Wim Wenders. Ritorno alla vita

Every Thing Will Be Fine

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Every Thing Will Be Fine
Regia: Wim Wenders
Paese: Canada; Svezia; Francia; Norvegia; Germania
Anno: 2014
Supporto: DVD
Salvato in 33 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 9,99 €)

Dopo una banale lite domestica, una fredda domenica sera, lo scrittore Tomas vaga senza meta nella periferia della città in cui vive, quando improvvisamente la sua macchina si scontra con una slitta che sta scendendo dal pendio sulla strada. Tomas non ha colpa dell'uccisione del ragazzino che era sopra la slitta, eppure la sua vita da quel momento entra in crisi, ponendo a lui, alla famiglia del bambino, alla sua, una serie di domande a cui è difficile trovare una risposta...

Il tema della scrittura e del successo personale si riverberano su Wenders stesso, ancora in grado di creare sfumature in 3D di grande raffinatezza stilistica

Trama
Una sera d'inverno lo scrittore Tomas sta guidando in un paesaggio nevoso quando una slitta gli si para davanti scendendo da un pendio. Tomas non ne ha colpa e nemmeno Christopher, il fratello maggiore che avrebbe forse potuto prestare più attenzione al fratellino e nemmeno la mamma dei due che li avrebbe potuti richiamare in casa. Tomas entra in crisi profonda e la sua vita cambia anche sul piano affettivo. Questo evento lascerà segni anche nel futuro di tutti coloro che sono stati coinvolti.

  • Produzione: Teodora, 2016
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 118 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Originale (Dolby Digital 5.1);Originale (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste; speciale; trailers; foto
  • Wim Wenders Cover

    Propr. Ernst Wilhelm W. Regista tedesco. Vive gli anni decisivi della sua formazione artistica tra Parigi e Monaco realizzando alcuni cortometraggi (tra i quali il più interessante è Polizeifilm, Film sulla polizia, 1969) e dedicandosi anche alla critica cinematografica. Grande appassionato di musica rock e cultura americana, realizza nel 1970 Summer in the City (Estate in città), il suo primo lungometraggio, cui segue un anno dopo Prima del calcio di rigore, tratto da un romanzo di P. Handke, che segna con precisione le coordinate della sua poetica, fatta di sguardi sulla quotidianità e la sua non significazione, di personaggi che faticano a comunicare, di un cinema che tende a privilegiare l’evidenza visiva più che la sottolineatura verbale. Dopo la parentesi poco personale di La lettera... Approfondisci
  • James Franco Cover

    James Franco è uno degli attori più lanciati della nuova Hollywood. Ha recitato in film campioni d’incasso come i tre Spiderman e Mangia, prega, ama, ma si è anche guadagnato la stima dei critici con le sue interpretazioni in film d’autore come Milk e Howl – Urlo. Nel 2010 è stato candidato all’Oscar come miglior attore per 127 ore, e ha presentato la cerimonia di consegna dei premi. Ma la sua attività artistica si estende anche ad altri campi: è autore di cortometraggi e documentari (presentati al festival di Cannes e di Berlino), di opere di videoarte e di pittura. Da sempre appassionato di scrittura (ha frequentato corsi di creative writing e di letteratura nelle migliori università americane), ha recentemente esordito... Approfondisci
  • Charlotte Gainsbourg Cover

    "Propr. C. Lucy G., attrice francese. Figlia di Serge G. e J. Birkin, vince il suo primo César a quattordici anni grazie a Sarà perché ti amo (1985) di C. Miller, in cui interpreta un’adolescente annoiata e in cerca di affetto. Per lo stesso Miller è la ragazzina inquieta e vitale di La piccola ladra (1988). Il padre la dirige in Charlotte for ever (1987) in cui descrive il loro rapporto confondendo realtà e finzione. Rimarchevoli sono anche le sue recenti interpretazioni in Félix et Lola (2000) di P. Leconte, Mia moglie è un’attrice (2001), diretto dal marito Y. Attal, e Lemming (2005) di D.?Moll, che ha inaugurato il 58° Festival di Cannes. Recita accanto a un trasognato G. García Bernal in L’arte del sogno (2006) di M. Gondry; in Nuovomondo (2006) di E. Crialese è Lucy, un’austera lady... Approfondisci
Note legali