Il vero è un momento del falso

Lucía Etxebarría

Traduttore: R. Bovaia
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12 aprile 2012
Pagine: 304 p., Brossura
  • EAN: 9788850227907
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
In una pineta alla periferia di Madrid viene ritrovato il corpo di Pumuky, cantante e leader di uno dei gruppi rock del momento. Morto per un colpo alla testa, a ventisette anni. Tutto fa pensare a un suicidio, ma qualcuno ipotizza che sia stato ucciso: magari dal suo migliore amico, o forse dalla sua ex, o da un pusher a cui doveva dei soldi. Il mondo di Pumuky era segnato da fragilità ed eccessi: il grande vuoto per la perdita della madre, l'abuso di cocaina, l'attrazione per donne spesso più mature, l'amicizia quasi morbosa con Mario e Romano con cui ha poi fondato la band dei Sex and Love Addicts. A raccontare la sua vita e a dare conto della sua morte vengono chiamati tredici "testimoni", le persone che più gli erano vicine, legate a lui e fra loro da una fitta rete di relazioni, professionali e affettive. Donne soprattutto, una sventagliata di archetipi femminili che incarnano altrettante maniere di vivere l'amore e il sesso. C'è Olga, donna manager; Valeria, modella con ambizioni intellettuali; Sabina, psicologa affermata e affascinante; ci sono l'ambiziosa, la rassegnata, l'invidiosa... Ciascuna crede di possedere l'elemento decisivo per risolvere l'enigma, per ricostruire la verità. Ma Lucía Etxebarria sa che, oggi più che mai, in un mondo in cui è facile nascondersi dietro l'immagine, "il vero è un momento del falso" e che solo il lettore può ricomporre il puzzle e scegliere la propria versione dei fatti.

€ 6,75

€ 9,00

Risparmi € 2,25 (25%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    chiara

    24/04/2012 00:18:23

    ho iniziato a leggerlo nella sala d'attesa del carcere in cui la mia migliore amica è rinchiusa,dopo aver condotto una vita tremendamente piena ma anche dolorosamente vuota come quella del protagonista,angelo caduto all'inferno di se stesso.attorno a lui personaggi indimenticabili,profondi e comprensibili anche nelle loro piccole e grandi follie..proprio come tutti noi

  • User Icon

    maria elena zanella

    27/07/2011 14:15:40

    E' il primo libro che leggo di questa autrice, e mi ha spinto a leggerne altri. Il romanzo è un pretesto per un'analisi sociologica di una certa Spagna di oggi, ma anche per un approfondimento psicologico dei protagonisti. Un po' drammatico e un po' ironico, ma mai banale: un libro davvero interessante.

  • User Icon

    Massimo F.

    20/07/2011 15:57:53

    In questo libro, dal titolo affascinante, la trama pseudo "noir" è una scusa per l'autrice per offrire un affresco socio-culturale sul mondo giovanile (e non) della Spagna da bere (e ormai "bevuta"). Nell'insieme gradevole, la storia scorre bene cadenzata da una doppia angolazione proposta dall'autrice per ognuno dei personaggi che attraversano la vita della vittima. L'idea è buona, anche se forse alla fine si ha la sensazione che manchi un po' d'incisività: e ciò nonostante la visione molto al femminile (e quindi tutt'altro che banale) e la consistente circolazione "ormonale" tenuta sempre ad alti regimi grazie al ricorso (frequente, ma tutto sommato entro le righe ed in linea con il contesto) ad "eleganti" fantasie erotiche. Da leggere.

  • User Icon

    claudia

    04/06/2011 20:34:45

    Lucìa Extebarrìa: sempre dalla parte delle donne. Anche in questo libro, come negli altri, racconta la vita di varie tipologie di donne diverse. Stavolta ci aggiunge un tocco di noir. Il risultato è ottimo. Forse il più bel libro dell'autrice.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione