Categorie

Uomo invisibile

Ralph Ellison

Traduttore: C. Fruttero, L. Gallino
Editore: Einaudi
Collana: Letture Einaudi
Anno edizione: 2009
Pagine: XIII-604 p., Brossura
  • EAN: 9788806195205
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dany

    25/06/2010 15.57.05

    Un romanzo straordinario, è tutto ciò che posso scrivere.

  • User Icon

    antorizz

    14/01/2010 18.28.18

    Non riesco a dare un buon voto ad una caposaldo della cultura afroamericana nè ad una nobile intenzione nè ad un tema che tutti dovremmo abbracciare che è quello dell'integrazione, perchè??? perchè è un libro N O I O S O e ti fa passare la voglia di leggerlo ed i motivi per cui lo hai comprato.

  • User Icon

    Vittorio Caffè

    18/01/2006 20.25.29

    Adesso che di gente con la pelle scura in Italia ne gira tanta, adesso sì che si dovrebbe andare a leggere un romanzo come questo, e capire cosa vuol dire il razzismo. E certo, non è affatto il romanzo didascalico o la pappardella moralistica, affatto, è un'opera strana, grottesca, immaginifica, a tratti allucinata, senza paura di calcare la mano dove occorre (e occorre spesso). E proprio per questo ha quella marcia in più che gli permette di farsi leggere oggi come si sarà fatto leggere nel 47, quando è uscito. Aggiungo: certo che non è la solita lagnetta minimalista. Questa è letteratura di quella che si taglia col coltello. Grazie a dio.

  • User Icon

    vanni

    13/01/2003 14.27.00

    Caposaldo della letteratura afroamericana, è un romanzo ambizioso ma che sostanzialmente mantiene le promesse.

  • User Icon

    Francesco Benzi

    15/11/2001 23.57.03

    Partito con qualche prevenzione legata al timore che si trattasse di una di quelle storie a sfondo sociologico e prevedibile, a proposito dei diritti degli oppressi e delle minoranze, cosa che non amo troppo in questo genere di lettura, ho scoperto invece uno scrittore disincantato ed efficace. Certo si tratta di un ritratto di una società e di una minoranza, ma soprattutto della vicenda ed evoluzione di un uomo, e non di un uomo debole. Il protagonista non ha nome, e ripete dall'inizio di sentirsi invisibile, ma ben presto si capisce che si tratta di una personalità forte e per certi aspetti indomita, anche nel finale piuttosto ambiguo e aperto. Uno stile forse non originale, ma certamente di notevole efficacia e leggibilità; una storia forte con alcuni episodi indimenticabili. L'uso davvero efficace della retorica, come strumento di liberazione e affermazione. Consigliabile a chi è stanco della routine e del minimalismo.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione