Lo strangolatore di Moret e altri racconti

Georges Simenon

Traduttore: M. Di Leo
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 126 p., Brossura
  • EAN: 9788845931246
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Continuano le avventure dei quattro membri dell'Agenzia O.

«Un libro minore di Simenon, ma certamente una curiosità piacevole, un divertissement - probabilmente - per l’autore, ma certamente per il lettore!» Wuz.it

«Sono quasi le quattro del pomeriggio quando Torrence attraversa l'atrio del Quai des Orfèvres e si avvia su per le scale. Il capo della Polizia giudiziaria gli ha telefonato all'Agenzia O: "Le dispiacerebbe venire a fare due chiacchiere nel mio ufficio?" Arrivato in cima, Torrence aggrotta la fronte. A sinistra c'è una stanza con le pareti di vetro che funge da sala d'aspetto. Quel pomeriggio le sedie sono occupate da due donne che hanno tutta l'aria di essere entraîneuse e da alcuni uomini che anche fuori dall'orario di lavoro mantengono l'atteggiamento da cameriere. "Grande spiegamento di forze..." borbotta Torrence.»

Continuano le avventure dei quattro membri dell'Agenzia O: il suo capo (almeno ufficialmente) è l'ex ispettore Torrence, il quale, nel primo di questi racconti, si troverà ad affrontare, con metodi assai discutibili, il direttore della Polizia giudiziaria e il suo ex collega Lucas, mentre nel secondo verrà trascinato dal suo finto fotografo e vero capo Émile (che, come Maigret, ha un debole per le locande dell'Île-de-France) sulle rive del Loing a indagare su due misteriosi omicidi; e sarà ancora Émile, nel terzo, a scoprire un cadavere nascosto nello sgabuzzino delle scope di un alberghetto grazie a un messaggio inviato da una giovane donna in alfabeto Morse... con i tacchi delle scarpe!

«Torrence lo conosciamo tutti: un uomo piuttosto corpulento, un investigatore non proprio brillantissimo, una copia carbone di Maigret, diciamo non del tutto riuscita. Difficile comunque immaginarselo fuori dagli schemi prestabiliti e conosciuti delle indagini del Quai des Orfèvres, lontano dall’ala protettiva del burbero, ma generoso Jules. L’idea di Simenon di fargli abbandonare quei lidi per navigare in quelli meno conosciuti e strutturati di un’agenzia di investigazioni privata è dunque originale, un po’ spiazzante.
Trovarlo poi a capo dell’Agenzia O è ancora più inatteso. Eppure così è, sin da subito, nel primo racconto della piccola antologia che Adelphi propone agli appassionati giallisti.» a cura di Wuz.it

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 10,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Valter Rizzi

    24/12/2016 11:39:58

    Sono un Simenoniano accanito, ho letto tutto quello che è reperibile in Italia e in Francia, ma i racconti dell’Agenzia O sono semplicemente brutti!! Quando un editore pubblica l’opera omnia (o quasi) non sempre fa un buon servizio, né all’autore, né al lettore. Questi racconti era meglio lasciarli nel “limbo”. Sono operine scritte per la pagnotta che possono interessare solo Simenoniani DOC e/o collezionisti. Pensate se un giovane lettore che ha letto poco o niente di Simenon inciampa in uno di questi libretti, classificherà il grande Georges come un autore di serie C e probabilmente non leggerà nient’altro.!! Inoltre, sono indignato da come l’Adelphi speculi sulla fama dello scrittore e lo utilizzi come specchietto delle allodole per fare cassa. Avrebbe potuto raccogliere i racconti in uno o due volumi anziché pubblicare volumetti a 10 € l’uno con solo tre racconti per volta. 1 allo scrittore zero alla Casa Editrice.

  • User Icon

    Claudio

    03/12/2016 15:30:57

    Secondo volume di racconti in cui Torrence è il "capo" dell'Agenzia 0, non più uno dei fedeli ispettori di Maigret. Quest'ultimo non si sa sia in pensione o sia morto. Il suo posto è stato preso da Lucas, altro famoso ispettore. Ma sia uno, sia l'altro non fanno bella figura senza il loro "mitico" capo. Anche qui, come nel precedente, i racconti sono tre e in tutti e tre sarà il vero capo dell'Agenzia 0, Emile, a risolvere casi difficili.

  • User Icon

    Berta

    24/10/2016 12:31:14

    Certamente un titolo "minore" rispetto alla produzione abituale di Simenon. Racconti brevi e un po' semplicistici, in cui Torrence la fa da protagonista, ma di certo non è un personaggio all'altezza di Maigret. Un libro discreto ma non imperdibile.

Scrivi una recensione