Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stelle bastarde. Perché gli oroscopi sono stupendi ma la vita fa schifo? - Claudio Sabelli Fioretti - copertina
Salvato in 2 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Stelle bastarde. Perché gli oroscopi sono stupendi ma la vita fa schifo?
8,00 €
LIBRO USATO
8,00 €
Disp. immediata Disp. immediata (Solo una copia)
+ 4,90 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Serendipity
8,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
6,48 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Serendipity
8,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
6,48 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Stelle bastarde. Perché gli oroscopi sono stupendi ma la vita fa schifo? - Claudio Sabelli Fioretti - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Un oroscopo che non corteggia i propri "clienti" con frasi come "Sei troppo sensibile" oppure "Sei fragile e nessuno ti capisce". Praticamente un antioroscopo. Segno per segno, ecco cosa hanno da raccontarci gli astri su come siamo e sull'anno che verrà. Un ritratto zodiacale pieno d'ironia e con un pizzico di cattiveria, nel quale in molti si ritroveranno. Con una sorpresa: se gli oroscopi "noti" spesso chiudono con il ritratto di celebrità dello stesso segno (Marion Brando, George Clooney...), in "Stelle Bastarde" i nati celebri sotto ciascun segno sono i politici (D'Alema, Bondi, Brunetta, Gelmini, Tremonti, Bossi, Berlusconi, Alfano, Carfagna, Andreotti, Mastella, Maroni), la nostra parte "peggiore". Questo libro è nato dall'incontro con un astrologo vero, che con il beneficio dell'anonimato racconta la sua versione.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2011
1 dicembre 2011
173 p., ill. , Brossura
9788861902312

La recensione di IBS

A volte ci si chiede per quale motivo tanti turisti a Milano si rivolgono alla zingara che sosta nella zona di Brera per farsi leggere la mano. Forse perché a fronte di pochi euro la zingara è disposta a dirci solo cose belle: “troverai il lavoro, vincerai il Superenalotto, ti sposerai, comprerai casa eccetera eccetera”. Nessuno, razionalmente, può pensare che si realizzino contemporaneamente tutte queste cose nel giro di pochi mesi, eppure la zingara continua ad avere una lunga fila di clienti. Così come continuano a vendere libri e riviste, intervenendo spesso in radio e televisione, i tanti astrologi nostrani. La ragione, secondo Claudio Sabelli Fioretti, l’autore di questo salace “antioroscopo” e noto giornalista delle principali testate italiane, è una sola: “l’astrologia è una truffa, per poveri di spirito, gli astri se ne fregano di noi. Gli astrologi nel migliore dei casi sono degli abili psicologi che captano dai nostri sguardi l’ispirazione per parlarci di noi stessi. E poi sono degli adulatori”. Insomma, è arrivato il momento di dire basta a questa ipocrisia dilagante, di smascherare questo impero della menzogna e chiarire una volta per tutte come stanno veramente le cose: gli oroscopi sono stupendi, ma la vita fa schifo.
Grazie alla preziosa collaborazione di un anonimo astrologo dall’accento tedesco, Sabelli Fioretti si lancia nella sua crociata contro lo zodiaco, descrivendo segno per segno tutti i difetti, le perversioni, le turbe psichiche che nessun astrologo ha mai osato rivelare. Data la sua profonda e nota sensibilità, ad esempio, siamo certi che mai nessuno abbia detto ai Cancro come stanno realmente le cose. È Sabelli Fioretti a squarciare per primo il velo di Maya: “Il Cancro è molto lunatico e qualcuno a volte lo scambia per rincoglionito. Un giorno è pazzo di felicità, il giorno dopo è in depressione spinta. Amare un Cancro è impossibile. Il suo bisogno di affetto è drammatico e se si accorge di non averne abbastanza vi strapazza e vi annienta. E se non riesce ad uccidervi diventa nevrotico”. Se state pensando che Sabelli Fioretti, nato sotto il segno dell’Ariete, abbia un’avversione particolare verso i cancerini vi sbagliate. Lui ha una parola cattiva per tutti. Del Toro, ad esempio dice: È noioso e abitudinario. Passa tutto il tempo a programmare il futuro. Pensa solo a guadagnare. È tirchio e dà poco di sé. Crede di essere romantico ma non ha mai fatto un regalo decente in vita sua”. Con gli Scorpioni non usa mezzi termini “Lo Scorpione è un po’ bastardo. Un po’ tanto bastardo. È duro con i deboli e deboli con i duri. Ha la tempra del serial killer e il sadismo dello scrittore di lettere anonime. Per di più è anche geloso. Nella gelosia gode ma ve la fa pagare. In realtà è un pervertito”.
I profili astrologici, insomma, sono tutti più o meno di questo tenore. Naturalmente, al contrario di ciò che avviene per gli oroscopi tradizionali, in cui ognuno per prima cosa va a cercare il proprio segno, in questo caso, se si è dotati di un po’ di amor proprio, il proprio segno è meglio saltarlo. Meglio leggere quelli degli odiati parenti, dei colleghi o degli ex fidanzati, in quel caso sì che potrete prendervi le vostre soddisfazioni. Potrete ad esempio scoprire che nel 2012 ai Leoni accorrerà un piccolo fastidioso incidente in montagna, mentre i Gemelli soffriranno tremendamente per l’abbandono di tutti gli amici. Non ci credete? Fate bene. Lo sapevamo sin dall’inizio che non bisogna mai fidarsi degli oroscopi.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Claudio Sabelli Fioretti

1944, Cura di Vetralla (Viterbo)

Claudio Sabelli Fioretti - nato a Cura di Vetralla quando ancora c’erano i tedeschi, il 18 aprile 1944 - è giornalista e scrittore. Ha iniziato nei piccoli giornali sportivi ed è finito al «Magazine» del «Corriere della Sera», passando da «Nevesport», «Selesport», «Abc», «L’Europeo», «Panorama», «Panorama Mese», «Tempo Illustrato», «GenteViaggi», «Il Secolo XIX», il «Corriere della Sera», «Io Donna», «Donna Moderna», «Cuore», «La Stampa». Alcuni di questi li ha diretti, altri li ha chiusi. Ha scritto anche alcuni libri, dalla biografia di Gigliola Guerinoni, la Mantide di Cairo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore