Vento in scatola - Marco Malvaldi,Glay Ghammouri - copertina

Vento in scatola

Marco Malvaldi,Glay Ghammouri

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Collana: La memoria
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 9 maggio 2019
Pagine: 212 p., Brossura
  • EAN: 9788838939198
Salvato in 76 liste dei desideri

€ 13,30

€ 14,00
(-5%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Vento in scatola

Marco Malvaldi,Glay Ghammouri

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Vento in scatola

Marco Malvaldi,Glay Ghammouri

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Vento in scatola

Marco Malvaldi,Glay Ghammouri

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (14 offerte da 7,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Marco Malvaldi senza abbandonare l’ironia, il gusto del paradosso, l’esuberante inventiva che ne hanno fatto uno dei più originali scrittori di oggi, questa volta ha voluto cogliere una occasione regalandoci insieme a Glay Ghammouri l’opportunità di guardare al carcere in modo né convenzionale né caritatevole, ma davvero dall’altro lato delle sbarre.

«Ho conosciuto Glay Ghammouri durante il corso di scrittura creativa tenuto nella Casa Circondariale Don Bosco di Pisa nel 2012-2013. In seguito, Ghammouri - che sta scontando una condanna all’ergastolo per omicidio - mi ha detto di aver pensato a una storia, una specie di romanzo di formazione ambientato in carcere, e me l’ha raccontata. Mi è sembrato un ottimo spunto e abbiamo cominciato a lavorarci; l’idea era quella di narrare il mondo del carcere con lo spirito della commedia all’italiana: parlare in tono lieve di cose serissime. Forse, il modo migliore nel nostro Paese di farsi udire, ascoltare e comprendere»

Protagonista di questo romanzo a quattro mani è Salim Mohammed Salah. Ha 29 anni, una laurea in economia e più di centomila euro in contanti, ottenuti tramite una truffa. In fuga dalla Tunisia si è rifugiato in Italia, ma qui viene arrestato per detenzione di stupefacenti (che non gli appartengono). I soldi, però, sono al sicuro, nascosti in un posto che lui solo conosce. In carcere, Mohammed conosce Cattaneo, un impiegato amministrativo con il quale stringe un accordo: Mohammed gli rivelerà dove sono i soldi, indirizzandolo sugli investimenti; i profitti saranno divisi a metà. E così i due, nel giro di alcuni mesi, cominciano a vedere dei soldi. Di questo intrigo finanziario dietro le sbarre si accorge Gaetano Quarello, un boss al 41 bis che decide di affidare a Mohammed la gestione dei suoi risparmi, un’offerta che non si può rifiutare considerato da chi proviene... Gli affari finanziari vanno bene fino a quando uno dei compagni di cella, Buscaino, non rivela a Mohammed di essere un agente sotto copertura infiltrato in carcere per distruggere la rete di Quarello; con l’aiuto di Mohammed, potrebbe riuscire a seguire il flusso di denaro del boss e sgominare l’organizzazione. Mohammed si trova così di fronte a un dilemma: perdere tutti i suoi soldi e guadagnare la libertà in quanto collaboratore di giustizia, oppure rimanere in galera. Marco Malvaldi senza abbandonare l’ironia, il gusto del paradosso, l’esuberante inventiva che ne hanno fatto uno dei più originali scrittori di oggi, questa volta ha voluto cogliere una occasione regalandoci insieme a Glay Ghammouri l’opportunità di guardare al carcere in modo né convenzionale né caritatevole, ma davvero dall’altro lato delle sbarre, per quanto per noi che ne siamo fuori sia possibile immaginarlo. La sua scelta narrativa richiama le parole di Elvio Fassone in Fine pena: ora che rimane fra le cose più alte, umane e vere scritte sul carcere: «Non intendo disegnare il ritratto dell’ergastolano modello, né fare l’eco di certe prediche pietiste sulla nobiltà della rieducazione. So che S. ha commesso crimini orrendi. So tutto questo. Ma qui mi importa attestare alcune cose sulla vita di un ergastolano che normalmente non emergono».
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,91
di 5
Totale 22
5
6
4
8
3
8
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    giorgio64

    07/08/2020 08:47:13

    Non è facile scrivere sul carcere. Scrivere tenendo un tono leggero ma stando sempre sul pezzo è ancora più difficile. Da più l'idea di cosa possa succedere dentro ad un carcere che molti film sull'argomento. Mi piacerebbe sapere quanto è stato il contributo di Malvaldi (a parte sicuramente il nome di alcuni detenuti come Diop o El Kaddouri -eh... FVCG!-) e quanto quello di Ghammouri. Una coppia comunque vincente.

  • User Icon

    marianna

    16/05/2020 23:40:53

    Malvaldi non delude mai e questo romanzo scritto a due mani lo conferma. É ambientato in carcere e con la sua consueta ironia toscana ci apre gli occhi si cosa significa vivere e lavorare in un carcere italiano. Da leggere

  • User Icon

    Alinghi

    13/02/2020 11:10:06

    Insolito Malvaldi, e per fortuna...ottima storia, apre uno squarcio sulla vita carceraria...ben scritto come sempre, mai prolisso, un mix perfetto di battute e cruda realtà. Di rapida lettura, peccato.... A mio avviso superiore al filone del Bar Lume

  • User Icon

    mgodani

    03/02/2020 12:05:29

    Molto bello decisamente. Ritmo veloce forse un pò troppo nel finale, si fatica a stare dietro ai flashback. Buscaino ha fatto carriera, ne "Il ladro di merendine" di Camilleri era un giovane assistente di Polizia nato in Tunisia che veniva chiamato a fare da interprete con la nonna di Karima :-)

  • User Icon

    maria

    25/09/2019 13:25:07

    Un bel racconto che si srotola prevalentemente in un carcere tra prigionieri e guardie. Sono tutti cattivi i prigionieri? Sono tutte buone le guardie? Malvaldi ci mostra un mondo poco rappresentato con una bella storia, ben scritta e di cuore, usando tecniche narrative ad incastro. Interessante

  • User Icon

    Cristina Guglielmetti

    21/09/2019 16:19:03

    Un libro totalmente diverso dagli altri scritti da Malvaldi, che qui collabora con un detenuto tunisino. La storia si svolge in un carcere, parla della vita quotidiana di guardie e reclusi, con un sottofondo di caustica ironia ci svela abitudini e regole non scritte della prigione e la consapevolezza che il torto e la ragione non sono mai completamente separati.

  • User Icon

    stefano

    21/09/2019 09:12:43

    il solito ottimo Malvaldi, per scrittura e costruzione del giallo, con il valore aggiunto dell'originale ambientazione carceraria. scritto in collaborazione con un detenuto conosciuto durante un corso di scrittura tenuto dall'autore in carcere, rivela dettagli altrimenti difficili da conoscere. imperdibile.

  • User Icon

    Angela

    20/09/2019 11:48:32

    Una lettura schietta, con richiami ai modi di dire toscani, personaggi resi reali da uno stile di scrittura accessibile e piacevole.

  • User Icon

    n.d.

    12/09/2019 09:36:46

    interessante ma diverso da tutti i libri dell'autore

  • User Icon

    Maria vittoria

    24/08/2019 18:00:54

    Ambientato in carcere e scritto in collaborazione con un carcerato. Devo dire che svela dei retroscena che solo chi è stato dentro può sapere. Molto interessante.

  • User Icon

    stefano

    14/08/2019 07:56:49

    Letto su consiglio di una insegnante, narra la vicenda di un uomo tunisino condannato ad alcuni anni di carcere in Italia. Marco Malvaldi, ha scritto questa storia in collaborazione con un detenuto tunisino. La vicenda mette in scena gli ambienti, le atmosfere, i personaggi del mondo carcerario, lasciando al lettore una certa amarezza ed uno strano imbarazzo. Si coglie anche del pessimismo velato. Ne viene fuori una storia torbida e dura, ben articolata, con l'autore impegnato a riportare gli accenti, le inflessioni, i dialetti dei detenuti e delle guardie, tutti impelagati a vivere quotidianamente un mondo di relazioni umane chiuso e soffocante.

  • User Icon

    Ritochka

    19/07/2019 16:27:40

    Romanzo totalmente diverso da quelli scritti fin qui da Malvaldi. Tematica delicata, interessante ed attuale circa la vita dentro i penitenziari. Ma non solo, "correzione" di luoghi comuni (Arabo=musulmano, ad esempio) e attenzione a dettagli che solo entrando in un carcere si possono conoscere. Bravo Malvaldi, che si destreggia bene, anche fuori del BarLume.

  • User Icon

    Giacomo

    18/07/2019 07:04:19

    Non male.... lettura veloce

  • User Icon

    angelo

    12/07/2019 13:07:38

    Ingredienti: un detenuto tunisino in un carcere italiano, la vita dietro le sbarre fatta di piccoli sotterfugi e grandi vuoti, la ristretta compagnia di carcerieri e carcerati entrambi insoddisfatti e repressi, un giallo inatteso risolto dai “colpevoli”. Consigliato: a chi vuole abbattere i luoghi più comuni e scontati (guardie buone e delinquenti cattivi), a chi trasferisce in ogni ambiente umanità, ironia e fantasia.

  • User Icon

    marypace

    09/07/2019 13:04:35

    Ho letto tutti i libri di Malvaldi, questo non è malissimo ma tra tutti è quello che mi è piaciuto meno...

  • User Icon

    giulippa

    07/07/2019 14:44:26

    Un libro totalmente diverso da quelli di Malvaldi. É scritto molto bene ma a me non è piaciuto.

  • User Icon

    mary

    03/07/2019 09:55:20

    sempre belli i libri di Malvaldi, con un occhio speciale

  • User Icon

    Gianlu

    30/06/2019 22:22:48

    ammetto di aver comprato questo libro con un pò di titubanza malgrado sia un amante di Malvaldi, mai sensazione fu più sbagliata.Libro che ho letto tutto di un fiato scritto con maestria

  • User Icon

    Adriana

    15/06/2019 20:23:09

    Ottimo libro, interessante l'ambientazione e i caratteri dei personaggi ben descritti. Cambiare filone fa bene.

  • User Icon

    giorgio g

    10/06/2019 17:07:02

    Già l’ambiente non ispira: l’ambiente è quello di un penitenziario. Uno avrebbe desiderato leggere uno dei romanzi del BarLume e invece si trova a finire nell’atmosfera tetra di un carcere: una completa delusione, riscattata dal pirotecnico finale nel quale tutti i nodi vengono al pettine.

Vedi tutte le 22 recensioni cliente
  • Marco Malvaldi Cover

    Marco Malvaldi, laureato in chimica presso l'Università di Pisa, ha provato a fare il cantante lirico, ma ha abbandonato dopo poco per tornare alla professione di chimico. Esordisce nella narrativa nel 2007 con la serie dei vecchietti del BarLume, pubblicata da Sellerio: La briscola in cinque (2007), Il gioco delle tre carte (2008), Il re dei giochi (2010), La carta più alta (2012), Il telefono senza fili (2014); La battaglia navale (2016), A bocce ferme (2018). Da questa serie a partire dal 2013 è stata tratta una serie televisiva dal titolo I delitti del BarLume. Ha pubblicato anche Odore di chiuso (Sellerio, 2011, Premio Castiglioncello e Isola d’Elba-Raffaello Brignetti), giallo a sfondo storico, Milioni... Approfondisci
Note legali