copertina

La torre.Foglio di espressioni varie e tradizione una

Julius Evola

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Anno edizione: 2020
In commercio dal: luglio 2020
Pagine: 480 p.
  • EAN: 9788827230534
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 42,75

In uscita da: luglio 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'ultimo volume della collana "Opere di Julius Evola" è dedicato a La Torre, un quindicinale fondato e diretto dal giovane pensatore che uscì per dieci fascicoli dal febbraio al giugno 1930 quando fu costretto a chiudere per l'ostilità del regime. Con questa testata il trentaduenne filosofo intendeva - per usare le sue parole - "scendere in campo" portando sul piano della cultura e della politica la sua visione del mondo tradizionale. Conclusa l'esperienza magico-esoterica del Gruppo di Ur (1927-1929), con gli stessi collaboratori decise di entrare nella vita intellettuale del tempo per cercare di incidervi con le sue posizioni spirituali a tutto campo. Sulle pagine della Torre, Evola e i suoi amici, fra cui emergevano il giovanissimo Emilio Servadio, l'alpinista Domenico Rudatis e il tradizionalista Guido De Giorgio, affrontarono problemi di politica nazionale e internazionale, filosofia, scienza, religione, antropologia, recensirono romanzi e film, pubblicarono liriche e prose poetiche, polemizzarono senza peli sulla lingua con la stampa dell'epoca. Un'iniziativa fondamentale per comprendere le intenzioni e le strategie di Evola e del suo gruppo sui vari piani del sapere.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali