La verità negata (DVD)

Denial

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Denial
Regia: Mick Jackson
Paese: Stati Uniti; Gran Bretagna
Anno: 2016
Supporto: DVD
Salvato in 19 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 8,90 €)

1994. Ispirato a una vicenda realmente accaduta e al best-seller scritto da Deborah E. Lipstadt, racconta la battaglia legale dell'autrice contro David Irving che la accusò di diffamazione quando lei lo definì un negazionista dell'Olocausto. Lipstadt e la sua squadra legale furono pertanto costretti a provare che l'Olocausto era realmente accaduto e che Irving aveva manipolato i dati per far scomparire la Storia.
3,75
di 5
Totale 4
5
2
4
0
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    francesca

    11/09/2019 15:27:46

    Film bellissimo con grandi interpreti e tema straordinariamente importante

  • User Icon

    Lucy

    10/03/2019 20:40:51

    Un film molto interessante, di cui non sapevo l'esistenza, finché non l'ho visto per caso alla televisione. L'argomento è il negazionismo: la teoria secondo la quale l'Olocausto non sia davvero avvenuto, almeno non nella forma che viene "tradizionalmente" tramandata. Non conoscevo la vicenda e la cosa più inquietante è che è una storia vera, riportata abbastanza fedelmente - è ovvio che si è dovuto snellire il processo per non rendere il film troppo pesante. Molto interessante e sconcertante, è un film che spinge a riflettere e cercare nuove informazioni. Il difetto è quello di risultare un po' pedante in alcuni momenti, ma tutto sommato si segue molto bene. Consigliato.

  • User Icon

    Marianna

    17/09/2018 18:43:44

    A parte il mio interesse per la filosofia, che penso sia una parte importante del film, il contenuto di ciò che la storia sta narrando, il negazionismo della shoah, è di per sé importante e intrigante. Viviamo in un mondo pieno di sfumature di verità e menzogna, ma ci sono cose che semplicemente non sono in discussione. Questo è ciò che chiamiamo fatti, siano essi fatti storici o fatti empirici. Quindi la mia aspettativa era alta. Forse troppa. Deborah Lipstadt, come è stata interpretata nel film da Rachel Weisz, è troppo coinvolta e stupida per essere sensata. Le sue battute non hanno senso e lei cerca costantemente di apparire troppo coinvolta nella storia, ma è molto poco convincente. La sua recitazione e la scrittura della sua parte sono cattive e rovinano gran parte del film. Devi costantemente continuare a ignorarla e concentrarti sulla storia in generale per evitare di perdere completamente interesse nel film. È un peccato, perché la storia ha molte potenzialità che toccano molte importanti questioni filosofiche, come la verità, l'etica, i diritti. In effetti, è un'opportunità persa.

  • User Icon

    Rossella

    01/08/2018 13:42:09

    Un film stupendo che svela un altro aspetto della Shoah.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente

Un legal drama per eccellenza che è più opera filosofica che storica

Trama
Nel 1996 il saggista britannico negazionista ed esperto di Adolf Hitler David Irving intentò una causa di diffamazione contro l'editore Penguin Books e l'accademica americana ebrea Deborah Lipstadt. Ne seguì una lunga istruttoria che culminò nel 2000 in un processo di quattro mesi tenuto a Londra. Coinvolti furono i migliori avvocati del Regno Unito a difesa della donna, mentre Irving decise di rappresentarsi da solo. Dalle vicende processuali, la Lipstadt scrisse un libro nel 2005 intitolato "Denial: Holocaust History on Trial" a cui si ispira il film di Mick Jackson.

  • Produzione: Rai Com, 2017
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 104 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 16:9 2.35:1
  • Area2
  • Contenuti: Trailer cinematografico
  • Rachel Weisz Cover

    "Propr. R. Hannah W. Attrice inglese. Lineamenti regolari e sguardo intenso, avvia giovanissima la carriera da modella. Dopo diverse partecipazioni a film per la tv e il debutto nel cinema con il poco noto Death Machine (1995) di S. Norrington, viene diretta da B. Bertolucci in Io ballo da sola (1996). Protagonista di Reazione a catena (1996) di A. Davis e di Lo straniero che venne dal mare (1998) di B. Kidron, raggiunge la fama presso il grande pubblico con La mummia (1999) di S. Sommers, blockbuster d’avventura di cui interpreta anche il sequel nel 2001. Soldatessa intrepida in Il nemico alle porte (2001) di J.-J. Annaud, diventa una giovane madre single nella commedia About a Boy - Un ragazzo (2002) di P. e C. Weitz e una donna misteriosa e spregiudicata in La giuria (2003) di G. Fledler.... Approfondisci
  • Tom Wilkinson Cover

    "Attore inglese. Laureato in letteratura, è attivo in televisione e al cinema dalla metà degli anni ’70, ma è solo nel 1997 che ottiene una certa notorietà, interpretando uno degli improvvisati spogliarellisti in Full Monty - Squattrinati organizzati di P. Cattaneo. Nel cast di Ragione e sentimento (1995) di A. Lee e di Oscar e Lucinda (1997) di G. Armstrong, ritrova il successo di pubblico nei panni del farmacista, aspirante attore, in Shakespeare in Love (1998) di J. Madden. Nel 2002 ottiene una nomination all’Oscar come protagonista del drammatico In the Bedroom di T. Field. Nella sua filmografia successiva spiccano La ragazza con l’orecchino di perla (2003) di P.?Webber, Se mi lasci ti cancello (2004) di M.?Gondry e Stage Beauty (2004) di R.?Eyre. Nel 2005 è padre Moore, prete esorcista... Approfondisci
  • Timothy Spall Cover

    "Propr. T. Leonard S., attore inglese. Attivo nel cinema dalla fine degli anni ’70, lavora con registi inglesi, fra cui F. Roddam (Quadrophenia, 1979; La sposa promessa, 1985), C. Donner (Oliver Twist, 1982), K. Russell (Gothic, 1986). Dopo l’incontro con B. Bertolucci (Il tè nel deserto, 1990), alterna film e serie tv, fra cui Frank Stubbs Promotes (1993) e Nice Day at the Office (1994). Adatto anche per ruoli teatrali, interpreta per K. Branagh Rosencrantz nell’Hamlet (1996) e don Armando in Pene d’amor perdute (2000), mentre M. Leigh gli affida la parte di Richard Temple in Topsy-Turvy - Sotto-sopra (1999), abile ricostruzione dell’epoca vittoriana analizzata attraverso la commedia musicale della celebre coppia Gilbert e Sullivan. La collaborazione con il regista inglese comprende anche... Approfondisci
Note legali