Traduttore: M. Caramella
Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24/05/2016
Pagine: XIV-389 p., Brossura
  • EAN: 9788804668282

33° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio

    09/03/2018 22:01:23

    Libro imperdibile. La prosa frenetica e rivoluzionaria lascia correre le parole sulla strada d'America. Pura espressione di libertà. Questa è la Beat Generation

  • User Icon

    Luca

    02/12/2017 22:38:16

    Un libro particolare, uno stile innovativo, una storia personale e imprevedibile, una generazione raccontata con la semplicità e il punto di vista di uno dei capisaldi della Beat Generation. Non l'ho trovata una lettura particolarmente scorrevole, soprattutto quando prestava molta attenzione a dettagli poco influenti nella storia; nonostante ciò è un libro che genera molti spunti di riflessione e che riesce a riportare il lettore alla fine degli anni '40. Il linguaggio è colloquiale e, nella maggior parte dei momenti, facilmente comprensibile. Lo consiglio caldamente!

  • User Icon

    andrea

    30/11/2017 13:53:52

    Questo è uno di quei libri fondamentali che non dovrebbero mai mancare nella libreria di casa ma è anche uno di quei libri-mito che chi non ha letto nel periodo adolescenziale dovrebbe lasciarlo solo a far sfoggio di sé. Il racconto della libertà giovanile,del viaggio e della trasgressione è caotico e confuso, tipico dei 16/25enni.questo libro a quell'età ti apre la mente,ti fa crescere anche se l'America raccontata da Kerouac non esiste più come non esistono più gli anni 50/60. Chi ha vissuto quel periodo può capire quello che vivono i protagonisti del romanzo. Personalmente ho trovato che il racconto sia "troppo" ,un'accozzaglia di pensieri,parole e situazioni al limite del frenetico...mi sembrava di essere in apnea mentre lo leggevo. Ma mi rendo conto di aver vissuto in un'epoca completamente diversa da quella raccontata e oltretutto avendo passato da un po' l'adolescenza ho trovato il tutto troppo "estremo" ,volgare e superficiale. È probabile che se l'avessi letto vent'anni fa il mio giudizio sarebbe molto diverso. Il voto di tre stelle è più per quello che il libro ha rappresentato per un' intera generazione che per il vero valore che ha avuto per me.

  • User Icon

    Serena

    25/10/2017 13:34:15

    La prosa è frenetica, ansimante e al contempo la narrazione dei fatti è estremamente lenta e ripetitiva. Sono state per me 406 pagine di agonia, alleviata ogni tanto da delle belle frasi che, tuttavia, non hanno reso il complesso meno superficiale. Infatti prima di iniziare la lettura mi aspettavo davvero un contenuto più introspettivo, profondo, riflessivo, più descrittivo verso i sentimenti e le sensazioni piuttosto che verso banali situazioni, e soprattutto mi aspettavo un libro più "diretto". Kerouac scrive in maniera piatta, quasi a mo' di cronaca, volendo tuttavia dare un tocco forzatamente poetico agli eventi. Ciò che non ho affatto apprezzato di "Sulla strada" poi, è il traboccante maschilismo che trapela silenzioso tra le righe, nascosto nelle descrizioni dei personaggi femminili, nei comportamenti di Dean verso le sue amanti e nelle parole dei personaggi secondari, che vedono la donna più come un premio alla fine della strada che come una compagna con cui percorrerla. Nel complesso ho trovato questo libro banale, inconcludente, che mi ha lasciata con l'amaro in bocca, come una grande promessa non mantenuta.

  • User Icon

    Federico

    01/10/2017 18:25:47

    Romanzo che ti cambia la vita. Pure espressione di libertà.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione