«Theatrum mundi» e «ragione». Dal relativismo giuridico all'omologazione sociale

Francesco Cammisa

Editore: Giappichelli
Anno edizione: 2006
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: Brossura
  • EAN: 9788834864562
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 22,80

€ 24,00

Risparmi € 1,20 (5%)

Venduto e spedito da IBS

23 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luigi Gargiulo

    19/02/2011 19:49:04

    Ho avuto il piacere di leggere questo testo 5 anni fa e posso dire che ormai è diventato parte integrante della mia persona oltre che del mio bagaglio culturale. In maniera pragmatica l'autore tratta argomenti storico-filosofici riuscendo ad appassionare il lettore al punto tale da fargli sentire l'esigenza di effettuare ricerche di approfondimento tematico. Tra i paragrafi che più hanno destato il mio interesse ricordo: "L'importanza decisiva dell'occhio", "Una società di tartufi", L'antidoto del divertissement (cap1); "L'apparente ripudio culto della dissimulazione", "I libertini e l'esercizio aristocratico del mascheramento, "La dissacrazione della politica" (cap.2); "Una grande rivoluzione intellettuale:la scoperta del diverso" (cap.3); "L'artificiosità del modello giusnaturalistico", "La statalizzazione del diritto", "Dal gubernaculum alla rappresentanza" (cap.4). In "Theatrum Mundi" traspare, oltre alla passione storico-filosofica, anche quella artistica. Infatti nel 1°cap.viene dedicato un intero paragrafo al famoso quadro "Las Meninas" del Velàzquez, emblema del concetto di "teatro nel teatro"e di"rappresentanza".

  • User Icon

    annateresa

    01/12/2008 17:03:05

    ho terminato di leggere questo libro e posso dire con tutta sincerità ke un libro non solo interessante.. ma è pieno di nozioni, tutte cose ke prima io ignoravo !del resto il prof è un mago nel trasmettere certe notizie ed è un mago ad appassionare e rendere unico ciò che dice...ti arricchisce personalmente una chiacchierata con il prof cammisa!!!spero anke io, come altri studenti che ho conosciuto , di tenere sempre i contatti con il prof perchè è 1 persona che va al di là delle apparenze ed è molto umana!!come pochi ce ne sono ! annateresa!

  • User Icon

    ilaria

    05/11/2008 10:34:04

    io credo che ci siano poke persone come il prof cammisa...questo libro è molto interessante,ma del resto credo che tutti siano belli...è un uomo che sa far amare ai propri alunni ciò che dice!!spero in un futuro di poter continuare ad avere contatti con questo magnifico prof.... ilaria..

Scrivi una recensione
Prefazione di O. ABBAMONTE. – I. Il teatro del mondo. – II. Disimpegno politico e interiorità scettica. – III. Caduta e risurrezione dell’uomo naturale. – IV. Dal “diverso” all’“eguale”. – Indice dei nomi.