The Truman Show. Collector's Edition

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Peter Weir
Paese: Stati Uniti
Anno: 1997
Supporto: DVD

17° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Commedia

Salvato in 80 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 5,96 €)

Dopo aver scoperto che la propria vita non è altro che una soap opera con spettatori in tutto il mondo, e che fin dalla nascita è circondato solamente da attori, un impiegato decide di abbandonare il gigantesco set nel quale ha sempre vissuto per affrontare la vita reale. "In onda. Senza saperlo".
4,78
di 5
Totale 18
5
14
4
4
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bookworm

    01/09/2020 18:21:04

    La rivincita di Jim Carrey contro tutti quelli che lo considerano un attore adatto solo a commediole.

  • User Icon

    Andrea

    11/05/2020 19:44:46

    Il film capolavoro di Peter Weir nel quale Jim Carrey ci ha regalato la più grande interpretazione della sua vita Girato benissimo e ricco di interessanti scelte registiche e con una sceneggiatura (di Andrew Niccol) brillante e drammatica, a tratti provocatoria

  • User Icon

    carla

    11/05/2020 18:16:37

    bellissimo, l'ho amato e non pensavo mi sarebbe piaciuto così tanto!

  • User Icon

    Lucia

    11/05/2020 13:34:07

    Film molto bello. Grande Jim. Profondo significato. Grazie a questo film, ho potuto concretizzare il mito platonico della caverna nella contemporaneità nostrana.

  • User Icon

    Thy4

    25/09/2019 19:31:42

    Grande film che, profeta del male dei nostri tempi, l’invasivitá del grande fratello che ci spia ovunque andiamo. Recitazione di Carey strepitosa!

  • User Icon

    Vittorio

    22/09/2019 10:35:47

    Questo film è uno di quelli che lasciano il segno. Ci ricorda che bisogna cercare di andare sempre al di lá dei nostri orizzonti e che non si può rinunciare alla libertá, anche se richiede qualche sacrificio.

  • User Icon

    Claudio

    21/09/2019 15:04:22

    Ottimo film con un Jim Carrey che ha modo di dimostrare finalmente la sua bravura dopo le commedie demenziali con cui ha esordito nel grande schermo. La storia, vista oggi, non ha lo stesso effetto che poteva avere nel 1997, anno di uscita del film, ma colpisce lo stesso: l'idea è geniale ed è stata sviluppata egregiamente.

  • User Icon

    Fabio

    19/09/2019 08:20:19

    gran bel film , superbo , con uno straordinario Jim Carrey da Oscar, l'avrebbe meritato.

  • User Icon

    Nick Mediayankees

    11/03/2019 22:33:06

    Questo film deve stare di diritto nella personale videoteca di qualsiasi cineasta. ''The Truman Show'' analizza il fenomeno dell'invasività dei mass media, arrivando al punto di riprendere in diretta mondiale l'intera vita di un uomo, ovvero Truman Burbank interpretato magistralmente dal poliedrico ed istrionico Jim Carrey. il quale vive una vita completamente farlocca, con moglie e amici che recitano solo una parte dettata dal copione scritto da un cinico regista guru della tv. Film che solleva interrogativi importanti, soprattutto nel momento in cui Truman scopre l'inganno ed è indeciso su che vita iniziare a intraprendere.

  • User Icon

    Antonella

    09/03/2019 08:22:34

    un film geniale,l'avvento del grande fratello,Truman senza saperlo vive una vita sotto i riflettori, in video h24,la gente da casa seduta sul divano o al lavoro, ride con lui,piange con lui...si crea quasi una empatia col pubblico.....la vita di Truman sembra perfetta...casa perfetta,lavoro perfetto città perfetta...cosa si potrebbe volere di più....eppure Truman non è felice...il cuore e la caparbietà li porteranno altrove,a scavalcare i suoi limiti....un film che fa pensare tanto a quelli che siamo diventati ma al contempo fa riflettere che forse ancora c'è speranza....

  • User Icon

    Alessia

    06/03/2019 21:40:48

    Meraviglioso film con un impeccabile Jim Carrey che dimostra ancora una volta il suo talento non solo per i film comici ma anche per storie drammatiche. Truman vive a Seaheaven Island, è sposato con Maryl ed ha un ottimo lavoro. La sua vita scorre sempre uguale ed ogni giorno diventa in lui sempre più forte l'esigenza di provare nuove esperienze ed avventure ma tutto sembra impedirglielo. Un giorno Truman inizia a sospettare di essere spiato e pian piano inizierà ad indagare sempre più a fondo. Truman è infatti il protagonista di uno show televisivo in onda 24/24h in tutte le tv mondiali, ovviamente il tutto è a sua insaputa: è stato il primo neonato ad essere stato adottato da un'ente televisivo e tutto ciò che lo circonda è stato creato per lui e per lo show. Un film davvero imperdibile e profondo che fa riflettere su molti aspetti della nostra società. RIchiede però attenzione durante la visione per notare tutti i piccoli particolari che arricchiscono ancora di più una trama già di per sè affascinante e ben costruita.

  • User Icon

    Dora

    25/10/2018 13:40:46

    Grande film, attori perfetti, bella sceneggiatura: insomma non si può chiedere di più!

  • User Icon

    Raimo

    21/09/2018 19:31:13

    Truman vive in un mondo costruito appositamente per lui per rendere la sua vita un vero e proprio reality show fin dalla nascita senza che lui ne sappia nulla. Questo film ci fa riflettere sui limiti della libertà umana e sui rapporti che costruiamo con gli altri, e ci sprona a superare le nostre paure per allargare i nostri orizzonti. Un classico del cinema sicuramente imperdibile.

  • User Icon

    Giada

    21/09/2018 11:57:21

    Uno dei più bei film di tutti i tempi, il protagonista, Jim Carrey, rappresenta perfettamente il personaggio di Truman. Il film fa riflettere ed ha una bella morale, probabilmente c'è un'analogia con la nostra vita, controllata da tutti i mezzi di comunicazione e dalla società.

  • User Icon

    Ernesto

    19/09/2018 13:11:55

    Il mio film preferito in assoluto!! Un film precursore dei nostri tempi:C'è il Grande Fratello in scena: il protagonista nasce e cresce in una realtà diciamo molto particolare..all'epoca in cui l'ho visto sembrava assurdo ma oggi mi emoziona l'idea di questo genio che ha inventato la realtà del futuro. Chi lo sa se i media si sono ispirati a questo capolavoro o è stato un lampo di genio visionario? Il punto di vista è assolutamente empatico: gioirete con lui, vivrete con lui, un film assolutamente da vedere più volte nella vita.

  • User Icon

    Davide

    05/01/2014 17:18:20

    Nel suo celebre articolo "A unibus pluram" , il compianto D.F. Wallace spiega come il voyeurismo che lo spettatore ricerca nella TV è solo apparente , in quanto manca - e lo spettatore tende a scordarlo - della cifra peculiare del voyeurismo stesso : l'ignarità del soggetto osservato. Nella TV comune si crea così il paradossale meccanismo tale per cui gli interpreti eccedono in istrionismi volti in realtà a soddisfare l'intimo desiderio del pubblico di assistere a vicende comuni e naturali. Come ovviare a tale esigenza ? Ovviamente nel modo più semplice,ossia riprendendo le intuizioni di Bentham e Focault e costruendo un Panopticon in cui si innesti una relazione univoca tra soggetto osservato ignaro e pubblico che finalmente appaga appieno il proprio desiderio. Tristemente, Truman è - come dice giustamente Kristoff - meno alienato così che una volta scoperto l'artifizio. Come ci insegna la vicenda di Edipo, spesso c'é identità tra consapevolezza e dolore. E come ci insegnano Cristo e Kafka, è anche vero che solo così si realizza la vittoria dell'esistenza.

  • User Icon

    Maria Giovanna

    04/07/2012 22:56:51

    Film magistrale, espressione di una profondissima intuizione sulla natura della realtà che viviamo. Truman è il solo che non sa di recitare costantemente su un immenso set, e non se ne accorge perchè "tutti noi accettiamo la realtà così com'è", senza farci domande su quale sia la verità oltre il sipario delle numerose scene che ci vedono inconsapevoli attori tutti i giorni della nostra vita. Chi decide veramente di svegliarsi e di porsi fino in fondo la domanda sulla propria identità e sulla natura della realtà (proprio ciò che gira attorno alle eterne domande "Chi sono io?" e "Chi sei tu?"), scoprirà che quel sipario lo deve sfondare a cornate. "Tu hai paura, per questo non puoi andare via".

  • User Icon

    OskarSchell

    01/07/2010 17:51:24

    Superbo! Da guardare almeno un paio di volte per comprendere appieno i differenti significati che ognuno puo' darvi...

Vedi tutte le 18 recensioni cliente

Jim Carrey in un film-denuncia del voyeurismo, molla televisiva irresistibile

Trama
I primi trent'anni (un po' meno: 10 909 giorni) nella vita incolore di Truman Burbank (Carrey) sono stati lisci come l'olio nella tranquilla e agiata comunità suburbana di Seahaven. Un giorno, però (con ritardo rispetto agli spettatori), scopre che questo quadro idilliaco è una gigantesca messinscena, una soap opera allestita in uno studio televisivo grande come un'intera regione di cui è l'unica persona vera filmata da telecamere invisibili. Tutti gli altri sono attori, guidati dal produttore-demiurgo Christof (Harris).

  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 103 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano; Olandese; Portoghese; Spagnolo
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: scene inedite in lingua originale; foto; dietro le quinte (making of); trailers; documentario; spot tv
  • Jim Carrey Cover

    "Propr. James Eugene C., attore canadese. Dal 1979 è a Los Angeles, dove ottiene parti secondarie in Peggy Sue si è sposata (1986) di F.F. Coppola e in Le ragazze della terra sono facili (1989) di J. Temple. La sua comicità scatologica e lunatica, sorretta da un volto mobilissimo, continuamente stravolto da mille smorfie, si impone grazie ad Ace Ventura: l'acchiappanimali (1994) di T. Shadyac e diventa una certezza per il botteghino con i successi di The Mask (1994) di C. Russell e Scemo & + scemo (1995) di B. e P. Farrelly. Dopo una battuta d'arresto con Il rompiscatole (1997) di B. Stiller, sorprende positivamente critici e spettatori in The Truman Show (1998) di P. Weir, con cui dimostra che il suo talento non si limita alla risata brutale e istintiva, interpretando con esattezza di toni... Approfondisci
  • Dennis Hopper Cover

    Propr. D. Lee H., attore e regista statunitense. A fianco di J. Dean in Gioventù bruciata (1955) di N. Ray e in Il gigante (1956) di G. Stevens, si impone come attore con l'acido e spettacolare Il serpente di fuoco (1967) di R. Corman e come regista-attore con Easy Rider (1969), uno dei manifesti della controcultura americana. La storia dei due motociclisti hippy on the road che vengono fermati a fucilate viene assunta infatti come l'incarnazione delle paure della classe media americana. Nel 1971 dirige Fuga da Hollywood, film bizzarro, inconsueto e di nessun successo economico, tanto da alienargli per dieci anni la possibilità di girare. Il suo stile registico è spesso duro, aggressivo fino alla sgradevolezza. È il caso di Out of the Blue (1980), cronaca della sopravvivenza di una ragazza... Approfondisci
Note legali