Categorie

Neil MacGregor

Traduttore: M. Sartori
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: XXVI-705 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788845930157

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Argomenti d'interesse generale - Studi culturali - Cultura materiale

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    23/08/2016 13.24.46

    Vertigini, incanto, rarita' e perfezione, in una galleria di meraviglie inarrivabili che fa sbandare il sentire al di la' di una semplice cortina estetica. Non siamo affatto davanti a una sequenza di oggetti, ma nella storia del capriccio umano, del dettaglio spinto a vertici di bravura sontuosa, fra le mani piu' degne e alte che la cura artistica abbai potuto conoscere. Siamo nel teatro piu' riuscito e sognante delle civilta' tutte (oriente e occidente possono darsi la mano), qualcosa come un'oasi di felicita' autentica che illumina la grandezza del passato e lo intaglia con maestria assoluta, genio ineguagliato. Solo a pensare ai Fiaschi di Basse-Yutz, alla raffinata meraviglia che li abita, c'e' da consegnarsi anima e corpo. Mezzo millennio prima di Cristo, coetanei di Confucio e del Partenone, rinvenuti da due manovali, sono un tale romanzo di animali, figure, simboli, scene nelle scene, che nessuna logica o sforzo contemporaneo forse riuscirebbe a eguagliarli. Per dirne un'altra, una statuetta minoica con un acrobata che volteggia su un toro, capolavoro pazzesco, lunga 5 centimetri e larga 10. Ma non finiremmo piu' fra campane, statuette funerarie, scacchi di una perfezione commovente, reliquie maya, banconote, vasi. E' la storia del British Museum a consegnarsi integrale in questo libro superbo, le sue rincorse e i suoi acquisti, fra grandi specialisti a dosare con analisi suggestive la somma virtu' di queste gemme e un pubblico che puo' solo annichilire davanti a cotanto splendore. Chiamare questo libro un regalo e' quasi un'ingiuria, perche' e' un cielo sparso del suo meglio in ogni pagina che si visita, in ogni piega a cui puo' darsi lo sguardo. Un sogno, non saprei definirlo altrimenti, l'incesto piu' sovranamente compiuto della meraviglia dei secoli.

  • User Icon

    Francesca

    20/10/2012 18.30.02

    una splendida storia del mondo, godibilissima e insieme rigorosa. La brevità dei capitoli nulla toglie all'interesse e l'apparente frammentarietà crea un quadro complessivo di affascinante spessore. Un libro per amatori e per addetti ai lavori

Scrivi una recensione