Willy Signori e vengo da lontano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1989
Supporto: DVD
Salvato in 13 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 7,99 €)

Willy è un giornalista che si occupa di cronaca nera. Dopo essere stato lasciato dalla fidanzata, provoca la morte di un uomo in un incidente: sconvolto e mosso dai sensi di colpa, decide di prendersi cura della ragazza della vittima, che per di più è incinta.
5
di 5
Totale 6
5
6
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Nettuno

    15/05/2020 22:35:49

    Willy Signori è un giornalista di cronaca nera, fidanzato con una donna bella ma arcigna e legato a un gruppo di amici ben solido; egli ha inoltre un fratello bloccato sulla sedia a rotelle, che gioca spesso e volentieri a fare la vittima, provocando litigi furiosi. Una sera, al volante della propria macchina, Willy si scontra frontalmente contro un'altra vettura che viaggia contromano il cui conducente, in stato di ubriachezza, muore.

  • User Icon

    jacopo polinari

    19/12/2006 12:05:53

    c'avete papaja qui? no! mmhm! UGOOOOOO! STASERA SI PARLA DDI MME! CATTIVOOO! geniale! da sbellicarsi dalle risa, anche solo sentendo la colonna sonora! l'introduzione, poi, in cui si racconta la storia di Willi, vale il prezzo del film!

  • User Icon

    vaviola

    24/11/2006 19:18:51

    Grande Nuti! Sicuramente uno dei film più pregiati dell'attore toscano. Ben strutturato ed elegante sia nella trama che nella presentazione dei personaggi,tutti unici e divertenti. La storia, che parte da una tragedia, assume situazioni divertenti ed inaspettate. Deliziosa la recitazione di Francesco. Ottima la performance di tutti gli altri attori del cast. Finalmente oggi la notizia della sua ripresa dal coma dopo due mesi di buio. Siamo tutti in attesa di ulteriori buone notizie. Ci aspettiamo ancora da lui tanti lavori eccellenti.

  • User Icon

    Stefano Zecca

    07/11/2006 13:24:09

    FRANCESCO NUTI E'SICURAMENTE UNO DEI REGISTI MIGLIORI CHE ABBIAMO IN ITALIA,E,COME SPESSO ACCADE BASTA UN FILMETTO DI QUALCHE "ATTORUCCIO-METEORA" A FAR PASSARE IN SECONDO PIANO(SICURAMENTE NON AGLI OCCHI DEI FAN) UN ATTORE CHE DA ANNI CI PROPONE FILM MAI SIMILI TRA LORO E CHE NON TI STANCANO NENCHE A GUARDARLI DECINE E DECINE DI VOLTE!!!FRANCESCO NON ARRENDERTI SEI VERAMENTE UNO DEI MIGLIORI HAI DATO TANTISSIMO AL CINEMA ITALIANO,ED A NOI,CHE TI SEGUIREMO SEMPRE!!!!!!!!

  • User Icon

    BURISTIO

    01/09/2004 12:45:20

    FANTASTICO COME TUTTI FILM DI NUTI...FINO A DONNE CON LE GONNE MA QUANDO LI FATE I DVD DI TUTTI GLI ALTRI FILM

  • User Icon

    GIUSEPPE

    27/10/2003 15:38:14

    DA VEDERE ASSOLUTAMENTE...

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2003
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 105 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • Area2
  • Contenuti: biografie: biografia e filmografia del regista e degli interpreti principali
  • Francesco Nuti Cover

    Attore e regista italiano. Raggiunge il successo nel mondo dello spettacolo attraverso il cabaret e la televisione con il gruppo comico toscano dei Giancattivi, accanto ad A. Cenci e A. Benvenuti, la cui comicità, agrodolce e dai toni surreali, è ben evidente già in Ad ovest di Paperino (1982) di A. Benvenuti. Abbandonato il trio, è diretto dal regista M. Ponzi in Io, Chiara e lo Scuro (1983) – vaga parodia di Lo spaccone (1961) di R. Rossen – in cui interpreta un campione di biliardo innamorato di una sassofonista (un’efficace G. De Sio). Dal 1985 si autodirige in film caratterizzati da una comicità vagamente lunare e dalla costante presenza di belle donne. In Casablanca, Casablanca (1985), ancora con la De Sio, ripropone i personaggi di Io, Chiara e lo Scuro, ammiccando garbatamente al mitico... Approfondisci
  • Francesco Nuti Cover

    Attore e regista italiano. Raggiunge il successo nel mondo dello spettacolo attraverso il cabaret e la televisione con il gruppo comico toscano dei Giancattivi, accanto ad A. Cenci e A. Benvenuti, la cui comicità, agrodolce e dai toni surreali, è ben evidente già in Ad ovest di Paperino (1982) di A. Benvenuti. Abbandonato il trio, è diretto dal regista M. Ponzi in Io, Chiara e lo Scuro (1983) – vaga parodia di Lo spaccone (1961) di R. Rossen – in cui interpreta un campione di biliardo innamorato di una sassofonista (un’efficace G. De Sio). Dal 1985 si autodirige in film caratterizzati da una comicità vagamente lunare e dalla costante presenza di belle donne. In Casablanca, Casablanca (1985), ancora con la De Sio, ripropone i personaggi di Io, Chiara e lo Scuro, ammiccando garbatamente al mitico... Approfondisci
  • Isabella Ferrari Cover

    "Nome d'arte di I. Fogliazza, attrice italiana. Il suo esordio nel cinema è nella più classica delle commedie estive, in Sapore di mare (1983) di C. Vanzina. Nello stesso anno compare in un altro film di Vanzina, Il ras del quartiere con D. Abatantuono, e Sapore di mare - Un anno dopo di B. Cortini. Dopo altre esili commedie (Domani mi sposo, 1984, di F. Massaro; Il ragazzo del Pony Express, 1986, di F. Amurri), interpreta il primo ruolo drammatico di un certo impegno e da protagonista in Appuntamento a Liverpool (1988) di M.T. Giordana, storia di una ragazza che cerca di vendicarsi dell'uomo che ha accidentalmente causato la morte di suo padre. A suo agio nelle commedie (Willi Signori e vengo da lontano, 1989, di F. Nuti) e nei drammi (Cronaca di un amore violato, 1994, di G. Battiato), ottiene... Approfondisci
  • Anna Galiena Cover

    Attrice italiana. A diciotto anni lascia la famiglia per intraprendere la carriera artistica. Dopo aver viaggiato attraverso Europa, Canada e Stati Uniti, si stabilisce a New York dove frequenta l’Actors’ Studio e debutta sul palcoscenico. Tornata in Italia, nel 1984 si lascia tentare dal teatro e dalla televisione poiché il cinema le offre poche possibilità. Nel 1987, dopo il matrimonio con un distributore cinematografico, si trasferisce a Parigi e inizia finalmente un’intensa attività cinematografica, che la rivela ottima interprete di film sia stranieri sia italiani: è la sensuale e malinconica protagonista di Il marito della parrucchiera (1990) di P. Leconte, prostituta in Prosciutto prosciutto (1992) di J.J. Bigas Luna, madre tormentata di una ragazza epilettica in Il grande cocomero... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali