Editore: Feltrinelli
Collana: Varia
Anno edizione: 2015
Pagine: 382 p., Brossura
  • EAN: 9788807491856
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 10,80

€ 20,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cesare

    01/08/2015 17:23:08

    L'ex direttore di Panorama e de L'Espresso ripassa la sua vita fin da quando era studente e militava in Lotta continua, bravissimo a scuola, immaginavo che avrebbe ripercorso la storia di giornalista contro il malcostume e la politica di D'Alema/ Berlusconi, invece di raccontarci le sue numerose avventure romantiche erotiche e fantastiche. Una grande e sincera delusione, dispiaciuto per la sua sclerosi multipla , ma resta un giudizio del tutto negativo specialmente l'avventura con la fantomatica Daria , una tizia che si potrebbe definire una grande stronza e neppura bella. Forse una immagine che lo tiene in vita. Molto bella sua moglie, intelligente e con passaggi erotici ben descritti ed intensi. La parte migliore del libro pubblicato postumo.. Pagg.382 agosto 2015.

  • User Icon

    Merrywife

    29/06/2015 11:46:57

    Un racconto che cambia a seconda di chi lo legge. Chi ha conosciuto da sempre l'autore farà un tuffo anche nel proprio passato, con tutte le frasi,  i nomi,  le cose, ancorché stravolti e usati in altri contesti,  che hanno lasciato un segno,  in genere ridanciano, nelle nostre lontane gioventù. Altro discorso per il lettore coinvolto e annoverato tra le cose sgradevoli per l'autore. Non credo che possano apprezzarne l'ossessivo sfogo a ruota libera. Non riesco a immaginare cosa possa pensare del libro il lettore qualunque.  Di sicuro un'emozione per la forza d'animo e le infinite pene nella sua orrenda malattia. E non sappiamo nemmeno se l'autore avesse avuto intenzione di pubblicarlo questo libro. Perché se così non fosse sarebbe stato più  facile commentarlo: un semplice brogliaccio personale, romanzato, (così da non dare certezze assolute) per ricordare le cose che lo avevano divertito o infastidito nella  vita.

Scrivi una recensione