Uno strano caso alle Bermuda

Elisabeth Sanxay Holding

Traduttore: D. Pratesi
Editore: Polillo
Collana: I bassotti
Anno edizione: 2018
Pagine: 224 p., Brossura
  • EAN: 9788881545100
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Quando il giovane Hamish Grier riceve un telegramma dal suo vecchio amico Hector Malloy che gli chiede di raggiungerlo alle Bermuda per una faccenda urgente, abbandona tutto ciò di cui si sta occupando e si mette in viaggio. Giunto sul posto, si sistema nella casa di Malloy, che poco dopo lo fa convocare nel capanno per gli attrezzi, evidentemente per parlare con lui al riparo da orecchie indiscrete. Il giovane si reca all’appuntamento, ma il capanno è vuoto e, prima di rendersene conto, si ritrova chiuso a chiave dentro. Quando finalmente riesce a uscire, di Malloy non c’è traccia. È dovuto correre in ufficio per un affare importante, gli dicono; tuttavia, per il resto della giornata l’amico non si fa vivo e la sera non rincasa. Mentre Faquita, l’avvenente moglie di Malloy, è molto preoccupata e teme il peggio, Reggie, il socio in affari, non si dà pena, dichiarandosi certo che a breve sarebbe tornato. A dar credito ai pettegolezzi, Malloy e la giovane vicina di casa avevano una relazione. Forse i due progettavano di fuggire insieme? Hamish non ci crede e, in fiduciosa attesa del padrone di casa, entra nel suo studio in cerca di un libro e lì trova… un cadavere. Finora inedito in Italia, questo romanzo dalla suggestiva ambientazione fu scritto nel 1937 da un’autrice che all’epoca godeva di vasta popolarità ed è stata ingiustamente dimenticata.

€ 13,52

€ 15,90

Risparmi € 2,38 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 15,90 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Barbara

    08/06/2018 11:28:33

    Devo ammettere che inizialmente mi aspettavo un ritmo più serrato e avvincente. Poi mi sono ricordata che non si trattava di un giallo contemporaneo, con tanti "spara e ammazza" (passatemi il termine), ma di un classico di altri tempi, eppure molto attuale: il protagonista che si sente in trappola in un paradiso quali sono le Bermuda,in cui tutto è lento e immobile, i morti che arrivano uno alla volta, ma inesorabilmente.. Diciamo che quando arrivi alla conclusione e a scoprire l'assassino, ormai sei esasperato, o almeno lo ero io: la Holding secondo me è quindi riuscita nel suo intento di trascinarti per tutto il romanzo, tra pensieri e dubbi del protagonista e un poliziotto che sembra avere doti di indovino, fino alla conclusione in cui il colpevole confessa davanti a tutti. Mi è piaciuto anche se secondo me nella traduzione si perde parte della magia descrittiva di questa autrice.

Scrivi una recensione