Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

L' uovo di Barbablù - Margaret Atwood - copertina

L' uovo di Barbablù

Margaret Atwood

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Gaja Cenciarelli
Editore: Racconti
Collana: Racconti
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 18 giugno 2020
Pagine: 316 p., Brossura
  • EAN: 9788899767501
Salvato in 111 liste dei desideri

€ 17,10

€ 18,00
(-5%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

L' uovo di Barbablù

Margaret Atwood

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' uovo di Barbablù

Margaret Atwood

€ 18,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' uovo di Barbablù

Margaret Atwood

€ 18,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (11 offerte da 17,10 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Una raccolta di racconti che vanno dal tragico al brillante, dall'ironico al sentimentale.

«12 storie ordinarie e spiazzanti, ambientate a Toronto o nella foresta canadese, in cui la scrittrice indaga le relazioni sentimentali, il rapporto con la natura o i frammenti della sua memoria con lo stile affilato che la caratterizza» - Cristina Taglietti, La Lettura

Margaret Atwood è ormai universalmente nota per la serie televisiva tratta da Il racconto dell'ancella, ma sono in molti a ritenere che la scrittrice canadese abbia dato il meglio di sé nei racconti. In L'uovo di Barbablù la ritroviamo intenta a sgretolare il guscio protettivo che avvolge le vite di coppia delle donne, siano ceramiste con la pessima abitudine di innamorarsi di poeti o solo ragazze troppo semplici per essere al riparo da un marito fedifrago.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lucia

    27/07/2020 12:44:57

    Un altro bellissimo libro della Atwood

  • User Icon

    fede

    01/07/2020 09:50:43

    Davvero bello. La Atwood non delude mai!

«Non è la prima volta che penso di non essere venuta al mondo come tutti gli esseri umani, bensì di essere uscita da un uovo schiuso». Questa frase di Margaret Atwood, fra le più autobiografiche e personali mai scritte dall’autrice canadese, racchiude in sé tutto il senso de L’uovo di Barbablù, raccolta di racconti incentrata sui temi legati al disadattamento, all’incomunicabilità e alla soggezione vissute dalle donne all’interno di quelle relazioni amorose e familiari che, in ultima istanza, sono sempre, come ben dimostrato dalla Atwood, relazioni di potere.

A quasi trent’anni dalla pubblicazione del libro, l’occasione per tornare a parlare de L’uovo di Barbablù è data dalla ristampa appena uscita nelle librerie a cura di Racconti Edizioni, che ritorna a pubblicare un libro della Atwood dopo l’uscita nel 2018 della sua prima raccolta dal titolo Fantasie di stupro. Questa di Racconti Edizioni non è una semplice ristampa, in quanto sono stati inclusi alcuni testi inediti, per un totale di dodici racconti, tutti tradotti in italiano ex-novo da Gaja Cenciarelli. La Atwood, pluripremiata madrina del genere distopico giunta alla fama globale grazie al successo del libro Il racconto dell’ancella e alla relativa serie tv firmata Netflix, ne L’uovo di Barbablù dimostra tutta la sua capacità di leggere la società in divenire anticipando i tempi e assumendo il ruolo di pioniera degli stili e dei temi: se oggi rileggere le fiabe popolari in chiave postmoderna per ammaliare i lettori e sviluppare in loro un pensiero su temi politici e sociali di ampio respiro può essere considerata un’operazione mainstream, di certo non lo era negli anni ‘80, periodo a cui risale la prima pubblicazione dell’opera (1983 con esattezza, mentre in Italia il libro arriverà solo nel 1995).

Ambientate in un vasto arco temporale che va dal secondo dopo guerra agli anni ‘80, al confine tra Canada e Stati Uniti, fra luoghi immersi in una natura selvaggia che pur iniziava a essere contaminata, queste dodici storie vedono come protagoniste donne di diverse età e caratteri, accomunate dal sentirsi in caduta libera in una realtà in totale disfacimento, aggrappate ai propri sogni e idealizzazioni; tutte sostanzialmente sole, e incapaci di trasmettere e far comprendere le proprie emozioni al mondo circostante. Le varie Alma, Sally, Loulou, Betty, Becka, Christine, Karen, Cynthia, Margaret, che popolano e animano queste pagine, rappresentano delle alter ego dell’eroina ribelle Difred de Il racconto dell’ancella, essendo tutto fuorché eroine, e vivendo, come le sorelle della fiaba nera di Perrault, assoggettate all’ombra di ingombranti figure maschili o genitoriali, appigliate a piccole gioie quotidiane, a vanità, a successi di poco conto e a vizi privati, difese unicamente dal guscio protettivo che si sono esse stesse create per resistere, un guscio che in quanto illusorio è destinato a schiudersi per effetto di un semplice gesto, di una frase, di un ricordo che riaffiora ineluttabile. Per quanto questa definizione potrebbe non essere gradita dall’autrice, queste storie sono profondamente femministe, essendo rivolte a dare pensiero e voce (ma anche silenzio) alle donne in quanto soggetti subalterni di un mondo dominato dal suprematismo bianco maschile.

Questi dodici racconti sfiorano la perfezione in termini di costruzione delle trame e di descrizione delle scene e dei personaggi. Questi ultimi in particolare vengono descritti sempre indirettamente, attraverso le azioni e i gesti che compiono (o non compiono) o gli sguardi laterali di impensabili narratori. C’è per esempio l’imperscrutabile e misteriosa Betty, raccontata dalla voce di una bambina di sette anni, innocente e veritiera, come le voci di tutte le bambine. O ancora, nel racconto che dà il titolo alla raccolta, la famiglia di Ed e Sally, descritta con genialità attraverso una partita a monopoli, e le idee e le scelte che ogni membro della famiglia compie durante il gioco. A rendere immersiva la lettura ci pensa poi il linguaggio di Margaret Atwood, che, essendo prima di tutto poeta, scrive in maniera forbita ma essenziale, inseguendo un ritmo lento che culla e sconquassa la mente del lettore, riesumando parole ed espressioni dimenticate, e restituendo loro potenza inserendole, come pezzi di un mosaico, nel linguaggio semplice di tutti i giorni.

C’è qualcosa da imparare, da rivivere o semplicemente da sentire, in ognuna di queste quotidiane fiabe postmoderne. Forse è tutto lì, nella sincerità dell’ascolto, il segreto per uscire indenni dalla stanza proibita di Barbablù. «Niente dura per sempre. Prima o poi dovrò rinunciare alla mia immobilità, all’abitudine di sognare a occhi aperti, alla speculazione, e all’apatia grazie a cui sopravvivo. Dovrò venire a patti con il mondo reale, che è composto, come ben so, non di parole ma di fognature, buche nel terreno, erbacce che si moltiplicano furiosamente, pezzi di marmo, pile di roba più o meno pesante che vanno spostate da una parte all’altra, in genere in salita. Come farò a gestire tutto questo? Solo il tempo, che non la racconta mai tutta, saprà dirlo».

Recensione di Emmanuel Di Tommaso

  • Margaret Atwood Cover

    Margaret Atwood è una delle voci più note della narrativa e della poesia canadese. Laureata a Harvard, ha esordito a diciannove anni. Scrittrice estremamente prolifica, ha pubblicato oltre venticinque libri tra romanzi, racconti, raccolte di poesia, libri per bambini e saggi. Ha scritto, inoltre, sceneggiature per la radio e la televisione canadese. Esordì nel 1961 con la raccolta di versi Double Persephone, alla quale seguì, nel 1964, Il gioco del cerchio. Si tratta di opere nelle quali viene affrontato il tema dell'identità culturale canadese, che sarà il filo conduttore anche delle raccolte poetiche successive; tra queste si ricordano Procedure per il sotterraneo (1970), Storie vere (1981), Interlunare (1984). La condizione della donna è... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali