Il tempio delle signore

Eduardo Mendoza

Traduttore: M. Finassi Parolo
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2004
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 maggio 2004
Pagine: 247 p., Brossura
  • EAN: 9788807818134
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:

€ 4,05

€ 7,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 6,38

€ 7,50

Risparmi € 1,12 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Simo

    18/10/2009 14:18:41

    Una trama avvicente mixata a una comicità demenziale esilarante. Colpi di scena, finale a sorpresa.

  • User Icon

    Domenico

    20/09/2009 16:53:14

    Non voglio fare i bastian contrario visto che i giudizi finora espressi su questo libro sono tutti ampiamente positivi,allora diciamo che l'umorismo di Mendoza non è il mio genere di umorismo (adoro Tom Sharpe)e che non risco a capire i personaggi dei suoi romanzi (mi sembrano tutti,ma proprio tutti fuori di testa). Più di due palline non riesco a dare,sorry.

  • User Icon

    Anna

    13/10/2008 14:00:56

    Mendoza è geniale: ti incolla al libro per l'ottimo stile di scrittura e lo straordinario umorismo, questo libro risponde alle aspettative che avevo dopo aver letto i suoi precedenti. Speriamo non esaurisca la sua vena come capitato a molti altri.

  • User Icon

    onofre bouvila

    12/02/2008 17:23:05

    Credo che Mendoza possa essere considerato uno dei migliori romanzieri europei dei nostri tempi. D'altronde nella sua produzione è stato in grado di combinare ed alternare stili assai differenti (basti pensare a capolavori assoluti como "La città dei prodigi" e "La verità sul caso Savolta", ma anche all'ultimo suo romanzo "Mauricio y las elecciones primarias"). La trilogia di cui è parte integrante il presente romanzo rappresenta il Mendoza comico e grottesco. Il risultato è esilarante e la scrittura è eccezionale in quanto l'autore utilizza uno stile colloquiale molto immediato e dagli effetti comici che purtroppo non so quanto sia stato possibile trasporre nella traduzione in italiano. Infine una tirata di orecchie all'editore Feltrinelli e al traduttore: il titolo in spagnolo è "La aventura del tocador de señoras", ossia "L'avventura del parrucchiere per signore", che, sarà evidente per chi ha letto il libro, è decisamente più significativo de "Il tempio delle signore". Comunque lo consiglio caldamente, magari dopo aver letto le prime due "avventure" dello strambo protagonista senza nome.

  • User Icon

    Giuseppe Donnadio

    17/12/2007 08:08:48

    Mendoza non si smentisce e ci regala un altro piccolo capolavoro di comicità e mistero. Peccato che uno dei suoi libri (con lo stesso detective come protagonista) non sia ancora stato tradotto in italiano.

  • User Icon

    Lucia

    26/02/2007 15:38:00

    Parte bene ma poco prima della metà, quando il mistero si infittisce, perde di tono, di elasticità per non riprendersi più. Non è malvagio ma Mendoza ha sicuramente fatto di meglio.

  • User Icon

    raffaella

    08/09/2006 16:47:01

    e' il primo libro che ho letto di Mendoza e l'ho trovato fantastico. Poi ne ho letti altri e mi e' sempre sembrato all'altezza. Grande scrittore dall'umorismo grottesco.

  • User Icon

    Ale

    13/09/2005 08:39:30

    Anch'io speravo di trovare qualcosa di più della meravigliosa città nella quale è ambientato il racconto; per il resto sicuramente un romanzo originale, divertente e ben scritto.

  • User Icon

    Daniela Grasso

    16/06/2004 08:59:04

    Ritmi incalzanti, frenetici a volte, trama avvincente, divertente e spesso surreale, personaggi-caricature perfettamente disegnati, il tutto in un giallo che si dipana, in modo del tutto inaspettato, negli ultimi capitoli. Peccato manchino l'atmosfera ed i colori della città in cui è ambientato:Barcellona.

  • User Icon

    Nemo

    09/06/2004 13:29:47

    Divertentissimo,schietto,surreale. Un antieroe da antologia,Mendoza colora una Barcellona fatiscente e crudele con personaggi paradossali. Da leggere

  • User Icon

    Giorgia

    16/04/2002 12:35:52

    Non conosco i precedenti libri scritti da Mendoza ma questo libro mi è sembrato "tirato", un voler portare il lettore a ridere, a tutti i costi, esagerando.

  • User Icon

    Francesco

    02/04/2002 15:41:14

    Un Mendoza in chiave men che minore, lontanissimo dai romanzi socio-umoristici (Gurb, ecc.), ad anni luce dal Caso Savolta, a una distanza infinita dall'Anno del diluvio. Che gli sara' preso? Auguri di pronta guarigione.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione