Il vecchio pozzo

Magda Szabò

Traduttore: B. Ventavoli
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 13 settembre 2011
Pagine: 250 p., Rilegato
  • EAN: 9788806202644
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,53
Descrizione
In un angolo del cortile della casa di Debrecen in cui Magda Szabó visse per molti anni, c'era un vecchio pozzo ricoperto ormai da lungo tempo. Era un luogo al quale la bambina non poteva avvicinarsi e che per questo esercitava un fascino particolare. Le alterne vicende della vita e della Storia condussero poi la scrittrice lontano dalla città natia, nella casa andarono a vivere altri inquilini, il cortile fu frequentato da gente sconosciuta. Ma non per questo l'incanto di quel posto si fece meno intenso: il vecchio pozzo non era più una minaccia, anzi, le sue misteriose profondità custodivano vivi e intatti i frammenti dell'infanzia che la donna ormai adulta e famosa poteva richiamare alla memoria a ogni nuova visita. Appaiono così i genitori, due "scrittori mancati" che tuttavia non rimpiansero mai di non avere consacrato tutta la vita all'arte e diedero alla figlioletta un'educazione particolare tutta intrisa di solidi valori e antichissima cultura; emerge Debrecen, la città in cui il vento era più autentico, l'acqua più buona, le stelle più luminose, fanno capolino il Natale, gli animali, il paesaggio, gli antenati, la scuola, i giochi dell'infanzia. Accostandosi, come una novella Alice, a quel pozzo, che è allo stesso tempo cifra dell'infanzia e del suo mondo interiore, capitolo dopo capitolo Magda Szabó ci svela l'origine di un'esistenza artistica fuori dal comune.

€ 14,62

€ 19,50

Risparmi € 4,88 (25%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ALBI

    04/01/2014 10:22:45

    L'HO LETTO LENTAMENTE INFRAMMEZZATO DA ALTRI LIBRI. CON LA SZABO' , QUANDO TORNI ALLE SUE PAGINE SCOPRI CHE COSA SIA UN VERO SCRITTORE. Il libro e' indubbiamente' lento , ma ,forse, e'uno stie voluto dall'autrice. ne "la porta" che consiglio caldamente, il ritmo e' diverso perché diversa e' la storia.Che invidia della sua infanzia !!!!

  • User Icon

    Charlie

    30/08/2012 10:15:14

    Dopo aver letto le recensioni mi aspettavo qualcosa di meglio. Ben scritto ma ... tutto uguale. Mi aspettavo un decollo, un cambio di tono, che invece non c'è.

  • User Icon

    e.m.

    25/02/2012 09:13:57

    Eh sì,...il pozzo è profondo. Bello davvero.

  • User Icon

    Maria Luisa Valeri

    26/12/2011 13:22:19

    Il mondo filtrato dagli occhi di una bambina speciale: poetico ed intenso.

  • User Icon

    Alberto

    31/10/2011 18:47:50

    Concordo con Federica. E' un libro da leggere poche pagine per volta. Non si può divorare, anche perchè la scrittura non si presta. Questo libro biografico aiuta a capire in quale mondo di fiaba sia cresciuta M.S. Due esempi: l'incontro con il cavallo dalla zampa fratturata oppure i pesci rossi liberati perchè tornassero al mare. Proprio il mare che, per tutti i popoli di nazioni senza coste marine, sconfina nell'irrealtà (suo padre non l'aveva mai visto). Poesia in prosa.

  • User Icon

    Federica

    10/10/2011 21:39:30

    E' un libro molto bello, intimo, denso,estremamente descrittivo. Non si legge tutto d'un fiato perché il ritmo è quello dei ricordi, lento, e ogni parola ha un peso specifico. Lettura impegnativa ma affascinante.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione