di D. Lean e la giovane peccatrice indigena del melodrammatico Narciso nero (1947) di M. Powell, viene scelta da L. Olivier per il ruolo di Ofelia nello shakespeariano Amleto (1948), con cui conquista il premio per la migliore interpretazione a Venezia. Nelle pellicole successive è la crudele e inquieta protagonista del giallo Seduzione mortale (1952) di O. Preminger, moderna e combattiva giovane in cerca del proprio destino nell’intimista L’attrice (1953) di G.... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali