La virtú crudele. Filosofia e storia della sincerità

Andrea Tagliapietra

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 18 novembre 2003
Pagine: XII-506 p., Brossura
  • EAN: 9788806166960
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
La sincerità, nella storia della nostra cultura, dalla filosofia al teatro, dalle arti figurative al romanzo, è una virtù ambigua, perché la verità, che essa afferma di servire, non sempre pare accordarsi con l'amore, con il bene, con il rispetto per gli altri e con il valore stesso della vita. Ma, in realtà, un primo senso della sincerità consiste nel dire ciò che si pensa e si crede vero, ovvero nel far corrispondere le proprie parole al proprio pensiero. Una seconda accezione, invece, è quella che vede nella sincerità il comportarsi con coerenza rispetto a ciò che si dice. C'è poi un terzo significato che non riguarda immediatamente il rapporto con gli altri, bensì l'intimo rapporto con se stessi.

€ 18,70

€ 22,00

Risparmi € 3,30 (15%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità: