Stripe PDP
Salvato in 30 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
L' unico ricordo di Flora Banks
12,72 € 15,90 €
;
LIBRO
Venditore: IBS
+130 punti Effe
-20% 15,90 € 12,72 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,72 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
15,90 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
15,11 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
15,90 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
15,90 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 8 gg lavorativi Disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
15,90 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
15,90 € + 8,00 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libraccio
8,59 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,72 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
15,90 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
15,11 € + 5,95 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
15,90 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
15,90 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 8 gg lavorativi Disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
15,90 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
15,90 € + 8,00 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
8,59 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
L' unico ricordo di Flora Banks - Emily Barr - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

L' unico ricordo di Flora Banks Emily Barr
€ 15,90
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Tutti ricordano per sempre il primo bacio. Flora non ricorda nient'altro.

«Una storia dalle atmosfere misteriose, un romanzo che colpisce dritto al cuore»The Guardian

«Un'odissea coinvolgente, un mystery scritto splendidamente e con grande umanità»Booklist

«Magnetico, appassionante, toccante. "L'unico ricordo di Flora Banks è indimenticabile. Uno dei migliori romanzi che abbia mai letto»Jennifer Niven

"Sono in cima a un'altura e so di aver fatto una cosa terribile, ma non ho idea di cosa. Un minuto o un'ora fa lo sapevo, ma il ricordo mi si è cancellato dalla mente prima che avessi il tempo di scrivermelo, e ormai l'ho perso. So che non devo farmi trovare, ma non so da cosa mi sto nascondendo."

Flora Banks, diciassette anni, non ha la memoria a breve termine. I suoi ricordi si sono fermati a quando aveva dieci anni: da allora, dopo che una malattia le ha colpito il cervello, deve continuamente fissare i momenti che vive, scrivendoli su un quaderno, su post-it, oppure direttamente sulle mani e sulle braccia. Quello che sa di sé è che mamma e papà le vogliono bene, così come Jacob, il suo adorato fratello maggiore, e che Paige è la sua migliore amica, quella che si prende cura di lei nel difficile mondo esterno. Ma una sera, durante una festa, Drake, il ragazzo di Paige, la bacia sulla spiaggia e stranamente questo ricordo non svanisce come gli altri. Flora ricorda il bacio, ricordale parole di Drake, ricorda ogni singolo istante di quell'episodio. Possibile che Drake sia l'artefice del miracolo? Peccato però che il ragazzo sia partito per studiare in Norvegia... Flora non ha dubbi: deve raggiungerlo, solo così potrà capire veramente chi è e cominciare a vivere davvero. Ma come può fidarsi degli altri se non può fidarsi nemmeno di se stessa? La sensibilità di John Green si unisce al fascino misterioso di un thriller, in un romanzo di segreti e bugie, amore e perdita, con una protagonista fragile e coraggiosa, alla ricerca di un passato senza il quale non può conoscere la verità su se stessa. Età di lettura: da 11 anni.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
24 maggio 2018
299 p., Rilegato
9788869189647

Valutazioni e recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Pasquy
Recensioni: 4/5

La protagonista di questo romanzo è la diciassettenne Flora Banks che da sette anni non ha la memoria a breve termine a causa di una malattia ed è costretta a scrivere tutto per non dimenticare. Potete immaginare le sue innumerevoli difficoltà, basti pensare che ha addirittura il nome e cognome tatuati sul braccio, valido aiuto quando non ricorda la sua identità. Un libro che già dall'incipit si presenta toccante e coinvolgente. Scorrendo le pagine viaggerete con Flora e scoprirete le sue paure e i suoi segreti, vivrete con lei i suoi primi amori adolescenziali e le delusioni. Con lei andrete anche alla ricerca della verità e di quel passato che Flora deve necessariamente conoscere. Una storia ricca di emozioni, uno young adult con atmosfere misteriose, una protagonista fragile, ma coraggiosa e caparbia, pronta a non arrendersi anche di fronte alle più estreme difficoltà.

Leggi di più Leggi di meno
Edera
Recensioni: 3/5

Pensavo che questo romanzo fosse per bambini, visto che l'età indicata è 11 anni, e invece forse l'età si dovrebbe alzare un pochino. È un romanzo per un pubblico più di adolescenti sicuramente, ma anche più maturo. La storia non è facile da digerire ma è allo stesso tempo piacevole e interessante, nonostante qualche scivolone dato probabilmente dall'immaturità dell'autrice. Godibile.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Voce della critica

Il 2018 è stato un anno piuttosto ricco di novità interessanti, per quanto riguarda l’editoria young adult. Prima di soffermarmi in particolare su alcuni titoli, due brevissime considerazioni di carattere generale: in primis, sebbene il mondo anglosassone rimanga il riferimento ineludibile per chi cerca storie potenti, che parlino da sole e non attraverso il filtro di un tema scelto a tavolino, il panorama del 2018 può allargarsi anche ad altre frontiere e individuarne alcune anche nel nostro paese. Secondariamente, prosegue un trend iniziato negli ultimi anni, che vede una certa predilezione per storie realistiche, familiari, a discapito dei vari filoni emersi a inizio decennio, come quello delle distopie o della cosiddetta letteratura sick-lit.

Inizierei quindi con due titoli che mi pare abbiano in comune la caratteristica di poter accompagnare i giovani lettori nel tragitto accidentato verso la letteratura adulta: parlo di due libri editi da San Paolo, L’isola del muto, di Guido Sgardoli (vincitore del premio Andersen) e L’alba sarà grandiosa di Anne-Laure Bondoux. Due epopee familiari che sviluppano l’intreccio attraverso varie generazioni. Il primo racconta la storia di una famiglia, i Bjorneboe, i cui membri hanno – per due secoli – l’incarico di guardiani del faro in una piccola isola norvegese: attraverso duecento anni di storia, Sgardoli ricostruisce non solo le loro vicende immaginarie, ma anche quelle del luogo che li ospita e del paese da cui sono governati, come a dirci che a seconda del contesto in cui si vive cambia l’idea stessa che si ha di famiglia, legami, affetti. La seconda, invece, è una storia incentrata sul rapporto madre-figlia in cui la seconda, inconsapevole fino ai sedici anni, scopre in una sola notte (fino a una grandiosa alba, appunto) la vera storia della sua famiglia e conosce una nonna e due zii di cui ignorava l’esistenza. Bondoux sembra interrogarsi molto sul tema della scelta, a un duplice livello: quello delle azioni concrete da compiere e quello della trasmissione della storia familiare. Che cosa è giusto tramandare ai figli, e soprattutto, quando? Venire a conoscenza dei segreti di famiglia non è un modo di diventare adulti che deve essere vissuto né troppo presto né troppo tardi? Anche il nuovo romanzo di Allan Stratton, Un viaggio chiamato casa (Mondadori), si muove con grazia nel territorio delle relazioni domestiche e dei segreti di famiglia e ci regala un rapporto nonna-nipote che, per quanto non nuovissimo nei topoi della letteratura per ragazzi, fa breccia nel cuore del lettore per la profondità e il realismo, anche crudo, con cui è ritratto.

È assai interessante notare come anche quando si sconfina oltre le barriere del realismo propriamente detto, i titoli più originali che incontriamo sono romanzi che in qualche misura costituiscono un inno all’adolescenza media, quotidiana, profondamente ordinaria anche se messa in scena in contesti extra-ordinari: penso a Paesaggio con mano invisibile di Matthew Tobin Anderson (Rizzoli), in cui la terra è stata consegnata volontariamente a una razza aliena, i vuuv, che non hanno mantenuto alcuna delle promesse iniziali e hanno ridotto il pianeta alla miseria e alla dipendenza economica. I vuuv però sono presenti nel romanzo quasi unicamente come spettatori: riproducendosi per gemmazione, sono attratti dalle storie d’amore che non vivranno mai. Adam, il protagonista, vende ai vuuv la sua storia d’amore, sostentando così la sua famiglia, ed è costretto a proseguire la messinscena anche quando l’amore finisce. Penso a Spontaneous, di Aaron Starmer (Dana) in cui una comunità di adolescenti deve fronteggiare un’emergenza: uno dopo l’altro, alcuni di loro esplodono, letteralmente, per autocombustione, mentre gli altri, con l’apocalisse che incombe e con la prospettiva di sparire da un istante all’altro, vivono la più tradizionale delle adolescenze: feste, musica, innamoramenti. E penso a Mentre noi restiamo qui, di Patrick Ness (Mondadori), in cui la crescita di Michael, costellata di tutte le paure e le difficoltà di ogni adolescente, è inserita in un contesto post-apocalittico. David Almond, poi, da sempre attento al mito, ne riscrive uno, quello classico di Orfeo e Euridice, facendoli rivivere in due adolescenti inglesi (La canzone di Orfeo, Salani).

Degni di attenzione, per motivi diversi, mi sono parsi anche Mosquitoland, di David Arnold (Rizzoli), Jonas e il mondo nero di Francesco Carofiglio (Piemme) e L’unico ricordo di Flora Banks di Emily Barr (Salani).

Che cosa dovremo attenderci per il 2019? La prosecuzione di questa tendenza o un ritorno in auge del fantasy classico? L’autrice di una delle ultime uscite dell’anno, Figli di sangue e ossa (Rizzoli), la giovanissima Tomi Adeyemi, è salutata come “la nuova Rowling”. Appuntamento tra dodici mesi!

di Matteo Biagi

Leggi di più Leggi di meno

Tu sei Flora Banks. Hai diciassette anni e vivi a Penzance in Cornovaglia. Soffri di amnesia anterograda. Sei in grado di tenere a mente le cose per un paio d’ore e poi le dimentichi. E quando le dimentichi, di colpo ti senti confusa. Non devi preoccuparti: è normale per te. Quando ti senti confusa, guardati la mano, i biglietti che scrivi, il cellulare e questo quaderno. Tutte queste cose ti aiutano a ricordare dove sei e quello che sta succedendo.

La memoria di Flora Banks non funziona molto bene. Quando aveva dieci anni, il suo cervello ha subito un piccolo trauma e da quel momento dimentica ogni cosa nel giro di un tempo brevissimo. Ora Flora di anni ne ha diciassette e ce la mette tutta per convivere con le sue amnesie. Si appunta ogni cosa su foglietti che lascia in giro per casa o si scrive piccole note sulle mani e sulle braccia, perché è il solo modo che ha per riprendere il filo della sua vita. E quando si sente confusa, può sempre fare affidamento sul quaderno scritto da sua madre, che le racconta chi è e perché spesso prova quel senso di smarrimento.

Ma ci sono ricordi rimasti scolpiti nella sua mente: sono quelli legati alla sua infanzia, al periodo prima dell'incidente. Riguardano i suoi genitori, suo fratello Jacob, ora partito per la Francia, e la sua migliore amica Paige. Un altro ricordo, però, sta per imprimersi nella sua memoria, inaspettatamente. Una sera, al termine di una festa, Drake, il ragazzo di Paige, si avvicina a lei sulla spiaggia e la bacia. È un momento bellissimo e intenso, e quello che la sorprende è che anche la mattina dopo lei si ricorda tutto, nei più piccoli dettagli: le labbra che si sfiorano, il rumore del mare, le parole che si sono detti. Solo che Drake sta per trasferirsi molto lontano, nelle fredde isole Svalbard, e forse non lo rivedrà più.

Nei giorni successivi, Paige scopre quello che è successo e non vuole più vederla, i suoi genitori partono per la Francia per raggiungere Jacob, a quanto pare gravemente malato, e Flora rimane sola in casa, aggrappata a quell’unico ricordo che le permette di non sentirsi più una bambina ma una ragazza matura. Mentre Drake inizia a riempirla di email per farle sapere quanto sia attratto da lei e quanto le manchi, Flora capisce che è giunto il momento di prendere in mano la sua vita: sarà coraggiosa, partirà per il Polo Nord per raggiungere Drake e per capire se lui può davvero aiutarla a essere una ragazza come le altre. E forse, finalmente, ritroverà sé stessa.

Emily Barr scrive un romanzo originale, che unisce romance e thriller. Inizialmente può essere ostico e un po’ noioso, per via delle numerose ripetizioni usate per dare l’idea della sua memoria instabile. Ma una volta che il lettore si sarà addentrato, scoprirà una storia sull’amicizia, sulla famiglia, sull’amore e sull’importanza dei ricordi, che ci rendono umani e ci aiutano a capire e a spiegarci chi siamo.

Recensione di Mauro Ciusani

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Emily Barr

Emily Barr è un'autrice inglese di romanzi e libri di viaggio. Ha lavorato come giornalista a Londra, ma il suo desiderio più profondo è sempre stato quello di stare in una stanza tranquilla a scrivere un libro. Così è partita per un lungo viaggio ed è tornata con un’idea per il suo primo romanzo. Da allora ne ha scritti più di una decina. L'unico ricordo di Flora Banks (Salani 2018) è il suo romanzo d'esordio nella letteratura young adult: acclamato dalla critica e dal pubblico, è in corso di traduzione in più di 25 Paesi.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore