Categorie

Hermann Hesse

Traduttore: A. Martini Lichtner
Editore: Garzanti Libri
Edizione: 2
Anno edizione: 1999
Formato: Tascabile
Pagine: 88 p.
  • EAN: 9788811669494

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Davide

    20/12/2003 02.20.12

    Se fosse possibile trovare in letteratura qualcosa di tanto nutriente quanto lo sono le pillole degli astronauti, capaci di rappresentare da sole un intero menu, allora questo libro potrebbe a tutto diritto conquistare il ruolo di pillola di Hesse, poichè in esso si affacciano le grandi capacità dello scrittore e le tematiche che lo contraddistingono. Davvero bello

  • User Icon

    vittorio baccelli

    02/04/2001 09.33.41

    Questa eccezionale novella scritta dall'autore nella lontana estate del 1919, può considerarsi a buon diritto un piccolo capolavoro. Nata nell'immediato dopoguerra, con le coscienze ancora sconvolte dall'immane eccidio, vive l'oscuro presentimento che l'intera civiltà occidentale sia giunta al suo epilogo. Il racconto non è solo l'immaginario diario d'un pittore le cui mosse ci ricordano Van Gogh, ma rappresenta lo specchio drammaticammente enigmatico e nello stesso tempo eloquente dell'uomo contemporaneo costretto a vivere quotidianamente in una agitata tempesta di contraddizioni. --<META>vittorio baccelli<META>--

Scrivi una recensione