Suite española - Cantos de España - CD Audio di Isaac Albéniz,Giuseppe Feola

Suite española - Cantos de España

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Isaac Albéniz
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 14 luglio 2010
  • EAN: 5028421940472

€ 9,50

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Isaac Albeniz, assieme a de Falla e Granados, è considerato non solo uno dei più grandi compositori spagnoli, ma uno dei padri fondatori della musica moderna spagnola. Egli iniziò la sua carriera musicale come pianista virtuoso e studiò al Conservatorio di Lipsia. Albeniz combinò la sua maestria nella forma classica ottenuta attraverso i suoi studi in Germania con il colore e l'onesta semplicità della musica popolare per creare la sua forma unica di quella che può essere considerata musica da salotto per chitarra di altissima qualità.

Disco 1
1
Suite Española, Op. 47: Aragon (Fantasia)
2
Cantos de España, Op. 232: Oriental
3
Suite Española, Op. 47: Sevilla (Sevillanas)
4
Suite Española, Op. 47: Granada (Serenata)
5
Suite Española, Op. 47: Cadiz (Canción)
6
Cantos de España, Op. 232: Cordoba
7
Suite Española, Op. 47: Cuba (Capricho)
8
Cantos de España, Op. 232: Asturias (Leyenda)
9
Cantos de España, Op. 232: Castilla (Seguidillas)
10
Suite Española, Op. 47: Cataluña (Corranda)
11
Cantos de España, Op. 232: Bajo La Palmera
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Isaac Albéniz Cover

    Compositore e pianista spagnolo. Iniziò giovanissimo una brillante carriera concertistica, che lo portò anche in America Latina e negli Stati Uniti, e completò poi la sua formazione nei conservatori di Lipsia e di Bruxelles; nel 1882, a Barcellona, prese lezioni da Pedrell; frequentò Liszt a Weimar e a Roma. Componeva, nel frattempo, innumerevoli pezzi pianistici di carattere estemporaneo e brillante, di cui è esempio la famosa Seguidilla dalla prima Suite española. Nel 1893 abbandonò l'attività concertistica e, deciso a dedicarsi esclusivamente alla composizione, si stabilì a Parigi, dove prese a frequentare l'ambiente di d'Indy, Fauré, Chausson, Debussy, Dukas ecc. Poté così affinare i propri mezzi tecnici e maturare uno stile in cui l'originaria ispirazione folcloristica viene poeticamente... Approfondisci
Note legali