L' uomo e il suo divenire secondo il Vêdânta - René Guénon - copertina
Salvato in 102 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
L' uomo e il suo divenire secondo il Vêdânta
11,40 € 12,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
L' uomo e il suo divenire secondo il Vêdânta 110 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
11,40 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
12,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
11,40 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
11,40 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
12,00 € + 3,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
11,40 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
L' uomo e il suo divenire secondo il Vêdânta - René Guénon - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

L' uomo e il suo divenire secondo il Vêdânta René Guénon
€ 12,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Fra tutti i libri di Réne Guénon, "L'uomo e il suo divenire secondo il Vâdânta" è forse quello che più di ogni altro mostra l'intelaiatura del suo pensiero. Sottintendendo, naturalmente, che tale pensiero non pretende di inventare nulla, ma soltanto di esporre con la massima precisione un pensiero che da sempre è: la tradizione primordiale la cui dottrina, secondo Guénon, non traspare mai con altrettanta precisione come nel pensiero vedantico. Si può dire che il Vâdânta è una sorta di dottrina suprema. Nessuno ha saputo esporla in Occidente con l'evidenza assoluta che incontriamo in questo libro di Guénon. E nessuno ha saputo sgombrare il campo, con gesto non meno autorevole, dai numerosi, tipici equivoci occidentali intorno a tale dottrina, considerata da tanti una filosofia o una religione o "qualche cosa che partecipa più o meno dell'una o dell'altra", mentre non è in verità niente di tutto questo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2011
Tascabile
19 ottobre 2011
164 p., Brossura
9788845926372

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Zampo28
Recensioni: 5/5

Testo fondamentale per chi voglia affrontare lo studio delle dottrine orientali.

Leggi di più Leggi di meno
Maria Ida Marino
Recensioni: 5/5

E' evidentissimo che l'affermazione cristiana delle tre persone in un solo Dio non ha nulla in comune con le famiglie di dèi che troviamo per esempio in Egitto, fra alcuni Semiti, come i Babilonesi, dove ogni dio è d'altronde affiancato da una dea. La mitologia non s'arresta mica a tre dèi, ma ne ammette molti. Certo, è visibile la tendenza a introdurre in questo pantheón alquanto disordinato una certa monarchia: però il politeismo non viene abbandonato. La Trimurti indiana è soltanto la triplice manifestazione d'una sola divinità nei suoi rapporti col mondo. Questa triade potrebbe venir paragonata all'antico modalismo poiché non si tratta di persone realmente distinte originate l'una dall'altra; però una considerazione più attenta vede che nel buddismo vengono identificati tre diversi personaggi della mitologia popolare. Il Brahma impersonale, ma assoluto, il Dio metafisico e mistico, viene identificato con gli dèi mitologici, Vishnu e Shiva, e ci troviamo alla fine di fronte ad un dio personale, perché Vishnu e Shiva sono bensì divinità individuali, di cui si conosce la storia, ma..identificati a Brahma, divengono Saccidananda, il Dio assoluto. Tutti gli altri dèi restano come in sottordine e si riconosce più la supremazia che l'unità. Per i buddisti l'Essere supremo si chiama Brahma in quanto crea il mondo, o meglio, lo produce per emanazione. Vishnu lo conserva, Shiva lo distrugge, anzi lo riassorbe; una forma, tre divinità. Solo in un'epoca più recente si parla d'una Trimurti o Trinità. L'induismo riunì in quest'unico vocabolo Saccidananda, l'Essere puro (Sat), la pura Idealità (Cit), e la pura Felicità (Ananda).

Leggi di più Leggi di meno
Maria Ida Marino
Recensioni: 5/5

E' evidentissimo che l'affermazione cristiana delle tre persone in un solo Dio non ha nulla in comune con le famiglie di dèi che troviamo per esempio in Egitto, fra alcuni Semiti, come i Babilonesi, dove ogni dio è d'altronde affiancato da una dea. La mitologia non s'arresta mica a tre dèi, ma ne ammette molti. Certo, è visibile la tendenza a introdurre in questo pantheón alquanto disordinato una certa monarchia: però il politeismo non viene abbandonato. La Trimurti indiana è soltanto la triplice manifestazione d'una sola divinità nei suoi rapporti col mondo. Questa triade potrebbe venir paragonata all'antico modalismo poiché non si tratta di persone realmente distinte originate l'una dall'altra; però una considerazione più attenta vede che nel buddismo vengono identificati tre diversi personaggi della mitologia popolare. Il Brahma impersonale, ma assoluto, il Dio metafisico e mistico, viene identificato con gli dèi mitologici, Vishnu e Shiva, e ci troviamo alla fine di fronte ad un dio personale, perché Vishnu e Shiva sono bensì divinità individuali, di cui si conosce la storia, ma..identificati a Brahma, divengono Saccidananda, il Dio assoluto. Tutti gli altri dèi restano come in sottordine e si riconosce più la supremazia che l'unità. Per i buddisti l'Essere supremo si chiama Brahma in quanto crea il mondo, o meglio, lo produce per emanazione. Vishnu lo conserva, Shiva lo distrugge, anzi lo riassorbe; una forma, tre divinità. Solo in un'epoca più recente si parla d'una Trimurti o Trinità. L'induismo riunì in quest'unico vocabolo Saccidananda, l'Essere puro (Sat), la pura Idealità (Cit), e la pura Felicità (Ananda).

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore