Le vie della narrativa americana

Sergio Perosa

Editore: Einaudi
Anno edizione: 1980
In commercio dal: 1 gennaio 1997
Pagine: 328 p.
  • EAN: 9788806499402
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 11,42

€ 13,43

Risparmi € 2,01 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Attorno alla metà dell'Ottocento la narrativa americana mostra di emanciparsi dai modelli europei ai quali si era sino allora attenuta: incomincia ad affrontare in modo autonomo i problemi della realtà, soprattutto elabora forme e strutture libere, «aperte», del romanzo. Nasce cosí e si consolida quella che si può definire una «tradizione del nuovo».Questo volume ne esamina, per rapidi scorci, i sorprendenti inizi, fra Sette e Ottocento, per soffermarsi poi in piu ampie e argomentate trattazioni sul Melville della tarda maturità, su Henry James - visto come romanziere sperimentale e precursore dello stesso anti-romanzo novecentesco, nonche come figura-chiave della tradizione che va delineandosi - su Stephen Crane, nel quale si attua la forma impressionistica del romanzo, e quindi sulle contrastanti e ricchissime tendenze di fine secolo. Due capitoli affrontano per ampie linee di sviluppo - stilistico-formale la prima, incentrata sull'impegno realistico-sociale l'altra - il romanzo fra le due guerre, aprendo la strada all'esame di significativi «campioni» della narrativa strettamente contemporanea.Un vasto numero di correlazioni e riferimenti narrativi, anche ad autori inglesi ed europei, sostiene l'impianto del libro, il quale passa da puntuali letture ravvicinate ad ampie sintesi di prospettiva, riportando in primo piano scrittori apparentemente secondari e offrendo nuove chiavi di lettura per quelli canonici e maggiormente noti.

I. Introduzione: vie della narrativa americana. II. Melville e l'anatomia del Maligno. III. Henry James: i romanzi sperimentali. IV. Henry James alle soglie dell'antiromanzo. V. Stephen Crane fra naturalismo e impressionismo. VI. Tensioni di fine secolo: espatrio, verismo, romance VII. «Saturazione» e « selettività » nel romanzo fra le due guerre. VIII. L'idillio interrotto: Marx e il romanzo fra le due guerre. IX. Appendice: «Campioni» narrativi del secondo dopoguerra. Indice dei nomi e delle opere.