Vieni avanti, cretino di Luciano Salce - DVD

Vieni avanti, cretino

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Luciano Salce
Paese: Italia
Anno: 1982
Supporto: DVD
Salvato in 24 liste dei desideri

€ 8,50

Venduto e spedito da Allstoreshop

Solo 2 prodotti disponibili

+ 3,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 8,50 €)

Le disavventure di Pasquale Baudaffi appena uscito dal carcere e in cerca di un lavoro con l'aiuto del cugino Gaetano: da gardiacaccia a cameriere, da garagista a perito elettronico.
4,88
di 5
Totale 65
5
61
4
2
3
1
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Nunziallaro

    12/05/2020 14:31:23

    In assoluto uno dei film più divertenti di Lino Banfi. Il film si regge tutto su una serie continua di gags e situazioni divertenti rese spesso tali proprio dalla maestria e della bravura del grande comico pugliese.

  • User Icon

    Angela

    22/09/2019 18:35:55

    Fa sempre ridere mi piacciono i film di lino banfi

  • User Icon

    Sandro

    19/09/2019 19:51:29

    Uno dei film più divertenti del cinema italiano da vedere e rivedere. Consigliato.

  • User Icon

    Lorenzo7

    31/08/2019 11:56:12

    Il più grande film di Lino Banfi!

  • User Icon

    tutto da ridere

    11/03/2019 14:19:28

    Una serie di episodi con cui ridere dall'inizio alla fine del film. Impossibile non vederlo.

  • User Icon

    Assunta

    09/03/2019 22:05:48

    Roma, primi anni Ottanta. Pasquale Baudaffi è un detenuto appena uscito dal carcere romano di Regina Coeli; ad accoglierlo troverà il cugino Gaetano, che tenterà in varie occasioni di aiutarlo per un percorso di reinserimento onesto nella società; egli proporrà a Pasquale svariate attività lavorative, giacché impiegato presso un ufficio di collocamento e quindi a conoscenza di lavori con impiego immediato. Da questa premessa partono una serie di scene; in primo luogo c'è la visita presso uno studio dentistico appena costituito, che però Pasquale crede essere ancora ciò che era prima, ossia una casa d'appuntamenti da lui frequentata prima di essere arrestato.

  • User Icon

    STEFANO

    21/01/2019 17:06:17

    Banfi dà il meglio di sé in sketch tipici del cabaret italiano. Ottime le comparse. Scene del dentista con Gigi Reder favoloso. Apparizione di Moana Pozzi

  • User Icon

    Sandro Gramm. '74

    14/01/2019 11:27:49

    Bistrattato ai tempi dalla critica più patinata e rivalutato negli ultimi anni, Banfi ha rappresentato l'intima essenza dell'italiano medio, con la sua demenziale, grossolana ed irresistibile comicità, molto prima di personaggi come Checco Zalone o Maccio Capatonda. Film divenuto ormai cult, forse il più esilarante di tutti quelli del grande Lino, a cui gran parte di noi italiani vogliamo un gran bene, per la sua simpatia, genuinità e umanità. Persone come lui, che hanno fatto ridere e divertire intere generazioni, senza sovrastrutture ideologiche o strumentalizzazioni politiche, sono una vera e propria benedizione, un disincantato estraniarsi dalla parte oscura dell'esistenza.

  • User Icon

    CyberDracula (Lo sceriffo)

    23/04/2018 10:52:08

    Ormai è assodato,Lino Banfi è rimasto uno tra i pochi protagonisti ancora vivo della commedia sexy anni '70 - '80 ad aver infiammato di risate intere generazioni di giovani e adulti,rimanendo nel cuore degli italiani proprio per aver esportato la figura comica e sincera del meridionale al Nord. E questo film ne dimostra la grande comicità data anche dalla maestria del regista Luciano Salce. Sei grande Lino !!!

  • User Icon

    Ernesto

    18/07/2013 16:09:17

    Film divertentissimo! Lino Banfi è a dir poco strepitoso! Qui troviamo anche una buona dose di autoironia da parte di Baudaffi Pasquale(L.B.), nella scena degli schiaffi con quel... "Terrone maledetto! Ma chi c.... lo conosce!" Rivolto a Don Peppino, un suo presunto coetaneo e amico d'infanzia incontrato casualmente. Bravissimo anche Franco Bracardi. Da vedere e rivedere.

  • User Icon

    Braggart

    21/01/2013 17:53:57

    Lino Banfi in tutta la sua classe e maestosità,da un'idea apparentemente banale riesce a creare un mix di comicità,originalità e buon gusto,fantastica la scena dal "dentista" e quella degli schiaffi,ormai conosciutissima da tutti...altrettanto fantastica quella con il suo principale...: "la sua soddisfazione è il nostro miglior premio"....risate garantite....consigliatissimo... :)

  • User Icon

    serafino Vallorani

    13/09/2009 10:56:18

    Beh il mitico Lino Banfi è sempre imbattibile

  • User Icon

    Gemini

    18/01/2009 01:46:50

    senza scomodare quel genio di totò (che per altro suggerì in qualche modo il nome d'arte a lino banfi), diciamo un film che mette in mostra la bravura di banfi e che con pochi mezzi mette in scena una storiella divertente, leggera e scacciapensieri.il siparietto più divertente rimane quello con gigi reder dal dentista

  • User Icon

    Giuseppe

    27/12/2007 10:33:30

    Molto molto divertente! Una comicità semplice e spontanea. La dizione Pugliese.... Fantastica! Oggi qualche film divertente si può anche vedere , ma rimane la nostalgia di quella commedia "acqua e sapone"

  • User Icon

    wallace91

    23/07/2007 21:39:03

    Questo è il primo film degli anni d'oro di Banfi.. e devo dire ke adesso ke ne ho visti a bizzeffe, questo è l'unico che mi abbia fatto ridere a crepapelle per tutto il film. Recitazione allo stato puro!!! E stolti coloro che dicono che sono film idioti!

  • User Icon

    lisa

    29/05/2007 10:34:35

    il più esilarante film comico di tutti i tempi.Grande Lino Banfi, attualmente non esistono eguali!!!!!!!

  • User Icon

    Fabietto

    09/05/2007 00:06:41

    Il film comico migliore che abbia mai visto.. Certo Paolo Villaggio è un mito italiano, ma il dottor Thomas mi ha fatto sganasciare dalle risate... La nostra soddisfazione è il suo miglior premio!! E io mi ritengo + che soddisfatto!! Lino Banfi colonna del cinema italiano.. Altro che John Travolta, Bo Derek e soci americani!! W Lino e il Dottor Thomas che nn è + in sede purtroppo.. R.I.P.

  • User Icon

    Antonio

    26/10/2006 16:15:03

    SENZA DISCUSSIONE IL PIU' GRANDE FILM COMICO DELLA STORIA DEL CINEMA ITALIANO. Anche i migliori film di Totò impallidiscono al confronto. Si può vederlo anche 30 volte di seguito, eppure si ride comunque. Lino Banfi si consacra il più grande attore comico di tutti i tempi. La continuità comica del film è da infarto. Sensazionale. Unico. Irripetibile. La cosa più triste è lo stato penoso della comicità italiana attuale. Pensate oggi ai comici di zelig e simili. Viene da piangere...

  • User Icon

    Leonardo

    18/09/2006 15:24:31

    Sia pur manifestando a chiare lettere i limiti macchiettistici che marchiano e allo stesso tempo sfavoriscono anche altri “capolavori” della comicità nostrana (i cui paragoni e le cui distanze vanno certo considerate) come anche, ad esempio, “Non ci resta che piangere”, pole position indiscussa per “Vieni avanti cretino”. In sequenza poi, “Spaghetti a mezzanotte” e “Cornetti alla crema”. L’epopea di un grande fantasista, Lino Banfi, eroe di una comicità perduta.

  • User Icon

    Max

    06/07/2006 10:23:54

    Stratosferico!!!

Vedi tutte le 65 recensioni cliente
  • Produzione: Federal Video, 2005
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area0
  • Luciano Salce Cover

    Regista, sceneggiatore e attore italiano. Diplomato all’Accademia d’arte drammatica, dopo una proficua permanenza a Parigi (1949) con il gruppo cabarettistico dei Tre Gobbi, al fianco di V. Caprioli e di A. Bonucci, lavora come regista e attore nel teatro leggero. Al cinema, dopo un paio di pellicole in Brasile, scopre U. Tognazzi attore completo in Il federale (1961), amara demolizione di un tronfio ufficialetto fascista vittima della Storia, e offre spunti di riflessione sull’Italia del boom, in particolare con La voglia matta (1962) e Le ore dell’amore (1963). Spesso attore nei film propri e altrui, con personaggi vanesi e melliflui, il S. regista sembra non prendersi troppo sul serio, giocando la carta dell’intrattenimento fine a sé stesso (Slalom, 1965) o dell’adattamento teatrale di... Approfondisci
  • Lino Banfi Cover

    Lino Banfi è il nome d'arte di Pasquale Zagaria. Nato nel 1936 in Puglia, si trasferisce nel 1954 a Milano, dove fa una lunga gavetta nell'avanspettacolo. Dopo le prime apparizioni al cinema e in TV e i successi con il cabaret degli anni Sessanta, nei due decenni successivi diventa un volto simbolo della commedia sexy all'italiana. Il riconoscimento della critica arriva grazie a film come Vieni avanti cretino di Luciano Salce (1982), L'allenatore nel pallone di Sergio Martino (1984) e Il commissario Lo Gatto di Dino Risi (1986). Negli anni Ottanta conduce diverse trasmissioni Rai: Domenica In (1987-88), Stasera Lino (1989), Il caso Sanremo (1990). Nel 1998 inizia la fiction Un medico in famiglia. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali