La versione di Fenoglio - Gianrico Carofiglio - copertina

La versione di Fenoglio

Gianrico Carofiglio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 19 febbraio 2019
Pagine: 170 p.
  • EAN: 9788806240981
Salvato in 246 liste dei desideri

€ 15,68

€ 16,50
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

La versione di Fenoglio

Gianrico Carofiglio

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La versione di Fenoglio

Gianrico Carofiglio

€ 16,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La versione di Fenoglio

Gianrico Carofiglio

€ 16,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (13 offerte da 13,37 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Finalista Premio Dessì 2019 – sezione narrativa.

L'incontro fra un ragazzo e un anziano investigatore. Un lungo dialogo meditativo, ironico, intimo. Un intreccio di racconti polizieschi dalla raffinata architettura che è al tempo stesso un sorprendente manuale sull'arte dell'investigazione.

Pietro Fenoglio, un vecchio carabiniere che ha visto di tutto, e Giulio, un ventenne intelligentissimo, sensibile, disorientato, diventano amici nella piú inattesa delle situazioni. I loro incontri si dipanano fra confidenze personali e il racconto di una formidabile esperienza investigativa, che a poco a poco si trasforma in riflessione sul metodo della conoscenza, sui concetti sfuggenti di verità e menzogna, sull'idea stessa del potere. La versione di Fenoglio è un manuale sull'arte dell'indagine nascosto in un romanzo avvincente, popolato da personaggi di straordinaria autenticità: voci da una penombra in cui si mescolano buoni e cattivi, miserabili e giusti.

Il mondo reale ha poco a che fare con le trame dei romanzi polizieschi o delle serie tv. Esiste davvero, ed è un posto pericoloso.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,39
di 5
Totale 92
5
14
4
32
3
28
2
12
1
6
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Beatrice

    11/10/2020 14:59:27

    Ma quando la smette Carofiglio di scrivere banalità? Letto questo dialogo in un'oretta, trovato sanza infamia e sanza lode...mah...con Carofiglio direi che ho proprio finito

  • User Icon

    mary

    06/10/2020 14:56:21

    Bel racconto molto scorrevole .

  • User Icon

    Enzo

    05/10/2020 20:22:22

    Piacevole lettura... e come dice Fenoglio "le storie non esistono se non vengono raccontate"

  • User Icon

    gretiz

    27/08/2020 18:56:45

    Libro abbastanza carino, scorrevole ma a tratti l’ho trovato noioso... comunque scritto benissimo

  • User Icon

    MariaC

    19/08/2020 13:40:05

    Lettura piacevole ma nulla di più!

  • User Icon

    Aurora B

    17/08/2020 10:14:05

    Fenoglio forse non è intrigante come Guerrieri, e forse anche la Bari dell'uno è o sembra diversa dalla Bari dell'altro. Resta che l'autore sappia ben spendere l'uso normalmente fruibile della lingua e a volte suscita in qualche lettore -un po' smaliziato sul "legalese stretto" - la domanda se anche negli atti di rinvio a giudizio abbia sempre avuto presente la stessa applicazione pedissequa del codice di procedura penale

  • User Icon

    Fede911

    29/07/2020 12:47:35

    Uno dei miei libri preferiti. Sarà perché il personaggio di Fenoglio è quasi mio perfetto alter ego, se non fosse per il sesso e per l'età, sarà che lo stile di Carofiglio mi piace molto o semplicemente mi sono piaciute le storie. Tuttavia, a mio parere, questo è il genere di romanzo che, chi è del settore, apprezza in modo diverso rispetto a chi è estraneo a queste realtà.

  • User Icon

    Germano Montanari

    17/05/2020 16:45:55

    Nonostante questo non sia l’ultimo lavoro di CAROFIGLIO, ho provato a leggerlo per cercare di conoscere meglio l’autore. Se nel recentissimo “Il valore del tempo” ho scorto un racconto in linea di massima ben costruito e strutturato (anche se avrei gradito maggiori colpi di scena), questa volta il romanzo si è sviluppato su binari fin troppo semplici e prevedibili, direi quasi banali. E’ pur vero che la storia personale del Maresciallo Pietro FENOGLIO, ben inserita nella trama del libro, impreziosisce ed irrobustisce l’anima della storia, di per sé poco interessante, ma gli altri due personaggi principali (il giovane Giulio CROLLALANZA e la Fisioterapista Bruna) non spiccano di originalità e di verve. Il primo, studente universitario insoddisfatto, di buona famiglia, che non ha ancora ben capito cosa vorrà fare da adulto, e la seconda, oggetto del desiderio non tanto nascosto del Carabiniere che cerca di conquistare con le armi della simpatia, delle buone maniere e la discrezione che contraddistingue il vecchio Maresciallo. Non entro nel merito della trama (è talmente ovvia e scontata che anticiparne anche pochi passi toglierebbe quel poco di suspense che il libro propone) ma preferisco sottolineare la buona scorrevolezza del racconto, l’abile capacità dello scrittore di rendere gradevoli tutti i passaggi del libro, e di saper esporre con arguzia e delicata sapienza, gli aspetti psicologici che attanagliano sia il Maresciallo (ahimè, la pensione si avvicina) che il giovane universitario (ama scrivere libri ma non studiare Giurisprudenza). In definitiva penso che le 3 stelle possano racchiudere le sensazioni che ho provato chiudendo questo libro.

  • User Icon

    costia

    16/05/2020 21:19:40

    Libro ben scritto ( scrive bene ex magistrato ) lettura scorrevole e non impegnativa.adatto a chi vuole disintossicarsi

  • User Icon

    q.

    16/05/2020 13:48:31

    Nonostante non sia la storia di un indagine in corso ma il racconto fatto dal maresciallo Fenoglio di sue precedenti indagini è avvicente, si legge con piacere e interesse. Una prosa scorrevole e intelligente. Anche un piccolo manuale sull’arte di investigare con intelligenza e senza presunzione.

  • User Icon

    Melissa

    13/05/2020 22:31:45

    Libro ben scritto e di piacevole lettura, ma non lascia il segno.

  • User Icon

    La Gi

    11/05/2020 12:41:52

    Libro senza infamia nè lode. Scorre velocemente ma così come si fa presto a leggero si fa presto a dimenticarsene. Forse nutrivo troppe aspettative, ma non ne sono rimasta entusiasta.

  • User Icon

    Cris

    03/05/2020 14:55:21

    Pietro Fenoglio è un carabiniere alla soglia della pensione,momento che sente quasi con sgomento perché non avrà più la routine quotidiana delle caserma, dell'indagine, dei pedinamenti, degli interrogatori, di tutto ciò che tiene a bada la sua angoscia, che lo mantiene scattante, una sensazione espressa da Al Pacino in uno dei suoi film e che Fenoglio ha fatto sua. La momentanea inattività, dovuta ad un intervento chirurgico per il quale necessita di fisioterapia, lo fa incontrare con Giulio, un ragazzo ventenne,sensibile,curioso, ma insoddisfatto di sé, incerto sul suo futuro, con cui condivide le sedute riabilitative. Dopo un'iniziale diffidenza, Fenoglio inizia a vedere in Giulio un interlocutore interessante e interessato, tanto da iniziare a raccontargli alcune delle sue passate indagini. Nel farlo Pietro ricorda avvenimenti, persone, luoghi che lo hanno segnato e gli hanno dimostrato quanto in ciò che accade sia labile la linea tra verità e menzogna, tra buoni e cattivi, tra giustizia e ingiustizia. Quelle storie rivivono e sono esistite perché vengono raccontate, altrimenti si sarebbero perse nei contorni sfuocati e nei particolari perduti della memoria. L'impianto narrativo è semplice: tanti 'casi' investigativi, inframmezzati dai momenti di scambio di idee, pensieri, dubbi tra i due protagonisti, tasselli che però risultano scollegati tra loro, quasi servissero a Fenoglio per un autocompiacimento di fine carriera. Inoltre il soffermarsi troppo a lungo su aspetti prettamente giudiziari rende la narrazione a tratti 'fredda' e didascalica. A mio parere un romanzo che è un gradino sotto ad altri dello stesso autore, ben più articolati e coinvolgenti

  • User Icon

    chilar

    21/03/2020 14:11:38

    Personaggi stereotipati e pieno zeppo di luoghi comuni, da dimenticare!

  • User Icon

    Giuseppe

    13/03/2020 13:34:03

    Più che romanzo, questo libro è un manuale di tecnica investigativa. I personaggi sono solo due: uno che racconta alcuni episodi della sua vita professionale, l'altro che ascolta. Molto lontano dai primi libri scritti dall'autore! Si legge tutto in un paio d'ore

  • User Icon

    Valeria71

    15/01/2020 11:23:35

    Lo considero un buon libro da compagnia, o meglio da sala d'attesa del medico: si legge in fretta e non richiede un eccessivo sforzo di concentrazione. Una mia amica direbbe "caruccio, senza pretese e si dimentica in fretta".

  • User Icon

    valeria.dale

    30/12/2019 15:54:13

    Quello che mi piace di Carofiglio è il suo linguaggio scorrevole, fluido, la sua capacità di catturare l'attenzione del lettore senza annoiare. Belle le storie raccontate dal maresciallo Fenoglio, ma Guerrieri rimane il mio preferito....

  • User Icon

    Talisie

    22/12/2019 09:03:24

    Più che un romanzo, il libro sembra un centone in cui l’autore abbia messo insieme vari prodotti eterogenei. Sicuramente superflui e noiosi i momenti in cui si aprono squarci di analisi psicologica, diciamolo, un po’ d’accatto, quelle facili interpretazioni a cui ci si abbandona con la piccola presunzione derivata dall’aver letto un paio di testi sull’argomento. Non parliamo poi delle pulsioni erotiche del maresciallo per l’avvenente fisioterapista che prima fa la maestrina responsabile della salute dei suoi pazienti, e poi allunga al Fenoglio il suo numero di cellulare che però, non sia mai finché sono in rapporti professionali, potrà usare al termine dei trattamenti. E meno male che la parte dell’incontro successivo ci viene risparmiata: ci saremmo trovati davanti un anzianotto, ma ancor vispo come deduciamo dai fremiti sottaciuti provati difronte alla bella terapista, appuntato in preda a esitazioni e tremori adolescenziali come quelli confessati all’inizio del libro. Di tutt’altra pasta sono invece le sezioni dedicate a casi inquietanti della passata carriera del carabiniere: raccontati con maestria e con la giusta dose di suspense, con, questa volta sì, veloci, ma acuti, ritratti psicologici dei protagonisti, intrigano il lettore ridestandolo dal sopore in cui era caduto fra le pastoie sentimentali, lo sfoggio di citazioni francamente eccessivo, e le confessioni deprimenti del giovane che arriva addirittura a propinarci pagine sconclusionate di un diario scritto negli anni del liceo che, ovviamente, non aveva fino ad allora fatto leggere a nessuno. Insomma il maresciallo cattura sicuramente di più quando veste i panni istituzionali che quando si ammanta della funzione paideutica di socratica memoria. Speriamo che lo tenga presente nei prossimi lavori.

  • User Icon

    Stef

    22/11/2019 21:22:01

    E' stato il primo libro di Carofiglio che ho letto; in sostanza mi ha deluso. Meglio sarebbe stato prenderlo come ebook. Le trame poliziesche narrate sono decenti, ma sembrano poi fuori scala le riflessioni popperiane di scetticismo metodologico di cui il nostro Carabiniere sembra lucidamente consapevole ed il giovane universitario depresso il maieutico e funzionale suscitatore. Appropriate ed intriganti le descrizioni del mondo e la mentalità d'ufficio dell'Arma.

  • User Icon

    Sara

    18/11/2019 20:13:40

    A tratti sembra quasi una raccolta di racconti, dato che il protagonista si trova a raccontare a un giovane una serie di episodi relativi al suo lavoro. Non è il mio libro preferito dell'autore (il mio personaggio preferito rimane l'avvocato Guerrieri), ma è stata comunque una lettura piacevole.

Vedi tutte le 92 recensioni cliente

Una cyclette. Un uomo con le cuffiette alle orecchie che pedala senza entusiasmo. Ma non siamo in una palestra e l’uomo ai pedali non è un uomo qualunque: è un maresciallo dei carabinieri. Il maresciallo Pietro Fenoglio, uno dei personaggi più amati nati dalla penna dello scrittore ed ex magistrato Gianrico Carofiglio. Fenoglio: il malinconico detective à la Maigret, protagonista di Una mutevole verità e L’estate fredda.

L’investigatore di origini piemontesi torna nell'ultimo libro di Carofiglio, La versione di Fenoglio, ma il suo ritorno è inatteso e spiazzante. Non siamo più direttamente sulle tracce dei criminali, tra cadaveri, indizi, interrogatori e indagini, ma in un centro di riabilitazione ortopedica.
Il maresciallo dal cognome “letterario” ha da poco subito un intervento per la protesi dell’anca e, lentamente, sta riprendendo le forze per tornare a lavoro. Ma ancora per poco: la pensione è ormai dietro l’angolo e il futuro è sempre più un’incognita che provoca sgomento.
Accanto a lui, alla cyclette, ai gradini o alla spalliera svedese, Giulio, un giovane studente universitario, vittima di un gravissimo incidente stradale. Anche lui operato all’anca. Anche lui, inconsapevolmente, con un importante cognome letterario, Crollalanza (non c’è bisogno di indizi, vero?).

Un giovane intelligente, ma fragile, che ha appena iniziato ad affacciarsi alla vita e che dalla vita non sa ancora cosa vuole.
Un vecchio investigatore che la vita, le sue promesse, i suoi inganni, li conosce fin troppo bene.
Cosa può nascere tra due figure così lontane, vi chiederete?
Il piccolo miracolo di una fertile conversazione romanzesca. Un confronto a due voci che non si limita a svelare nel profondo i due personaggi, le loro paure – la vecchiaia che avanza, le incertezze del futuro –, le loro ambizioni – la scrittura –, ma che mette in campo una seria riflessione sul metodo dell’investigazione e dell’osservazione del reale, sul labile confine fra il bene e il male, fra la verità e la menzogna. Un metodo investigativo con l’ambizione di diventare un metodo di interpretazione della realtà: applicare all’esistente lo strumento del dubbio metodico.

Non abbiate paura, però: non avete tra le mani un trattato epistemologico, un saggio di filosofia o uno sterile manuale di investigazione. Carofiglio non viene mai meno al patto con il suo lettore più affezionato, intermezzando il vivace dialogo tra Pietro e Giulio con il racconto di tre indagini del maresciallo, allo stesso tempo piacevoli immersioni nel mondo del giallo e del crime e mirabili exempla utili a mettere in scena quei temi – verità, menzogna, preconcetti, ego, persuasione, manipolazione – tanto cari all’autore.

Indagini raccontate con tutta la serietà e il realismo che caratterizzano le pagine dell’ex magistrato. Uno scrittore che ben conosce come funziona il mondo dell'investigazione e che, tra le pagine del testo, non risparmia qualche frecciatina ai suoi colleghi scrittori (ma anche registi), soprattutto italiani, puntando l’indice su quegli errori grossolani nella ricostruzione delle procedure che fanno passare il gusto della visione o della lettura.

Il maresciallo Fenoglio racconta, ripercorre il suo passato, recupera le tante storie che ha dentro di sé, quelle storie che, se non le racconti, si disseccano a poco a poco, si sbriciolano e scompaiono nel nulla, quelle storie che Giulio, avido di conoscenza e di esperienza, non smette di chiedergli.
Storie narrate attraverso una scrittura piana, nuda, che centellina le parole, che trova nella semplicità (apparente) la chiave per far emergere, in maniera carsica, e penetrare più a fondo quelle riflessioni sul metodo e sull’interpretazione della realtà che forse non ci saremmo aspettati di trovare.

Ma cos’è allora “La versione di Fenoglio”? Un romanzo? Un saggio?
Antonio D’Orrico su “La Lettura” ha parlato di romanzo-saggio-manuale. E forse proprio questo insolito ma equilibrato mélange di strutture, temi, generi letterari, può spiegarci il successo dell’ultimo libro di Gianrico Carofiglio, da settimane in testa alle classifiche. Un libro in grado di accontentare sia il lettore affezionato sia quello al primo approccio, sia l’appassionato di gialli sia chi alla narrativa richiede qualcosa in più di un semplice intreccio e arrivare, magari, a scoprire addirittura che una parte del lavoro investigativo […] ha molto a che fare con le parole. Per certi aspetti assomiglia a quello dello scrittore di romanzi, o dello storico.

Perché tout se tient nel mondo del maresciallo Fenoglio.
E di Carofiglio.

Recensione di Francesca Barbalace

 

  • Gianrico Carofiglio Cover

    Magistrato dal 1986, ha lavorato come pretore a Prato, Pubblico Ministero a Foggia e come Sostituto procuratore alla Direzione distrettuale antimafia di Bari. È stato eletto senatore per il Partito Democratico nel 2008. Il suo primo romanzo è del 2002, Testimone inconsapevole, edito da Sellerio. Con quest'opera Carofiglio ha inaugurato il legal thriller italiano. Il romanzo, che introduce il personaggio dell'avvocato Guido Guerrieri, ottiene vari riconoscimenti riservati alle opere prime, tra cui il Premio del Giovedì "Marisa Rusconi", il premio Rhegium Iulii, il premio Città di Cuneo e il Premio Città di Chiavari. Sempre con protagonista Guerrieri, da Sellerio seguono nel 2003 Ad occhi chiusi (premio Lido di Camaiore, premio delle Biblioteche di Roma... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali