Recensioni Le voci del bosco

  • La profondità e la genialità delle teorie di Mauro Corona mi hanno letteralmente entusiasmata, pagina dopo pagina, albero dopo albero, così come la sua scrittura genuina, dettata direttamente dal cuore e dalla sua sconfinata saggezza. Ogni frase di questo testo mi ha conquistata, e mi ha spinta ad andare avanti nella lettura con il sorriso sulle labbra e la pace nel cuore. Il volume è intervallato dai bellissimi disegni eseguiti dall'autore, che rappresentano la maggior parte degli alberi descritti, ma anche alcuni oggetti che si possono ottenere dalla lavorazione del legno e altre illustrazioni che rispecchiano la sua anima visionaria. Mauro Corona è un uomo che ama incondizionatamente Madre Natura, la montagna, gli abitanti del bosco e il suo paese d'origine, Erto, nel quale vive tutt'oggi. Questo è un aspetto che traspare in ogni singola riga, così come è palpabile il rispetto che egli nutre per la sua Terra, un sentimento che alimenta ogni giorno attraverso le sue tante attività. Scrittore, scultore ligneo, alpinista, sportivo, personaggio televisivo. Quest'uomo non è solo un artista a tutto tondo, ma anche una vera forza della natura, che sento di stimare profondamente, in ogni sua singola e originale sfaccettatura.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/03/2011 00:17:13

    E' il primo libro di Corona che leggo; non è sicuramente il mio genere ideale ma devo dire che è stata comunque una piacevole lettura. Complimenti

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/12/2008 18:42:41

    E' il primo libro di Corona che leggo e mi é piacuto molto, essendo un'amante di alberi e boschi. Lo regalerò a mio padre per Natale, non é uomo di lettere ma uomo di boschi e gli piacerà senz'altro, grazie!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/09/2008 19:12:29

    è un libro in cui il tempo sembra fermarsi, ora si può respirare e riflettere. corona porta in evidenza la natura, tema caro ai grandissimi come italo calvino o mario rigoni stern, in un'epoca frenetica e dominata dal cemento e dalle speculazioni. è una testimonianza importante, non solo per la preziosità del tema trattato, ma anche per la cultura naturalistica e le arti tradizionali montane che l'autore ci tramanda. per conservare e non far tramontare gli antichi valori.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    10/07/2007 23:10:35

    sto leggendo questo libro insieme a mia figlia che ha nove anni, e vorrei che imparasse a vedere il mondo con occhi diversi, sopratutto la natura. e con questo libro ci sto riuscendo. ultimamente siamo stati in vajont ci siamo fermati a Erto a pranzo e mia figlia mi ha detto che voleva conoscere il signore con la barba che parla con gli alberi e se poteva insegnarlo anche a lei. Questo è un libro che dovrebbero leggere tutti. Grazie Mauro

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    ale
    26/03/2007 00:06:21

    Corona con la sua semplicità e chiarezza esprime molta più saggezza di tanti accademici che si nascondono dietro ad incomprensibili speculazioni filosofiche che dovrebbero riguardare la vita e la realtà che ci circonda. Un piacere nella lettura, importante nel messaggio tanto che vien voglia di andare nel bosco ad abbracciare un albero.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/12/2006 22:13:11

    titolo della recensione (che non c'è): e va bene così....senza parole... voto 5/5 «Noi siamo alberi e gli alberi sono uomini» Ai piromani, perché riflettano “Gli alberi sono come noi e noi siamo come alberi, ognuno con il proprio carattere, struttura fisica, fortuna e disgrazia. Osservando le piante, tutti ci possiamo riconoscere nell’una o nell’altra perché anch’esse, come noi, possiedono una personalità, un modo di vivere, un’educazione, una cultura.” “Il tasso è il conte del bosco e non si abbassa a dialogare con nessuno. E’ un gran legno, pieno di cultura, e sa di esserlo. Se un altro albero vuole andare da lui in visita, deve chiedere permesso. Viene protetto e difeso dalle sue stesse radici che gli creano attorno un’aureola speciale, come un piccolo giardino riservato a suo personale uso e consumo.” Oppure dell’abete bianco : “E’ il vecchio protettore, colui che dal suo eremo, raggiunta l’età della saggezza, controlla tutto e tutti [...]. Difende le piante fragili, ascolta le confessioni amorose delle betulle, cerca di rendere umana, senza riuscirci, l’acacia. Pini, aceri, faggi, tassi, larici vanno da lui quando ci sono questioni da risolvere. Protegge il frassino, che è il « diverso » del bosco, dagli insulti e dal sarcasmo dei duri maggiociondoli e carpini. Con scarso successo, cerca di smuovere dall’indolenza i noccioli che, prigionieri della loro vigliaccheria, viaggiano da tempo, assieme ai sambuchi, su una brutta strada.”

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/07/2006 12:02:48

    Ennesimo libro di Mauro che leggo, oramai li ho quasi terminati e li sto centellinando... perchè quando si arriva al termine di un suo libro quasi spiace, tanto erano belle le pagine precedenti.. Questo libro ha il tono della favola, della leggenda.. Corona, uomo che a volte con le sue parole sa trasmettere una dureza infinita, in queste pagine ci dà un quadro sereno della vita degli alberi... immaginando un mondo a noi parallelo, con similitudini che vanno al di là della sola fantasia... Bellissimo, per chi come me vive in città e non conosce, purtroppo, tutti gli alberi di cui parla, consiglio di aver vicino a se le fotografie degli stessi, credo aiutino meglio a capire il significato delle sue parole. Fiabesco.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/09/2005 20:30:18

    Credo che questo libro sia meraviglioso. Le descrizioni del bosco, i suoni e le immagini che si percepiscono fanno sentire l'uomo un tutt'uno con la natura e l'universo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Edoardo
    09/04/2005 22:36:44

    I libri di Mauro sono sempre pillole di saggezza..in un mondo che fatica a trovare alternative positive ...libri di questo tipo aiutano. Lo consiglio.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    manuela
    09/08/2003 22:42:02

    Ho conosciuto lo 'scrivere' di Mauro Corona quasi per caso. Se lo incontrassi vorrei solo dirgli GRAZIE: per le sue parole pulite e limpide e per l'amore che ha per la montagna. Se potete fatelo voi di Internetbookshop!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    Al bocia
    08/04/2003 22:12:02

    Non avevo letto nessun Libro di Mauro Corona prima di questo, ora sono qui per prendere i titoli e leggere anche tutti gli altri. Che c'e d'altro da dire dopo aver finito il libro ho fetto un giretto nei soliti boschi qui vicino...nulla mi pareva come prima...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/08/2002 21:43:16

    Si conferma il Mauro Corona de " Il volo della martora": meraviglioso. Leggi questo libro e non guarderai più un albero con gli occhi di prima, non entrerai in un bosco senza provare emozioni nuove.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/09/2001 19:28:08

    A mio avviso il più bel libro scritto da Mauro (li ho letti tutti, anche l'ultimo: gocce di resina)ma questo ha un fascino particolare e ci fa meditare su tante cose spesso sconosciute: la natura, il bosco la vita.

    Leggi di più Riduci