Ventimila leghe sotto i mari. Ediz. integrale

Jules Verne

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Bona Alterocca
Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 4,43 MB
  • EAN: 9788854130500
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 1,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un oggetto misterioso, più grande e più rapido di una balena, solca gli oceani a fine Ottocento. Tutti si interrogano su questa apparizione incredibile. Se ne parla dovunque: nei caffè, nei teatri e sulle pagine dei giornali. Poi l'oggetto misterioso comincia ad affondare alcune navi, e la paura si sovrappone alla curiosità. Di cosa si tratta? Lo scoprirà un gruppo di naufraghi, e sarà una scoperta straordinaria. Non è un pesce mostruoso, né un gigantesco cetaceo a spargere il terrore nei mari. È un sommergibile, il Nautilus, guidato dall'indimenticabile figura del capitano Nemo, un uomo solitario in lotta con il mondo. Ma saliti a bordo del Nautilus le avventure sono appena cominciate: in compagnia del capitano Nemo si attraverseranno le profondità degli oceani, si visiteranno città sommerse, si combatterà contro polpi giganteschi. Un susseguirsi di vicende appassionanti che hanno fatto di questo romanzo uno dei capolavori immortali nati dalla fantasia di Verne. Introduzione di Fabio Giovannini.
3,75
di 5
Totale 4
5
1
4
2
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sofia

    23/04/2014 22:21:11

    Ho letto questo libro in pochi giorni anche se è abbastanza lungo. Mi è' piaciuto moltissimo e lo consiglio a tutti quelli che, come me, sono appassionati di avventura, amano il mare e tutto ciò' che esso ci offre. La trama e' interessante e la figura del capitano Nemo indimenticabile, un vero e proprio mito intramontabile. E' sicuramente uno dei capolavori di Verne e uno dei più' fantastici libri di avventura di sempre.... Da leggere! Il linguaggio usato dall'autore e' piuttosto semplice anche se a volte vengono utilizzati termini scientifici, tecnici e un po' particolari!. Ma, nonostante ciò' , e' un libro da leggere assolutamente, una vera opera d'arte

  • User Icon

    Shepard81

    06/12/2012 11:21:50

    Racconto affascinante se letto con l'ottica di 100 anni fa, nonchè un emozionante giro sotto i mari. Sorretto dalla tipica e soddisfacente scrittura del tempo, una piacevole trama e da validi personaggi, il libro è caratterizzato da innumerevoli descrizioni di flora e fauna marina (croce e delizia del libro) e alcune delucidazioni su passati avvenimenti che possono far storcere il naso a qualcuno. Premesso ciò, a me è piaciuto molto e non posso che consigliarlo.

  • User Icon

    dany

    18/07/2011 22:50:47

    1 classico? scritto con 1 linguaggio d fine '800. dicono ke Verne fosse massone, e quindi conoscesse delle verità precluse ad altri. su queste costruì la storia del capitano Nemo.

  • User Icon

    David Barsi

    16/04/2011 11:35:54

    Nel complesso e valutando il periodo in cui è stata scritta la storia non c'è che da lodare il genio dello scrittore, ma in definitiva il racconto mi è parso molto lento e spesso noioso.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Jules Verne Cover

    Verne, Jules, scrittore francese (Nantes 1828 - Amiens 1905). Figlio primogenito di un avvocato, a lui spettava di proseguire la professione del padre. Ma fin da ragazzo rifiutava gli studi e si aggirava per la città e le banchine del porto, avido di racconti marinari e avventurosi. Il fratello Paul, più fortunato, potè seguire la sua vocazione e arruolarsi in marina per poi viaggiare, come aveva sempre sognato insieme a Jules. Questi invece, dopo una breve avventura - quando dodicenne riuscì a imbarcarsi su un mercantile diretto in America, venendo subito scovato, redarguito e rispedito a casa – venne mandato a Parigi per seguire gli studi di giurisprudenza. Ma il ragazzo non si applicava e questa negligenza incrinò presto i rapporti con il padre,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali